1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. dannygirl

    dannygirl Nuovo Iscritto

    Buongiorno,
    vorrei sottoporre il mio caso per avere qualche ulteriore parere....sono proprietaria di terreno edificabile confinante con altro terreno edificabile posto ad un livello inferiore al mio. Dobbiamo realizzare il muro di confine tra i due terreni. Qua sorgono i problemi....da codice civile (art.887) la spesa di realizzazione del muro sarebbe tutta a mio carico fino al piano del mio terreno, mentre la restante parte sarebbe da dividere equamente tra me e il vicino. Non solo...il codice civile dice anche che le spese di manutenzione successive al muro sono ancora a mio carico.... Personalmente la ritengo la classica legge italiana fatta per far litigare le persone....
    Ora vi sottopongo le mie riflessioni:
    - perchè dovrei pagare io la maggior parte del muro?
    - la manutenzione poi..che fregatura! Scusate ma chi vede la parte inferiore del muro?il vicino! Chi perciò potrebbe avere interesse a fare manutenzione al muro?il vicino!Quindi un po' comoda mi sembra...vorrebbe dire che se il muro fa una macchia o una leggera crepa(cose probabilmente "normali") il vicino potrebbe obbligarmi a mettere mano al portafoglio?bello e comodo!
    -altro problema...l'acqua meteorica...sarei obbligato anche a fare un muro che la fermi o posso lasciare i classici buchi nel muro che lasciano defluire l'acqua per evitare che di appesantirlo?

    A questo punto mi converrebbe fare il muro interamente sulla mia proprietà invece che a confine, lo pagherò tutto io, ma non avrò future "scocciature" che potrebbero tramutarsi in liti tra vicini...cosa che vorrei nel modo più assoluto evitare.....

    Grazie
     
  2. dlrowolleh

    dlrowolleh Nuovo Iscritto

    Non so darti una risposta, ma mi accodo al quesito visto che io sono nella tua esatta condizione, solo dalla parte bassa!:p
    Il mio confinante ha le mure in pietra spanciate e cedute verso la mia proprietà e mi chiedo a chi tocca la sistemazione e messa in sicurezza.
     
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    la soluzione del muro tutto nel tuo terreno credo sia legittima ma, penso, ti convenga fare attenzione al problema dell'acqua.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x dlrowolleh, tutto si può fare basta non ledere i diritti altrui, l'unica cosa certa onde evitare problemi in seguito è seguire art. 887 del c.c. ciao adimecasa:daccordo:
     
  5. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    i buchi non vanno fatti per non infrangere il divieto di stillicidio (le acque meteoriche di un fondo vanno smaltite sul fondo stesso), per "alleggerire" il muro, riduci il cuneo di spinta adagiando, lungo il piede di fondazione, un tubo corrugato drenante allacciato ad un pozzo perdente e mettendo del materiale altamente drenante dietro al muro (ghiaione). se non vuoi avere fastidi costruisci il muro sulla tua proprietà, fai bene ma ricordati che fino ad un'altezza di 3 metri il muro puoi metterlo alla distanza che vuoi dal confine del vicino. ti consiglio tuttavia di costruirlo oltre a 1,5 m dal confine perchè altrimenti il vicino potrebbe richiedere la comunione forzosa del muro per costruire in aderenza, acquistando lecitamente la striscia di terreno che lo separa dal muro.
     
    A arianna26, dannygirl, alberto diiorio e 1 altro utente piace questo messaggio.
  6. dannygirl

    dannygirl Nuovo Iscritto

    geomarchini grazie dei preziosi consigli....ma come dici tu se io facessi il muro esattamente a filo del confine? Cioè tutto dalla mia parte con il muro esterno esattamente a confine? Se poi il vicino volesse costruire in aderenza per me nessun problema...anche perchè in aderenza, se non sbaglio, vuol dire che può farlo sì vicino ma non appoggiato.
    Quindi per l'acqua niente buchi...ma se il pozzo perdente ad un livello inferiore alla base del muro non c'è?
     
  7. sys76

    sys76 Nuovo Iscritto

    Ciao a tutti,
    io ho l'esatto problema presentato/immaginato da dannygirl.
    In sostanza la mia proprietà e quella del mio vicino sono divise da un muro posto esattamente su confine.
    La proprietà del mio vicino è al di sotto del piano della strada e dalla mia parte del muro vi è un giardino.
    Ne consegue che ogni volta che irrighiamo o piove, l'acqua passando attraverso il terreno, raggiunge il muro e passa verso la proprietà del vicino creando una pozza d'aqua sul suo terreno.
    Può considerarsi un vizio di costruzione e quindi obbligare l'impresa costruttrice ad isolare meglio il muro?
    A chi spettano eventuali costi per isolare il muro?
    La legge non fa rieferimeto a queste problematiche, ma cita solo le distanze da mantenere per le costruzioni.


    Ragazzi, qualcuno può aiutarmi a districare questa matassa?
    grazie a tutti
    un salutone.
     

    Files Allegati:

  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se vuoi evitare ad invadere il fondo del vicino devi mettere a confine un tubo interrato drenante che porta l'acqua piovana all'esterno, per la spesa sarà da concordare con il vicino beneficiario, così avrete risolto il problema.:daccordo:
     
  9. sys76

    sys76 Nuovo Iscritto

    Ciao Adimecasa,
    grazie per la gentile risposta.
    solo un paio di quesiti:
    1- i costi sostenuti per la posa del tubo devono essere divisi tra le 2 proprirtà?
    Il vicino imputa a noi il problema dato che l'acqua arriva da noi e non vuole pagare.
    2- l'impresa costruttrice era obbligata a mettere questo tubo o a prevedere un isolamento sul muro di cinta?

    grazieancora per la tua cordialità e disponibilità.
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    la pretesa del vicino è più che logica, ma il problema è suo l'acqua invade il suo terreno e pertanto se non collabora non fare niente, per individuare le colpe con l'impresario costruttore è una cosa lunga e forse controproducente, cerca di coinvolgere tutti e 3 dividendo la spesa, altrimenti scarica la colpa al costruttore, ha quello dovrà il vicino rivolgersi ciao:daccordo:
     
  11. sys76

    sys76 Nuovo Iscritto

    grazie mille
    :ok: :daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina