1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Giussani

    Giussani Nuovo Iscritto

    Con quale maggioranza e' possibile modificare un regolamento contrattuale registrato che prevede il servizio di portineria e stabilire per la soppressione o la riduzione del servizio stesso?
     
  2. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    1000/1000
     
  3. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Non ci sto capendo niente (non sono del mestiere, quindi un po' scusata...). Premetto che faccio già riferimento al Codice Civile per come entrerà in vigore dal 17 giugno prossimo.

    All'art. 1138 del C.C. leggo che "Ciascun condomino può prendere l'iniziativa per la formazione del regolamento di condominio o per la revisione di quello esistente.

    Il regolamento deve essere approvato dall'assemblea con la maggioranza stabilita dal secondo comma dell'articolo 1136 ed allegato al registro indicato dal numero 7) dell'articolo 1130. (1) Esso può essere impugnato a norma dell'articolo 1107."

    Immagino che la stessa maggioranza riguardi sia la formazione che la revisione. O sbaglio?

    Al secondo comma dell'art. 1136, leggo che: "Sono valide le deliberazioni approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell'edificio".

    Quanto poi alle "Modificazioni delle destinazioni d'uso", Art. 1117-ter. (1) del C.C., leggo che

    "Per soddisfare esigenze di interesse condominiale, l'assemblea, con un numero di voti che rappresenti i quattro quinti dei partecipanti al condominio e i quattro quinti del valore dell'edificio, può modificare la destinazione d'uso delle parti comuni." ... poi seguono le modalità piuttosto impegnative della convocazione.


    Ma allora, ergobbo, perchè parli di 1000/1000? Il fatto che il regolamento sia di natura contrattuale cambia le cose? :domanda::domanda::domanda: C'è un qualche riferimento normativo che mi puoi dare? grazie
     
  4. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Esatto.
    Il regolamento contrattuale non è previsto dal codice civile e si può definire (senza alcuna pretesa di precisione giuridica...) come una "integrazione" dei singoli rogiti.
    In pratica: chiunque abbia acquistato un appartamento ha acquistato anche il diritto di avere il portiere. Ogni modifica che tocchi un diritto dei singoli deve essere approvata all'unanimità...

    A llivello normativo, quindi niente riferimenti specifici, almeno per quanto riguarda gli articoli che riguardano nello specifico il condominio.
    Facendo una ricerchina veloce sul web, comunque, troverai tonnellate di riferimenti giurisprudenziali.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina