• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Morgan77

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Buongiorno, con la mia compagna nel 2011 abbiamo sottoscritto un mutuo cointestato di 30 anni finanziato dalla banca al 100% DEL Valore DI 235.000.
Garante suo padre.
Ora l amore è finito e volevo. Capire che dovrò aspettarmi..
Io vorrei continuare a pagare le rate cambiando poi il garante con mio padre. Che doveri ho io verso la mia ex..?
Premetto che lei vuole risolvere la cosa senza l'uso di avvocati ma tra di noi.
Altra domanda:
Ho speso di tasca mia circa 60.000 per la ristrutturazione dell'appartamento, compreso l'acquisto di un'auto intestata a nome mio del. Valore di 30.000
Se le cose precipitassero potrebbe avvalersi sull' auto? Io posso chiederle almeno in parte isoldi dei beni immobili che ha goduto..
Grazie a tutti per l'aiuto...
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Premetto che lei vuole risolvere la cosa senza l'uso di avvocati ma tra di noi.
E a certe domande solo lei potrà risponderti.

Nel resoconto mancano troppi particolari.
Unica cosa certa che siete comproprietari ...ma non spieghi:
-se entrambi avete partecipato alle spese di pagamento del mutuo in ugual misura
-a chi sia intestata l'auto
-se hai prove documentali di spese comuni pagate solo da te

È ovvio che se tu vuoi rimanere unico proprietario dell'immobile dovrete valutare l'immobile e detrarre il capitale residuo del mutuo, le spese extra che tu solo hai pagato...e metà di tutte le spese necessarie per la divisione separazione.
 

Th0r

Nuovo Iscritto
Professionista
Devi chiedere a lei, se hai figli preparati a lasciare casa e continuare a pagare il mutuo. La situazione è molto complessa, se sei in buoni rapporti si risolve tutto facendo bene i conti. Se siete ai ferri corti e ci sono figli, ne esci con le ossa rotte, cornuto e mazziato
 

Morgan77

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
La situazione è questa.
Mutuo cointestato, conto cointestato, quindi il mutuo viene pagato da tutti e 2 in eugual misura...
Durata 30 anni, 9 che stiamo pagando.
Ho delle fatture ovviamente di tutte le spese fatte all'interno del appartamento e anche dell'auto intestata a NOME MIO COMPRESA ASSICURAZIONE.
Guarda caso STIAMO DETRAENDO, io, da 730 gli interessi mutuari + gli interventi di ristrutturazione i quali vengono poi versati sul conto cointestato.
Come spesa di soldi miei si aggirano intorno ai 60.000 euro compresa l'auto/furgone.
No figli.
Io per tenermi la casa, se la banca da l'ok, dovrei versare alla mia ex la metà delle sua quota investita in 8 anni.. Giusto?
Però io non credo sia giusto al 100 %, perché lei ha goduto della casa e dei beni immobili per questo arco di tempo, e qui di il valore si abbassa.. Perché se no così è troppo comodo lo farebbe chiunque!
Sto sbagliando?
 

Th0r

Nuovo Iscritto
Professionista
Dipende dai rapporti che hai con lei e da come volete chiudere. Vince chi ha l'avvocato migliore, non chi ha ragione
 

Morgan77

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Non vogliamo andare per avvocati. Volevo solo sapere che cosa gli devo giuricamente. C'è qualcuno che mi può rispondere alla domanda?
Grazie
 

Th0r

Nuovo Iscritto
Professionista
Non vogliamo andare per avvocati. Volevo solo sapere che cosa gli devo giuricamente. C'è qualcuno che mi può rispondere alla domanda?
Grazie
cercati un legale e chiedi un consulto . questo è un forum , le risposte che trovi qui le puoi avere al bar sotto casa
 

plutarco

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Previo parere positivo dell'istituto bancario, potresti provare la compravendita con accollo del mutuo.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Io per tenermi la casa, se la banca da l'ok, dovrei versare alla mia ex la metà delle sua quota investita in 8 anni.. Giusto?
Però io non credo sia giusto al 100 %, perché lei ha goduto della casa e dei beni immobili per questo arco di tempo, e qui di il valore si abbassa.. Perché se no così è troppo comodo lo farebbe chiunque!
Sto sbagliando?
Si ...il tuo ragionamento è tutto "sballato".
Nulla centra che lei abbia goduto perché anche per te vale la stessa cosa.
Scrivi che pagate con lo stesso c/c ma avete anche gli stessi versamenti (guadagnate lo stesso stipendio)?

Ti ho spiegato che per la "divisione" dovere far valutare l'immobile (dopo 9 anni non è detti che il valore sia rimasto quello) andrà tolto il capitale residuo da pagare (non le rate), aggiunto il valore che hai sborsato "di tasca tua" per 30mila Euro mentre l'auto nulla centra essendo di tua proprietà.
Al totale si dovrà togliere metà delle spese che dovrete affrontare per la divisione (notaio ed imposte).
Esempio:

Valore attuale casa 250mila
Capitale residuo mutuo 180mila
Spese varie sostenute 30mila
Spese per divisione 5mila

Si avrà 235-180-30=25mila divise a metà sono 13.500 Euro da cui togliere 2.500 per le spese di divisione ...significa che la liquidi versandole 10mila Euro.
Potrebbe obbiettare che dei 30mila spesi in ristrutturazione vi è il bonus goduto o da godere...ma sei solo tu ad averlo finanziato.
 

meri56

Membro Assiduo
Proprietario Casa
mentre l'auto nulla centra essendo di tua proprietà.
A meno che l'auto sia stata pagata con il denaro del conto corrente comune. In quel caso forse andrebbe riconosciuto alla ex-compagna metà del valore di acquisto dell'auto. Fatti salvi ulteriori conguagli dovuti a differenze di versamenti sul conto.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
meno che l'auto sia stata pagata con il denaro del conto corrente comune.
Se rileggi l'esordio precisava che:

Ho speso di tasca mia circa 60.000 per la ristrutturazione dell'appartamento, compreso l'acquisto di un'auto intestata a nome mio del. Valore di 30.000
Il senso può essere solo che ha pagato con soldi propri sia la ristrutturazione che l'auto.

Piuttosto se l'auto fosse stata ad uso della (ormai ex)compagna andrebbe considerato il deprezzamento.
 

Morgan77

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
30 di ristrutturazione+30 di auto soldi miei. Lei ne è consapevole ed anche i suoi perché non aveva un soldo.
Per fortuna che ho intestato l'auto a nome mio..
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
buonasera..allo stato attuale abito con mia madre ..sono disoccuppata.
Quando mia madre sarà defunta questa casa dovrò dividerla con mio fratello.
Mio fratello percepisce una pensione di invalidità e ha un amministratore di sostegno.
Nel corso di questi anni mia madre ha accumulato debiti e quindi in caso di successione si ripercuoterà sugli eredi.
io posso decidere di pensarci se accettare l'eredità?quanto tempo?
Alto