1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Simone76

    Simone76 Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti,
    volevo fare una domanda relativamente alla divisione di un bagno.
    Ho un bagno rettangolare lungo e stretto, circa 4,5m per 1,6m.
    In questo momento ha un muro divisorio che forma un bagno cieco e un bagno con finestra, un accesso ad un bagno è dall'anticamera e un accesso al secondo bagno è dalla camera.
    La vasca è di traverso lungo il muro divisorio in uno dei due bagni.
    Se abbasso il muro divisorio tra i due bagni a circa un metro di altezza, in modo da non avere più un bagno cieco, lasciando la vasca di traverso logicamente, posso considerare l'ambiente come unico e quindi un solo vano catastale?
    Avrei due porte di accesso, una finestra unica, ma un muro alto 1 metro che divide i due bagni.

    Se lascio solo la vasca a dividere i due bagni senza muro cambia qualcosa nella definizione di vani catastali?

    Ciao a grazie a tutti

    Simone
     
  2. giovanna2011

    giovanna2011 Nuovo Iscritto

    se fai un muro alto solo un metro i due bagni praticamente diventano uno solo (quindi un vano al catasto), ma come pensi di dividere i due bagni per poterli utilizzare in contemporanea?
     
  3. Simone76

    Simone76 Nuovo Iscritto

    Ora i bagni sono due e divisi in questo modo:

    1) bagno cieco con lavandino, bidet, wc e vasca, scalda salviette
    2) bagno con finestra con lavatrice, lavandino e wc, calorifero

    Entrambi hanno una porta da accesso.
    L'idea meno dispendiosa, per non rifare tutto il bagno essendo con piastrelle e tubature appena rifatte dal vecchio proprietario, era quella di abbassare il muro che divide i bagni(che è anche la spalla della vasca) solo da una parte. Utilizzare la parte più alta del muro come spalla della vasca con il vetro doccia e abbassare ad un metro l'altra metà lasciando dietro il lavandino dell'altro bagno.

    Esteticamente non è il massimo, ma era per spendere il meno possibile per i lavori. Fondamentalmente mi troverei con 2 bagni diviso da un muro alto per metà due metri e per metà un metro.

    Non trovo da nessuna parte la definizione di vano per capire se per il catasto, in questo modo, sarà un vano o due! :disappunto:


    Grazie
    Simone
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x Simone76 tutto si può fare purche si rispetti le norme igieniche e tutte le incombebze al riguardo con l'ASL. dichiarando nella dia che fai un bagno e un servizio con lavanderia, ciao adimecasa :daccordo: se allegavi una piantina si poteva vedere le posizioni della finestra e delle 2 porte
     
  5. Simone76

    Simone76 Nuovo Iscritto

    Ciao,
    questo il disegno del bagno come è ora.
    La seconda porta nella parte di bagno con la finestra è di fronte al wc.
    Ma al catasto non devo dichiarare due bagni se ho un muro che li divide anche se alto per metà ad un metro?
    O può risultare come se fosse un vano unico anche se teoricamente per passare da un vano all'altro dovrei fare un salto in stile fosbury? :D
    Ho sentito pareri contrastanti dove mi è stato detto che la definizione di vano è interpretabile....ma è davvero così?
    Se ho solo la vasca di traverso, si considera accessorio e può anche dividere i due bagni e considerarlo un vano unico.
    Ma nell'istante in cui lascio un muro alto 1 metro, non divide automaticamente il bagno in due vani separati da indicare al catasto come 2? :disappunto:

    Grazie mille a tutti per le risposte!

    Simone
     

    Files Allegati:

  6. giovanna2011

    giovanna2011 Nuovo Iscritto

    I vani catastali non corrispondono ai vani reali dell' abitazione. I vani catastali principali sono i locali come camere, soggiorni studio, ecc.) e vengono contati 1 vano; la cucina viene contata 1 vano indipendentemente dalla sua superficie. I locali accessori (bagni, ripostigli, ingressi, corridoi, ecc.) vengono contati un terzo di vano. Gli accessori complementari (soffitte, cantine, ecc.) vengono contati un quarto di vano. Se un vano ha una superficie inferiore a quella minima prevista dal Catasto (ogni Comune è diverso), anche se esso viene utilizzato come vano principale va conteggiato come accessorio diretto.
    Infine se dal conteggio totale del numero dei vani risulta per esempio vani 5,30 si arrotonda a vani 5; se invece dal conteggio della consistenza risultano vani 4,80 si arrotonda a vani 5. spero di esserti stata abbastanza chiara se hai bisogno di ulteriori chiarimenti non esitare a contattarmi.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x Simone76 da quello che vedo in piantina e da come me lo descrivi dovrebbe essere un solo bagno con antibagno di servizio, ciao adimecasa:daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina