1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. sabbry

    sabbry Membro Junior

    Buongiorno a tutti, sono l'inquilina di un appartamento e vorrei sapere se posso modifiicare nel mio contratto d'affitto solo le modalità di pagamento della mensilità.
    Ora, è indicato che devo pagare la quota sul conto corrente dell'agenzia immobiliiare, che tutti i mesi per fare da intermdiario mi chiede un certo importo (non scritto sul contratto).
    Vorrei, in accordo con la proprietà, inserire il conto corrente del proprietario e congedare l'agenzia per i servizi non richiesti.
    Posso farlo? Devo registrare anche la modifica?

    Grazie della vostra attenzione
     
    A possessore piace questo elemento.
  2. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si aprono diversi scenari.

    Se il proprietario ha dato all'agenzia l'incarico di trovare un locatario, e nelle POSTILLE c'era scritto che la modalità di pagamento dovrà essere ESCLUSIVAMENTE quella che ora tu stai seguendo, non ci sono scappatoie: cambiando modalità di pagamento l'agenzia se la prenderebbe col proprietario facendogli pagare una penale per inadempienza contrattuale: è possibile, infatti, che la provvigione dell'agenzia non sia stata erogata UNA TANTUM, ma consiste in queste MICROPROVVIGIONI che riscuote da te di mese in mese.

    Se invece quanto da me affermato poco fa è falso, ovvero sia se il proprietario non ha questo vincolo di dover vedere i soldi dell'affitto transitare obbligatoriamente per l'agenzia, allora dovete fare una modifica contrattuale di comune accordo facendola registrare.
     
  3. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    CORREGGETEMI SE SBAGLIO, per favore.

    Attendo gentilmente altri pareri più illuminati del mio.
     
  4. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Al Fisco, non interessa, la modalità di pagamento, purchè sia tracciabile, ma l'importo del canone. Quando si cambiano modalità di pagamento, non bisogna, presentare alcuna variazione, in quanto fa parte di un accordo tra le parti, che non intacca la somma pattuita. Come ha ben detto Possessore, devi rileggere il contratto, ancora il locatore ha in effetti dato l'incarico all'agenzia, in questo caso, potrai cominque chiedere al proprietario di forniti le coordinate del suo conto sul quale fare direttamente i versamenti.
     
  5. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    se l'agenzia riceve un compenso NON dichiarato ricade nel numero di evasori od elusori....spedisci una racc con copia del contratto all'ufficio del Registro ed alla Agenzia delle Entrate sez Tributi ...lamentandoti del fatto....vedrai che ci pensano loro
     
  6. sabbry

    sabbry Membro Junior

    Io non so che tipo di accordo esista tra il proprietario e l'agenzia; sul mio contratto si parla solo di bonificare l'affitto sul conto corrente dell'agenzia e di rimborsare le bollette (rimaste in capo al proprietario), sempre usando da tramite l'agenzia.
    Non ho trovato nessuna postilla o altra specificazione.
    Secondo me è sufficiente un'appendice al contratto, firmata da entrambe le parti (l'agenzia non ha firmato come terzo), con la variazione del conto corrente.
    Non avevo pensato a segnalare all'agenzia delle entrate questa cosa... ci penserò sopra...
     
  7. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Quindi l'agenzia non chiede a te di pagare la sua provvigione.
    Visto che tu paghi l'affitto, il rimborso delle utenze e nulla più, la cosa si riduce alla tua volontà di tagliare fuori l'agenzia dalla transazione e proporre al proprietario una riduzione del canone...
    In realtà, a meno che io non abbia frainteso, non sai neanche quale percentuale l'agenzia trattenga!

    Io di solito non prendo mai le parti delle agenzie, ma in questo caso nutro forti dubbi sulla correttezza etica delle tue intenzioni.
    Quali siano gli accordi tra proprietario e agenzia non è cosa che riguardi te, così come non ti riguarda il modo in cui il tuo locatore ha deciso di riscuotere il prezzo della locazione.
    Hai firmato un contratto che prevede il versamento del canone su un determinato conto corrente. A chi quel conto corrente sia intestato non deve interessarti.

    Nulla impedisce che possa fare al proprietario la proposta che hai in mente, ma fossi io al suo posto lascerei il canone invariato.
     
  8. sabbry

    sabbry Membro Junior

    Alt un momento, sul mio contratto c'è scritto che il mio affitto è tot, l'agenzia mi chiede tot+15 € al mese per "spese di gestione" che non sono scritte nel contratto!
    Nessuno ha mai parlato di abbassare il canone, solo di eliminare l'agenzia, che mi chiede una commissione non dovuta!
    Non mi piace essere accusata di scorrettezza!!!!
     
    A possessore piace questo elemento.
  9. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    sabbry ha ragione, fin dal suo primo messaggio è evidente che vuole tagliare i costi di intermediazione dell'agenzia, che non fa altro che ricevere dei soldi e versarli alla proprietà, come farebbe un ufficio postale o una banca.

    Non ha parlato di riduzione del canone, vorrebbe però "togliere dal giro" l'agenzia, che (questo non era precisato nel primo messaggio, ma ora sì!) le fa spendere 15 Euro al mese, ossia 180 Euro annui solo per fare da passacarte.
     
  10. avettor

    avettor Nuovo Iscritto

    Se non è scritto da nessuna parte che devi pagare questi 15 euro non sei tenuta a pagarli.
    Non diventi inadempiente se non li paghi.
     
  11. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Chiedo scusa a sabbry per l'accusa che, a seguito dei suoi ultimi chiarimenti appare infondata.
    Quello che non è chiaro se l'obbligo di pagare una commissione all'agenzia sia o meno prevista dal contratto.
    Se è previsto, quantunque non sia indicato l'importo, certe rimostranze andavano fatte al momento della firma.
    Se non lo è, invece, smetta semplicemente di pagare.


    Ma questa è solo la mia opinione, e come tale lascia tutto il tempo che trova.


    A questo punto credo che l'unica soluzione (forse non l'unica, ma alla lunga la più semplice ed economica) sia chiudere anticipatamente il contratto attualmente in essere e farne uno nuovo direttamente con il proprietario. A occhio e croce i costi si dovrebbero ammortizzare in un paio di anni....
     
  12. sabbry

    sabbry Membro Junior

    Accetto le scuse di ergobbo e ringrazio tutti, mi sento rincuorata.
    avettor, so bene che non sono inadempiente, ma vorrei che l'agenzia mi lasciasse in pace.
    Per i primi tre mesi ho dato questi 15€, ora che pago il mio affitto e basta, l'agenzia mi subissa di mail e telefonate.
    Ad ogni modo, il proprietario è ben felice di ricevere da me l'affitto e di eliminare i famosi 15€ (che l'agenzia chiede anche a lui...).
    Ora mi rimane solo il dubbio sul fatto che la modifica debba essere registrata...
     
  13. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    No. Non essendoci variazione dell'importo, non è necessario registrare alcunché.

    Un intereessante articolo che può chiarire il dubbio sul come e sul perché lo trovi QUI.
    In buona sostanza, comunque, diviene obbiligatorio registrare le modifiche solo nel caso la base imponibile aumenti.
     
    A sabbry piace questo elemento.
  14. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Oppure diminuisca .... di questi tempi se hai un buon inquilino può anche capitare di fargli uno sconto per tenert
    elo!
     
  15. avettor

    avettor Nuovo Iscritto

    Al di là degli aspetti di carattere legale (è certo che tu non sei inadempiente se non paghi i 15 euro, mentre si potrebbe dire che ora sei ingiustamente vessata), se posso esprimere un parere personale mi pare che quest'agenzia che vive su 30 euro al mese che riscuote da te e dal proprietario sia veramente alla frutta!!!
     
    A sabbry piace questo elemento.
  16. sabbry

    sabbry Membro Junior

    ...interessante, dovrei proporlo al mio proprietario...:risata:

    Grazie a tutti e buona giornata
     
  17. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il problema si risolve, scrivendo una raccomandata A/R al prorpietario dell'appartamento, nella quale si fa capire di non si è più intenzionati a versare i canoni presso l'agenzia, ma di volerli effettuare direttamente , sul suo conto. Questa variazione, non va comunicata al fisco, fermo restando l'importo del canone. Se nel contratto il canone è di 300 €, cifra a caso, non variando l'importo, non si comunica nulla al fisco, le modalità di pagamento, invece , sono un accordo tra le parti.
     
  18. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    In questo caso è certamente consigliabile per diminuire la base imponibile, ma non è OBBLIGATORIO...:sorrisone:
     
  19. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quindi, se non hai un separato contratto con l'agenzia in cui ti sei obbligata a versarle una somma diversa da quanto già risultante dal contratto di locazione, non hai nessun obbligo di ottemperare al pagamento "aggiuntivo".
     
  20. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    Facciamo il punto :
    -da cio' che ho capito sabbry pagava l'affitto TRAMITE l'agenzia
    -l'agenzia pertanto,per il ...disturbo,chiede a sabbry una aliquota che mette sotto il nome di "spese di gestione"
    -domanda : come verserebbe ,l'agenzia, l'affitto al proprietario ?
    -sembra piuttosto evidente che esiste un accordo fra proprietario ed agenzia a monte della stipula del contratto d'affitto
    -generalmente le agenzie,per quel che ne so, chiedono ai proprietari la quota di una mensilità per la loro "gestione" ed il loro intervento
    -se il proprietario "non vuole" questo balzello ,l'agenzia lo fa pagare all'inquilino sotto la voce" gestionalita'" ma,importo e modalità, DEBBONO essere inserite nel contratto ed ACCETTATE pena NULLITA'
    -la storia della "gestionalita' senza cifra" e' una gabbula che puoi ritrovarti variata dall'oggi al domani....tipo "variazione unilaterale del contratto" attualmente e largamente USATA dalle banche
    fai bene a NON pagare e se ti tampinano dì loro chiaramente che sottoporrai il contratto ad una associazione dei consumatori (fallo davvero !)con conseguente denuncia fiscale in quanto l'introito "gestionale" con assenza di quota e' fiscalmente illegale
    tienti stretta le ricevute che l'agenzia avrebbe dovuto inviarti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina