1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. gugu

    gugu Membro Ordinario

    Inquilino/Conduttore
    Domanda: un tale presenta un progetto per un PdC in Comune. Gli viene concesso e, in teoria, potrebbe iniziare i lavori. Poi però vende il terreno con il suo progetto approvato. Il compratore ha idee completamente diverse e vuole costruire una casa sostanzialmente diversa (parliamo di casa unifamiliare), ad es la stessa volumetria la vuole suddividere su due piani invece che uno, vuole fare un'autorimessa, un porticato ecc. ecc. Non credo basti una variante, deve richiedere un nuovo PdC? E chiedere di annullare quello precedente?
     
  2. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Si, o lo lasci scadere il PdC, (ma se non erro con le ultime modifiche vuol dire far passare 5 anni) oppure nel ripresentarne uno nuovo richiedi sospendi quello precedente.
    Ovviamente fai tutto PRIMA di iniziare i lavori, altrimenti facendolo in corso d'opera (ammesso che ti permettano di fare una cosa del genere cosa che dubito assai) dovresti presentare una variante al PdC.
    Nel momento in cui inizi con un nuovo PdC non fai nessuna variante, semplicemente richiedi l'annullamento del precedente, e risottoponi nuovamente le tue idee.
    Gli oneri ti verranno richiesti nel momento in cui approvato il progetto ti presenterai i Comune per ritirare il parere.
     
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    In Lombardia puoi fare come vuoi, puoi anche presentare una DIA in variante al PdC per una costruzione completamente diversa, sta al tecnico stabilire se l'intervento potrà avere dei problemi interpretativi, infatti la differenza sostanziale è che il PdC è soggetto ad un'approvazione dell' UT comunale mentre la DIA è ad esclusiva responsabilità del tecnoci che assevera
    Solitamente si sceglie in base al tempo, la DIA ha tempi certi, il PdC spesso prevede in genere tempi più lunghi
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina