1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    non è esattamente il mio ramo, chiedo quindi delucidazioni
    mi chiedono di modificare una tabella millesimale redatta alla costruzione del complesso immobiliare ed allegata al primo atto di vendita delle unità immobiliari
    oggi, la società immobiliare ancora proprietaria di buona parte del condominio, essendosi accorta di una evidente incongruenza delle spese ascensore imputate all'unica unità all'ultimo piano, mi chiede di valutare la possibiità di modificare appunto la tabella
    fin qui tutto ok, ci farò un calcolo e vedremo, sopratutto come portare davanti all'assemblea questa modifica e farla approvare all'unanimità (coretto?)
    quello che non capisco è quello che l'agenzia che sta trattando le vendite sostiene, previa consultazione del notaio, cioè che sarà necessario che tutti i condomini, dopo aver approvato la nuova tabella in asseblea, intervengano alla stipula della compravendita di una unità allo scopo di ratificare quanto già deliberato in assemblea
    è una procedura corretta o è un pretesto del notaio per complicare la cosa e lucrare un pochino?
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Una tabella millesimale allegata al 1° atto di vendita probabilmente (direi sicuramente) è stata registrata e trascritta, cioè è Contrattuale, per modificare questa tabella è necessaria l'unanimità (1000/1000), cioè tutti i condomini al momento della modifica sono concordi nella modifica, anche per assurdo per una sola delibera senza bisogno di alcun notaio, ma per renderla opponibile ai futuri acquirenti e stabile nel tempo, sarà necessario un atto notarile e registrazione/trascrizione della nuova tabella millesimale.
     
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    ok condobip, sarà necessario quindi procedere a ratificare la modifica registrandola
    ci sarà presto una vendita, dall'immobiliare proprietaria ancora di buona parte del condominio ad un "nuovo ingresso" ma non basterà che all'atto di trasferimeto venga allegata la delibera di assemblea con le nuove tabelle?
    devono obbligatoriamente interenire tutti i condomini all'atto?
    non sono molti ma non ne avranno nessuna voglia
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    A maggioranza, semprechè sussistano dei validi morivi (vedi art 69 delle Disp. att. del CC) si può modificare la tabella assembleare, cioè quella approvata dai condomini, ma in questo caso a quanto pare è contrattuale e registrata/trascritta, perciò come ho detto prima deve esserci l'unanimità.
     
  5. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    ok, però mi manca ancora un tassello:
    non basta citare nell'atto di cessione di un appartamento la tabella approvata dall'assemblea in modifica, allegando la delibera di approvazione, così da averla registrata e trascritta?
    devono per forza intervenire tutti i condomini all'atto e sottoscrivere la modifica per concludere l'operazione?
     
  6. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Secondo me SI, deve esserci anche la modifica della tabella con atto notarile, perchè l'acquirente e sopratutto il notaio che prepara il rogito, trascriverà sull'atto di compravendita solo quelle clausole registrate e trascritte e non una delibera non trascritta.
     
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    ok. allora ha ragione chi me lo ha detto, i miei dubbi erano infontati
    sarà un problema, sia la modifica della tabella, sia il far interevenire tutti ad un atto
     
  8. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se la tabella è contrattuale, tutto deve essere fatto a norma e con atto notarile per far valere ai futuri acquirenti la nuova tabella.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina