1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ignazio salvatore

    ignazio salvatore Nuovo Iscritto

    Premetto che in corso d'opera, prima del rilascio del certificato di abitabilita' per l'intero immobile, compresi alcuni piani abitativi e n° 7 accessori annessi alle residenze, il sottotetto destinato a locale di sgombero possedeva i requisiti tecnici ed igienico-sanitari per poter essere reso abitabile.
    Tanto e' vero che ne' il tecnico comunale che ha eseguito il sopralluogo ne' il sanitario che ha ispezionato detti locali, al momento della richiesta abitabilita' non si sono resi conto di alcuna diformita' rispetto al progetto di variante regolarmente approvato che prevedeva sia le tramezzature interne e sia l'illuminazione diretta dei locali cosi' edificati dal primo impianto.
    Domanda n° 1)- si configura o meno un possibile reato urbanistico, considerando che la modifica di utilizzo effettivo dei locali di sgombero sono compresi nella medesima tipologia edilizia e quindi non potrebbe essere considerata come mutamento di destinazione d'uso anche nella considerazione che non sono state realizzate opere difformi dal progetto approvato?
    Domanda n° 2)- per assurdo se in presenza dell'ipotesi di reati alle leggi urbanistiche, edilizie ed igienico-sanitarie, quali sono i soggetti perseguibili: a) il tecnico comunale, il sanitario,il funzionario di pg, il costruttore, il direttore dei lavori, o l'attuale proprietario dela attuale mansarda abitabile, cosi' come configurata e non denunciata al comune neanche tramite una semplice dia?
    Domanda n° 3- volendo, potrebbe essere sanata in via amministrativa a posteriori e quali oneri potrebbe richiedere il comune interessato?
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Ciao ignazio salvatore
    1)Il fatto che tutti coloro che sono stati presenti al sopralluogo non hanno obiettato nulla è perche hanno riscontrato tutto conforme come da progetto cioe locale sgombero era in progetto anche se con requisiti abitabili e locale sgombero è rimasto, per renderlo abitazione devi provvedere al cambio di destinazione d'uso che secondo me non ti verrà approvato in quanto il locale sgombero è stato dichiarato così per non gravare sul calcolo della cubatura dell'edificio, in quanto tali locali sono considerati come locali tecnici.
    per sistemare la situazione dovresti procedere tu ed eventualmente tutti gli aventi diritto dopo l'acquisizione dell'agibilità ad una richiesta di ampliamento ai sensi della legge regionale sul recupero dei sottotetti e piano casa, purchè le dimensioni volumetriche siano conformi a quanto prevede la stessa legge.
    2) I tecnici intervenuti al sopralluogo non rischiano nulla hanno certificato che quanto in progetto hanno rilevato nello stato di fatto, quindi un cambo di tali stanze in camere, bagno, ecc.ecc., ricadranno su chi è il proprietario dell'immobile.
    3) Puo essere sistemata con la legge reginale relativa al piano casa e recupero sottotetti della tua regione, il comune poi chiederà i maggiori oneri urbanistici e di costruzione derivanti dalla modifica, in riferimento ai parametri e tariffe approvate dal comune.
    Ciao salves
     
    A e ignazio salvatore piace questo messaggio.
  3. ignazio salvatore

    ignazio salvatore Nuovo Iscritto

    preciso quanto segue:
    detto locale di sgombero è stato considerato nella cubatura dell'edificio;
    per quanto riguarda i maggiori oneri limitatamente al costo di costruzione, condivido con la tua opinione;
    per quanto attiene invece il paventato cambio di destinazione d'uso sensa opere murarie, rittengo non sia dovuto in virtù delle leggi urbanistiche vigenti e quelle sul condono edilizio susseguite dal 1985 ad oggi, poichè
    non viene modificata la tipologia edilizia, rientrando in entrambi i casi in quella residenziale della civile abitazione.
    ciao ignazio
     
    A ignazio salvatore piace questo elemento.
  4. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Secondo me si deve procedere al cambio d'uso dei vani da sgombero ad abitabili.
    Mi spiego metti caso di un garage o deposito attiguo all'appartamento di casa singola, la tipologia dell'edificio non cambia ma l'uso del vano si, e poi lo conferma il cambio d'uso, in quanto debbono essere pagati la differenza degli oneri di costruzione dovuti al cambio dei rapporti tra superficie residenziale con superficie non residenziale.
    Ciao salves
     
    A ignazio salvatore piace questo elemento.
  5. ignazio salvatore

    ignazio salvatore Nuovo Iscritto

    ok. vedo un po il da farsi. grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina