1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. alexsandrelli

    alexsandrelli Nuovo Iscritto

    Salve,
    ho acquistato una nuda proprietà e circa 6 mesi fa l'usufruttuaria è morta. Nonostante le continue richieste gli eredi non intendono assolutamente liberare la casa non consentendo così di poter entrare nel possesso del bene. Il tutto avviene con la complicità del cancelliere e dell'avvocato che si è occupato dell'inventario. Non vi è infatti stata nessuna risposta da parte di alcuno fino ad oggi alle nostre missive. Posso chiedere secondo voi un congruo risarcimento? Cosa posso fare? Procedura d'urgenza dal giudice? Chiamo semplicemente i carabinieri? grazie a tutti.
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Scusami ma a chi vorresti chiedere un risarcimento e per cosa?
    Dato che ora è tutto di tua proprietà visto che gli eredi hanno (ma accertati di questo) rinunciato ad ogni avere del de cuius? (a parte il bene in usufrutto che loro non possono rivendicare?)
    Caso mai chiedi ad un legale, che effettui il procedimento d'urgenza (c.p.c. 700) per entrare quanto prima nella tua proprietà.
    Attenzione che tasse e IMU sono a tuo carico :occhi_al_cielo:
     
  3. alexsandrelli

    alexsandrelli Nuovo Iscritto


    Ciao grazie per la risposta. Il risarcimento mi piacerebbe averlo per l'occupazione dal momento della morte, perché nel frattempo si è rotto un tubo e non è stato possibile ripararlo, e perché stanno impedendo alla ditta che sta rifacendo i tetti di poter accedere ai locali - di fatto bloccandola.
    Nella casa si trovano solo i mobili della ex usufruttuaria con documenti vestiti ecc... Gli eredi hanno accettato con beneficio di inventario. L'inventario è concluso. Vorrei le chiavi di casa in sostanza.
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Purtroppo per accelerare i tempi dovresti (secondo me) sentire un legale.
     
  5. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    La ricongiunzione della totale proprietà avviene in maniera automatica al decesso dell'usufruttuario. Detto ciò, già dalla data del decesso, avrebbero dovuto fornirti una copia delle chiavi e i tempi strettissimi utili a liberare l'immobile. Quindi parti da questo punto, invia Raccomandata e richiedi copia chiavi e dai 10 gg. alla liberazione dei locali. Inoltre segnala le gravi inadempienze loro, i danni conseguenti alla impossibilità di accedere ai locali e minaccia l'addebito di tali danni diretti e indiretti.
    Comunica che a partire da....15 gg. provvederai a cambiare le serrature.
     
  6. erwan

    erwan Membro Attivo

  7. erwan

    erwan Membro Attivo

    mi chiedo se questo ritardo non sia dovuto semplicemente alla redazione dell'inventario...
    evidentemente agli eredi, per l'occupazione che si sia indebitamente protratta nel tempo.

    il diritto di usufrutto si è estinto;
    rivolgiti ad un legale per smuovere la situazione nel modo più efficace.
    (non credo che trovi qui applicazione l'art. 700 cpc...
     
  8. alexsandrelli

    alexsandrelli Nuovo Iscritto

    grazie a tutti dei consigli. Ho chiesto un incontro con gli eredi. Se rifiutano intraprenderò procedura d'urgenza perché la ditta che sta facendo i tetti è ferma a causa di questo problema.
     
  9. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E perchè mai l'art. 700 cpc non si può applicare? Sei forse un Giudice o CTU che ha già visionato lo stato dei fatti? Visto che alexandrelli, probabilmente non è in possesso delle chiavi, e c'è un tubo rotto da riparare, e gli stessi eredi del decuius (non dell'appartamento), detentori abusivi delle chiavi, non fanno entrare neppure la ditta per le riparazioni al tetto? E non consegnano al Proprietario (ora unico) le chiavi per entrare nel suo appartamento?
    Secondo me, l'art 700 cpc ci stà tutto (danno temuto - tubo che perde), comunque come ho detto che alexanderlli si rivolga ad un Legale e vedrà lui il da farsi.
     
    A ergobbo piace questo elemento.
  10. erwan

    erwan Membro Attivo

    stavo rispondendo dopo aver letto solo i primi due messaggi, e tu avevi parlato di art. 700 prima che venisse fuori la rottura del tubo: in questa situazione ovviamente ci sta tutto!

    PS
    tra l'altro non ho neppure capito neppure a cosa tu ti riferissi con "ora è tutto di tua proprietà visto che gli eredi hanno rinunciato ad ogni avere del de cuius"?
    è tutto di sua proprietà indipendentemente dalla volontà degli eredi, perché la nuda proprietà si è consolidata con l'usufrutto;

    non si è nemmeno parlato di rinuncia: infatti nel proseguo ha aggiunto che c'è stata accettazione beneficiata, come si intuiva dall'accenno all'inventario
     
  11. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    1. alle volte ho un sesto senso, e ci azzecco, perchè interpreto la richiesta dell'original poster, tanto è vero che è così
    2. non importa nulla se hanno rinunciato o no. Alla dipartita dell'usufruttuario, il nudo proprietario diviene unico proprietario e potrebbe agire con l'art. 700 cpc per moltissimi motivi, p.es. chiusura/voltura utenze del gas ecc) , meno gli averi del de cuius che si trovano nell'alloggio, per cui alexsanderlli farebbe bene ad accelerare i tempi e far sgomberare dagli eredi del mobilio (se non suo) e delle cose dell'usufruttuario, ossia non può appropriarsene. Ma per contro gli eredi di queste cose non possono opporre resistenza all'entrata del legittimo proprietario, per cui, in ricorso al legale e poi al Giudice è del tutto legittimo (secondo me)
     
  12. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    scusatemi l'ardire dettato dall'ignoranza: si è parlato di denuncia ai carabinieri. ci può andare e denunciarli per appropriazione indebita? e per violazione di proprietà privata? mica questi sono in possesso di un contratto di alcun tipo! e poi, può o non può portare un fabbro per cambiare le serrature e traslocare in un apposito magazzino le masserizie della defunta? insomma ci si può muovere da soli per ripristinare lo stato di diritto o bisogna ricorrere ad un esborso di danaro ovvero ricorrere ad un avvocato?
     
  13. erwan

    erwan Membro Attivo

    chi è allora il soggetto che ha il possesso della casa?

    si può fare da soli finché gli eredi "ci sentono", sennò bisogna imbracciare l'artiglieria...
     
  14. giolucianipinsi

    giolucianipinsi Membro Ordinario

    C'è anche una probabile fattispecie di danneggiamenti, di possibile rilevanza penale, dato che le rotture di tubi, e il mancato rifacimento del tetto, rischiano di determinare maggiori danni, di dimensione elevata, a causa dell'impossibilità di intervenire con tempestività.
    Francamente, l'aver aspettato mesi mi sembra molto auto-lesionistico, tuttavia concordo con quanti suggeriscono di partire a razzo con raccomndata di diffida, e richiesta danni da quantificare previo "inventario" (dei danni), e subito dopo con un avvocato che proceda con procedura d'urgenza, se non intravede più efficaci ipotesi di denuncia penale verso gli "eredi".
     
  15. erwan

    erwan Membro Attivo

    c'è un tubo rotto ed un tetto da rifare: gli eredi non se ne curano;
    dove e quale sarebbe il reato?
     
  16. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
     
  17. erwan

    erwan Membro Attivo

    invaso? :shock:

    quindi secondo te il possesso ce l'hanno gli eredi adesso?
    (eredi sono, anche se la casa non è caduta in successione, al contrario del suo contenuto)
    allora no, non fuoi risolvere così sbrigativamente come credi.

    mi sembra un caso un po' diverso.

    quella che pare che abbia già deciso di seguire: prima un colloquio bonario, che si spera basti a convicenrli a mollare immediatamente le chiavi e sgombrare la casa;
    altrimenti un ricorso al giudice
     
  18. giolucianipinsi

    giolucianipinsi Membro Ordinario

    Appropriazione indebita, violazione di domicilio, concorso in danni, eccetera, salvo più attenta anlisi di un penalista.
    A meno che gli abusivi occupanti non si rendano disponibili, dalle ore 7.30 alle ore 18, a consentire gli accessi necessari, ogni giorno, alle ricognizioni preventive e alle riparazioni necessarie e improcrastinabili.
    Da notare poi che la redazione dell'inventario non ha alcun collegamento con l'ubicazione dei mobili al momento del decesso: gli eredi dovevano, il giorno successivo, trasferire altrove le cose da inventariare e rendere libero l'immobile.
     
    A arciera piace questo elemento.
  19. giolucianipinsi

    giolucianipinsi Membro Ordinario

    Il ricorso al giudice richiederebbe altri mesi, meglio chiedere ai Carabinieri di concordare un immediato accesso ai locali per verbalizzare lo stato dei medesimi, in considerazione della palese illegittimità del trattenimento delle chiavi da parte degli eredi del defunto usufruttuario, che sull'immobile non hanno diritto veruno, e trattengono senza alcuna giustificazione legittima le chiavi di accesso.
    Alla ricognizione, presenti i Carabinieri, far verbalizzare il tubo rotto ed eventuali altri danni, riservandosi di richiederne il completo risarcimento agli occupanti, a valere sull'inventario in corso di redazione e sulle altre proprietà/disponibilità dei medesimi
     
    A arciera piace questo elemento.
  20. erwan

    erwan Membro Attivo

    « Chiunque, per procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto, si appropria il denaro o la cosa mobile altrui di cui abbia, a qualsiasi titolo, il possesso, è punito...

    no

    "chiunque si introduce o si trattiene nell’abitazione altrui, o in altro luogo di privata dimora o nelle appartenenze di essi...

    no

    cosa sarebbe? :domanda:
    volevi forse dire danneggiamento?
    "Chiunque distrugge, disperde, deteriora o rende, in tutto o in parte, inservibili cose mobili o immobili altrui è punito...

    nemmeno

    già... ;)

    in base a quale norma?
    e come fai a sapere che - ad esempio - non siano stati apposti i sigilli?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina