1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. volant

    volant Nuovo Iscritto

    Salve a tutti, davvero bellissimo forum ricco di info importanti, però non ho trovato la risposta per me.
    Allora cominciamo.
    Io e mio fratello abbiamo ereditato un immobile da nostra madre. Abbiamo ricevuto tantissime richieste vista la sua ubicazione in collina e vicino al centro di Napoli. Abbiamo comunque deciso di venderla e abbiamo optato con questo nostro parente di effettuare il rogito senza passare dal preliminare. Il tutto si è fatto velocemente vista la sua discreta disponibilità finanziaria (ha chiesto come mutuo solo 1\3 dell'intera cifra) e visto che la nostra casa è pulitissima da ogni tipo di ipoteche. Abbiamo fissato la data per il rogito, direttamente in banca con il notaio della banca, il 22\6 con il pagamento , alla firma, di tutta la somma già spartita in due come da rogito, visto che abbiamo saltato il preliminare. da parte mia ho chiesto di essere pagato con un bonifico visto che io e il cugino abbiamo la stessa banca e mio fratello invece con assegni circolari.
    La mia domanda è... Il bonifico della mia somma avverrà in giornata oppure dovrò aspettare qualche giorno? Avrò la somma subito a disposizione? E' importante, il fatto che sia un mio parente non è che mi da tanta sicurezza..mio fratello è daccordo visto che ha più contatti con lui, ma io in ogni caso metto una firma cedendo la mia propietà ad altra persona...che dite?
    Grazie
    Volant

     
  2. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Non sono un esperto però questa formula di pagamento presenta sicuramente dei potenziali rischi.Immagino che l'acquirente non faccia il bonifico prima del rogito perchè non sarebbe garantito lui. L'unica cosa sicura sono assegni circolari intestati ai venditori secondo la divisione che voi gli comunicherete.In fondo all'acquirente non dovrebbe costare molto questa modalità.:D
     
    A vincenzo 178 piace questo elemento.
  3. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Il bonifico non permette la "contemporaneità" del pagamento/vendita.
    Non lo accetterei come venditore e neppure come acquirente.

    La direttiva europea prevede un giorno lavorativo per l'accredito del bonifico, sia in termini di valuta che di disponibilità, rispetto agli oltre tre giorni precedentemente necessari.
     
  4. volant

    volant Nuovo Iscritto

    Grazie 1000 siete stati esaudienti con le risposte, ma il problema nasce dalla registrazione di ipoteca, o almeno dai giorni che il notaio perde per registrare l'ipoteca....può la banca, su disposizione del suo cliente, pagare i circolari alla firma dell'atto e non aspettare tale operazione di registrazione?:domanda:
     
  5. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    L' acquirente e la banca si "devono" accordare perché i venditori siano pagati al rogito.
     
    A volant piace questo elemento.
  6. volant

    volant Nuovo Iscritto

    grazie maidealista...risposta esaudiente...ho avuto conferma telefonicamente 10 minuti fa dal compratore. grazie:fico:
     
  7. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Leggendo l'argomento mi sembra di capire che la parte di corrispettivo derivante dal mutuo verrà pagata con un ordine irrevocabile di pagamento conferito dall'acquirente alla banca, a favore del proprietario.
    Questa è una pratica abbastanza usuale quando c'è un mutuo, e la banca attende l'iscrizione dell'ipoteca di primo grado asuo favore per svincolare i soldi e dare corso al mandato di pagamento. Passano di solito circa 20 gg.
    Il venditore, però, se non pattuito diversamente, pu non accettare tale forma di pagamento ma pretendere gli assegni circolari sin dal momento della firma dell'atto di compravendita.
     
    A frenky piace questo elemento.
  8. gianluca1982

    gianluca1982 Nuovo Iscritto

    grazie maidealista...risposta esaudiente:)
     
  9. volant

    volant Nuovo Iscritto

    ok, ma allora visto che il preliminare non ci sarà, nel momento che verrò chiamato dal notaio di mio cugino dovrò fargli presente che voglio essere pagato subito , alla firma, con assegni? Quindi esiste la reale possibilità di essere pagato subito? Grazie:???:
     
  10. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Guarda che un bonifico è un pagamento certo. All'atto notarile, viene presentata la contabile del bonifico. La stessa banca che cura il mutuo, viene con l'ordine di bonifico all'atto e il direttore ti darà ricevuta firmata alla firma. Non vedo nessun problema, se non per scrupolo, tu abbia tutti i diritti di parlare con l'Istituto bancario, perchè ti dia tutte le garanzie del caso.
     
    A volant piace questo elemento.
  11. volant

    volant Nuovo Iscritto

    Grazie adriano, ma non esistono quegli 11 gg di "buio" dove bisogna attendere la trascrizione di ipoteca subito dopo la firma dell'atto...?
    il problema io me lo ponevo proprio in questo caso....11gg dove io ho firmato, ho ceduto il bene e dove inizialmente non ho intascato nulla. Ma questi 11 gg sono obbligatori o volendo la banca può pagare immediatamente? In pratica ho letto sul forum molti post dove spiegavano che il pagamento effettivo del bene succede subito dopo la trascrizione dell'ipoteca dello stesso. Spiegami l'iter se possibile o nel caso dammi raccomandazione "che gli altri sbagliano"....:domanda: Daniele
     
  12. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Il problema è che un mutuo, se la banca vuole fare la fiscale, eroga solo dopo trascorso il termine utile per la trascrizione. Tu sei la venditrice e quindi devi essere pagata. Sarà l'acquirente che deve accordarsi con la banca e farsi, eventualmente, pre finanziare o meglio pre erogare la cifra utile a soddisfare i venditori. Tu devi avere un documento di accredito della banca, all'atto notarile.
     
    A volant piace questo elemento.
  13. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    L'erogazione del mutuo contestuale al rogito ormai è prassi, bisogna però che l'acquirente lo chieda espressamente alla banca e ti faranno contestualmente degli assegni circolari o un bonifico.
    Non c'è nessun problema.

    Silvana
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina