1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. briest

    briest Membro Junior

    Professionista
    Salve a tutti,
    l'inquilina di un mio appartamento è deceduta ieri. Né marito né figli, solo un fratello che abita ad Udine presso il quale si era trasferita negli ultimi due mesi di malattia. Ha pagato l'affitto fino a Giugno, ma dissi ai parenti che avrei rimborsato i mesi "inutilizzati" nel caso in cui fosse capitato il peggio, dato che non mi piace l'idea di speculare sulla morte.

    Come affittuario mi trovo sinceramente un tantinello sperduto. So che ci sono delle comunicazioni da fare, ma non conosco i dettagli. Dovrei notificare i parenti (che sono quelli che hanno le chiavi, tra l'altro)? Devo comunicare alla questura e/o al fisco il decesso e/o la liberazione dell'appartamento?

    Di presenza o tramite raccomandata?

    Grazie in anticipo. :)
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dal Codice Civile :
    Art. 1614

    Morte dell'inquilino.

    . Nel caso di morte dell'inquilino, se la locazione deve ancora durare per più di un anno ed è stata vietata la sublocazione, gli eredi possono recedere dal contratto entro tre mesi dalla morte.

    [II]. Il recesso si deve esercitare mediante disdetta comunicata con preavviso non inferiore a tre mesi.
    :daccordo:
     
    A briest piace questo elemento.
  3. briest

    briest Membro Junior

    Professionista
    Quindi mi pare di capire che i parenti non hanno alcun diritto, in quanto:

    1. Il contratto (4+4) scade a Dicembre 2011, quindi meno di un anno.
    2. Non erano coabitanti. Non abitavano nemmeno nella stessa città; a Palermo era completamente sola.

    Dobbiamo comunque incontrarci per la consegna delle chiavi e decidere cosa fare dei possedimenti della defunta, ma magari una raccomandata per conoscenza gliela faccio ugualmente.

    Quello che vorrei sapere è se oltre all'Agenzia delle Entrate devo notificare anche la Questura.

    Nel contratto originale (vecchio di ormai 12 anni, quindi la mia memoria è quella che è) ho trovato allegato un tagliando con il timbro della Questura facente riferimento ad una "comunicazione" ("Il Sign. Brokil ha presentato la comunicazione n. 123, timbro Questura, firma incaricato").

    Credo di no, ma non si sa mai. Più che altro vorrei essere sicuro che nessuno possa insediarsi mentre la casa rimane vuota.

    Grazie per la risposta. :daccordo:
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Consiglierei di inviare una RRR agli eredi comunicando la tua intenzione di non rinnovare il contratto alla sua scadenza (dicembre 2011).
    Permane in capo agli eredi l' obbligo del pagamento dei canoni e dell' eventuale richiesta di risoluzione anticipata del contratto.
    Non è obbligatoria la comunicazione alla Questura del decesso/risoluzione del contratto.
    :daccordo:
     
    A arianna26 e GianfrancoElly piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina