1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. goro83

    goro83 Nuovo Iscritto

    Buongiorno,
    vi scrivo per chiedere consiglio su una situazione letteralmente paradossale.
    Abbiamo dato al locatore regolare disdetta del nostro contratto di affitto 3 mesi fa (decorrenza 1° ottobre) poichè ci stiamo trasferendo.
    Per circostanze tragiche, il locatore e sua moglie sono deceduti settimana scorsa.
    Non esistono eredi diretti maggiorenni (una sola figlia di 16 anni), e non sappiamo se esistono altri parenti.

    Tra pochi giorni noi abbiamo intenzione di lasciare l'appartamento.
    Temiamo di non vedere più restituito il nostro deposito cauzionale, che si tratta di una cifra di tutto rispetto (1600 euro circa) e onestamente non sappiamo nè a chi andarla a chiedere, nè a chi consegnare effettivamente le chiavi.

    Come ci dobbiamo comportare, dal punto di vista legale?
    L'agenzia che ha fatto da intermediario per la locazione dell'appartamento può/deve intervenire in nostra tutela?
     
  2. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Credo che dovrete rivolgervi a chi verrà nominato tutore della figlia minorenne, la quale sembra essere l'unica erede del locatore.
     
    A tamara piace questo elemento.
  3. paolo ferraris

    paolo ferraris Nuovo Iscritto

    "regolare" disdetta di 3 mesi??...di solito per legge sono 6!....salvo patto contrario (è derogabile perchè concesso dal locatore...ma spero sia scritto sul contratto sennò se era verbale e lui è morto il Tutore dell'erede minore non può far altro che chiedere i 6 mesi)...
     
  4. goro83

    goro83 Nuovo Iscritto

    La disdetta da contratto era di 3 mesi, si questo non c'è stato nessun problema, se non fosse successa questa spiacevole evenienza saremmo usciti tranquillamente, e nel pieno rispetto del contratto, a fine settembre.
     
  5. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Anch'io penso che dobbiate attendere la nomina di un tutore e poi rivolgervi a lui. probabilmente qualcuno che stia svolgendo queste funzioni c'è già. Le procedure per la sepoltura, il mantenimento della ragazza, le spese fisse bollette etc sicuramente sono state affrontate da qualcuno. Dovrete però attendere la nomina formale perchè un parente, magari un nonno o uno zio, sicuramente provvede alla ragazza ma non ha nè testa nè comptenze per stabilire cosa deve e a chi. Insomma rivedrai i tuoi soldi ma non credo presto. Del resto mi sembri una persona sensibile e se tu sei in una situazione paradossale la ragazza, orfana di colpo di entrambi i genitori ed erede a 16 anni, è nel mezzo di una tragedia di proporzioni bibliche.
     
  6. chia81

    chia81 Nuovo Iscritto

    Buongiorno!
    Anche se la figlia è minorenne, rimane un'erede diretta in questo caso, a cui verrà sicuramente affidato un tutore. Pertanto la consegna delle chiavi e la richiesta di risarcimento del deposito vanno fatte a questa persona, cercando di capire, magari, se c'è già un tutore che gestisce la cosa a cui è meglio rivolgersi.
    L'agenzia potrebbe informarsi presso l'agenzia delle entrate se è stato eventualmente già registrato il passaggio di prorpietà.
    Buona fortuna!
     
  7. goro83

    goro83 Nuovo Iscritto

    Graze mille, ne avremo bisogno.
    So benissimo che noi siamo toccati solo parzialmente da questa tragedia, ma non è bello nemmeno per noi essere dentro questo fatto.
     
  8. Franca68

    Franca68 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    sei sicuro che il patto contrario cioè la riduzione della disdetta non sia contrario alla legge? é una informazione molto interessante se tu avessi ragione, ma non credo che le parti possano decidere da soli una scadenza di sei mesi prevista dal legislatore, altrimenti tutti potrebbero mettere il tempo desiderato, anche 15 giorni e non mi sembra ragionevole.
    a meno che non sia una condizione che riguarda solo il locatario mentre per il locatore è sempre di sei mesi.
    Che ne pensi?
     
  9. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    E' così, considerando, il legiskatore, il locatario quale parte più debole...:daccordo:
     
  10. carlo16352

    carlo16352 Membro Junior

    prova a recuperare il notaio o avvocato che al momento segue la successione del minore anche senza nomina di tutore.Altrimenti rivolgiti al tribunale dei minori. Per la nomina di un tutore al minore i tempi nn sono brevissimi.
     
  11. paolo ferraris

    paolo ferraris Nuovo Iscritto

    ...esatto...se il locatore concede la deroga ai 6 mesi il patto è valido...non è valido il contrario...cioè il locatore DEVE sempre dare la disdetta secondo quanto stabilito per legge...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina