1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pazzea

    pazzea Membro Attivo

    chiedo cortesemente il vostro aiuto in merito ad una proposta dei vicini.
    premessa: è da anni che cerco di definire i confini con i proprietari del fondo superiore al mio, poichè i tre eredi erano in lotta per la divisione dell'asse ereditario. Questa riva è sempre stata in uno stato di abbandono totale: rovi, infestanti che raggiungevano altezze notevoli quindi negli anni ho sempre manutenzionato io per non trovarmi i rovi in casa. Finalmente, dopo aver richiesto per l'ennesima volta la definizione del confine, gli eredi, che credo abbiano trovato un accordo tra loro, mi hanno confermato circa due mesi fa l'esattezza del confine per cui ho presentato in comune il progetto di recinzione consistente in un muro di 1 mt. + 1,50 di rete metallica. Ieri mi hanno proposto di costruire in comune un muro di contenimento di un'altezza di mt. 2,50 (il dislivello tra i due fondi raggiunge in alcuni punti mt. 4 ) in modo da poter utilizzare questo spazio riempiendolo di terra e seminare un prato. Io a questo punto mi troverei a 5 mt. dalla casa una muraglia cinese, ma finalmente potrei avere una recinzione per la mia proprietà. Ora, prima di dare il mio assenso e stipulare per iscritto gli accordi, chiedo il vostro apporto su come mi devo comportare per essere tutelata e a quali clausole devo porre attenzione, poichè sono stata fregata piu' volte dall'altro mio confinante.
    Ringrazio anticipatamente chi mi vorrà aiutare.

     
    A possessore piace questo elemento.
  2. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io la butto lì. Negli accordi dovrà essere scritto che qualunque attività manutentiva relativa al muro di confine andrà economicamente ripartita al 50% tra te e i confinanti. Il muro può spaccarsi in due come un melone: se si crea un'infiltrazione sulla parte superiore, e si gonfia d'acqua quando piove molto, poi se la temperatura scende sotto zero, il muro si spacca, quindi questo fenomeno è meno infrequente di quanto tu possa pensare. Metti dunque per iscritto che le spese per il rifacimento o la ristrutturazione del muro dovranno sempre essere ripartite al 50% tra te e loro, ciò sia in fase di creazione del muro, che nelle successive manutenzioni ordinarie o straordinarie che avranno luogo negli anni a venire.

    Stabilite se sopra il muro volete dei punzoni acuminati oppure no, per impedire lo scavalcamento a pie' leggero. Anche questa ulteriore spesa andrà ripartita al 50% fra te e loro.

    Molte altre sono le cose da specificare, io ho solo specificato la prima cosa che mi è venuta in mente, e che sovente è molto onerosa: LE MANUTENZIONI ORDINARIE E STRAORDINARIE.

    Attendo altri illuminati pareri.

    Grazie in anticipo a tutti.
     
    A pazzea piace questo elemento.
  3. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi è venuta in mente un'altra cosa importante.

    Stabilisci che nel muro non potranno essere aperte porte o cancelli.

    La eventuale apertura di porte o cancelli presupporrebbe una servitù di passaggio sulla tua proprietà, cosa che ti sconsiglio vivamente di concedere gratuitamente.

    Ma la configurazione della tua proprietà e quella dei confinanti dovrebbe scongiurare il pericolo di servitù di passaggio... vero?

    In ogni caso meglio mettere per iscritto che si conviene e si stipula che né gli attuali proprietari dei due fondi confinanti, né i loro eredi, saranno autorizzati ad aprire porte o finestre o cancelli nel muro divisorio: questa norma, stabilisci in forma scritto, non potrà essere modificata se non con il consenso CONGIUNTO di ambo le parti.
     
    A pazzea piace questo elemento.
  4. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Stabilite in forma scritta la distanza da rispettare per eventuali vegetali piantati in prossimità del muro.

    http://www.mori.bz.it/distanze/892.htm

    Se piantano un abete a mezzo metro dal muro, dopo qualche anno si scavalca il muro salendo sull'abete.
     
    A pazzea piace questo elemento.
  5. pazzea

    pazzea Membro Attivo

    grazie molte per i consigli. La configurazione del terreno non implica assolutamente la possibilità di diritto di passo. Ulteriori consigli saranno apprezzatissimi. grazie
     
    A possessore piace questo elemento.
  6. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Continua a seguirci, sto pensando in background al tuo caso per vedere se mi viene in mente qualcos'altro.

    Nel frattempo, non firmare niente.

    Altri interventi sono graditissimi.[DOUBLEPOST=1370441614,1370441513][/DOUBLEPOST]

    Stavo pensando che comunque è meglio mettere per iscritto che non autorizzi l'apertura di porte, cancelli o finestre, seppure con inferriate, per tutelare la tua privacy. Che muro sia. E poi le inferriate sono sicuramente più facilmente rimuovibili rispetto a un muro. Come condizione per la rimozione di tale vincolo, stabilisci che serve il consenso scritto di entrambi i proprietari confinanti: in questo modo, se un giorno cambi idea e vuoi aprire un oblò perché dall'altra parte ci abita tua figlia, puoi farlo.
     
    A pazzea piace questo elemento.
  7. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Per un muro (in questo caso di controripa) io ci farei un bel progetto da un ingegnere perchè è bene sempre considerare la spinta del terreno che su queste altezze può diventare rilevante (stavo pensando ai 4mt di dilivello tra il tuo fondo e l'altro) specialmente quando piove. Onde avere dopo brutte sorprese dopo (un'eventuale ma anche probabile crollo del muro con conseguente riversamento della terra o fango sulla tua proprietà e magari sulla tua casa) ci penserei seriamente.
     
    A pazzea e possessore piace questo messaggio.
  8. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ottima l'osservazione di Daniele 78, è necessario un ingegnere che si occupi del progetto, non è che potete fare una gettata di cemento come se steste preparando il panettone.
     
    A pazzea piace questo elemento.
  9. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Comunque dico a pazzea di non farsi illusioni circa la suddivisione al 50% sulle spese pur avendone anche diritto, nessuno accetterà di dividere le spese per il muro.
     
  10. pazzea

    pazzea Membro Attivo

    Si, senz'altro ci vuole un ingegnere che tra l'altro mi ha già fatto i calcoli strutturali per un altro lavoro. Per quanto riguarda la divisione delle spese al 50%, se non verrà accettata, io perseguirò il mio progetto già presentato in comune di un muretto alto 1 mt. + 1,50mt di rete metallica costruito totalmente sul mio terreno e quindi di mia esclusiva proprietà. E' corretto il mio pensiero?? che ne dite???
     
  11. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Un bel muro " a gravità".
    Un pò di spesa, ma si è sicuri in tutto.
    Tutte le verifiche vanno condotte introducendo coefficienti di sicurezza sulle azioni e/o sulle resistenze. In Italia esse sono regolate dalle Norme tecniche per le costruzioni (D.M. 14/1/2008) e circolare Ministeriale n°617 del 2/2/2009 entrate in vigore il 1 luglio 2009.
     
    A pazzea piace questo elemento.
  12. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Ma come fai a contenere un terreno con un muretto altro solo 1 mt?? Ti rendi conto che (come dicevi tu) ti rimangono in certi punti un fronte di 3 mt non trattenuto da nulla (erano 4 in totale se non erro).

    Devi considerare che la recinzione è più interesse tuo (sei sotto e vuoi farti la casa e deve essere protetta da un piccolo smottamento del versante che ti creerebbe 10 volte i danni che non fare un muro almeno a 3 mt tutto in cemento) che suo, visto che su quel terreno lo ha tenuto incolto e non curato per anni...

    tante volte mi sono trovato nella tua situazione costruendo, e una volta messo a posto i muri di confine col cavolo che hanno pagato il 50% di un muro di confine...poi magari a distanza di un anno poteva tornar comodo anche a loro per farci qualcosa, ma intanto a me...niente.

    Io cerco di darti il consiglio migliore basandomi anche su quello che ho vissuto fin'ora sui cantieri poi sei tu che paghi e sei tu che decidi..."Uomo avvisato mezzo salvato".
     
  13. pazzea

    pazzea Membro Attivo

    Forse non sono stata chiara nella descrizione. Io vorrei fare una recinzione alta 1 mt. + 1,50 rete metallica che ovviamente non era di contenimento. Questa riva esiste da sempre e non ci sono mai stati problemi di smottamento anche perchè oltre il confine c'è ancora circa 1 mt. di terreno in piano dopo di che inizia a salire gradatamente.
    Infatti la proposta del muro di contenimento è stata fatta dai confinanti che a quel punto potrebbero metterci della terra in modo da rendere il terreno di loro proprietà meno in pendenza e seminare un prato che sarebbe piu' semplice da tenere ordinato.
    spero di essermi spiegata meglio
     
  14. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Si ma è stata anche colpa mia a pensare ad un muro di controripa avendo in mente la morfologia del terreno che si trova anche dalle mie parti.
    Penso di aver intuito il tuo problema, credo comunque che dopo il mt in piano dopo il muretto ci sia una discreta pendenza del terreno no; visto che come dici tu in alcuni punti i dislivelli toccano i 4 mt dico bene??
     
  15. pazzea

    pazzea Membro Attivo

    diciamo che il dislivello piu' alto è per un tratto di 6-7 metri che, tra l'altro potrebbero anche per loro comodità spianarlo, per il resto del confine il dislivello, essendo il terreno soprastante degradante il livello della riva si abbassa diciamo a circa 2,50 come massimo fino ad un minimo di 1 mt. Uno dei confinanti è il proprietario dell'impresa a cui ho affidato i lavori sia di ristrutturazione di un rustico sia dell'esecuzione della recinzione originaria di 1 mt. + 1,50 di rete metallica. Sarei molto interessata ad avere indicazioni per come cautelarmi nella stesura dell'eventuale accordo per non avere grane in futuro. Quali potrebbero essere le problematiche
    che potrebbero sorgere? Ringrazio tantissimo per il vostro aiuto.
     
    A possessore piace questo elemento.
  16. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Si ma quello che chiedo è se hai in tutti i punti dopo il muretto che vorresti fare c'è un declivio o ci sono anche strapiombi??[DOUBLEPOST=1370524319,1370524199][/DOUBLEPOST]6/ 7 metri vuol dire che dal piano di campagna del tuo terreno, l'altro è come se si trovasse al secondo piano della casa sul tuo...c'è una bella differenza.
     
  17. pazzea

    pazzea Membro Attivo

    il dislivello di circa 3,5-4mt. è solo per 6-7 metri di lunghezza su una lunghezza totale di confine di 50mt. E' un declivio, eccetto quei 6-7 metri con un dislivello di 3,5-4 mt che è il punto dove anni ed anni fa hanno depositato della terra, per il resto il dislivello si aggira dai 2,50 a 1 mt. grazie
     
  18. oliveri tomaso

    oliveri tomaso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non vedo perché tu debba contribuire alle spese per la costruzione di un muro di contenimento del terreno del fondo superiore che spetta interamente a loro e anche la manutenzione tu devi dare solo il consenso con clausole ben precise sulla costruzione e il regimazione delle acque e ti conviene farti assistere da un tecnico di tua fiducia affinché i lavori non ti arrechino danni in futuro .
     
  19. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    non voglio fare il menagramo ma il muro in questione sarebbe anche il CONFINE tra due proprietà quindi andrebbe diviso come quote.
    Il fatto è che chi ha il vero e SOLO interesse è la nostra utente (purtroppo per lei) perchè l'altro non ha intenzione di far nulla manco ci fa la pulizia che dovrebbe. Se vuole tentare per le vie legali ci può provare (pazzea) ma non so quante speranze ha di spuntarla e sopratutto in che tempi. Personalmente auguro di riuscire a risolvere tutto in via bonaria subito cosa che mi lascia MOLTO MOLTO PERPLESSO.
     
  20. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Una cosa che puoi fare oltre il muro di confine è mettere un tubo drenante (visto che appurato che non si tratta di strapiombo ma di confine con dislivello in pendenza tra due fondi) per evitare che l'acqua che scende dalla pendenza si addossi sul muro e che con il passare del tempo possa entrare nella tua proprietà. Visto che uno dei confinanti è pure impresario edile (se ti ispira fiducia) puoi proporre a lui di far mettere il tubo e costruire il muro che poi vi dividerete in 2 come quote.(essendo anche lui diretto interessato per il fondo confinante non credo che faccia un brutto lavoro)...metti tutto per iscritto (non lasciare nulla al caso) e fatti seguire da un professionista come suggerito da me sopra ma anche da altri. saluti.
     
    A possessore piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina