1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fabietto82

    fabietto82 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti..arrivo dritto al punto. :)
    I miei suoceri, sposati in comune ione dei beni, stanno pensando di donare la casa alle 2 figlie.
    L'appartamento lo terremmo noi, liquidato totalmente la sorella tramite atto notarile.
    Ho provato a chiedere in banca un mutuo x poter ristrutturare ma ci è stato negato di fronte ad una donazione.
    Qualcuno sa se qualche banca è in grado di accenderlo?
    Grazie a chi mi voglia rispondere! :)
     
  2. fabietto82

    fabietto82 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    ...nessuna anima pia?
     
  3. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Dubito che tu possa trovare istituito che conceda mutuo dando in garanzia un bene ricevuto con donazione.
    Dovresti fare acquisto ...ma le tasse salgono.
    Oppure devi avere altri beni da offrire in garanzia.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  4. fabietto82

    fabietto82 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie Dimaraz x la risposta.
    Quello che non capisco è come, pur liquidando la sorella in fase di donazione, l'immobile non diventa al 100% in nostro possesso. Con tutte le relative garanzie x la banca.
     
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Perchè la sorella (o altri aventi diritto...anche i suoi figli) potranno sempre chiedere Collazione e Riduzione di quanto da te ricevuto.
    La banche di questi tempi non sono disposte a correre troppi rischi.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  6. fabietto82

    fabietto82 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Quindi qual'è la prassi da seguire per fare in modo che o noi o la sorella, diventino proprietari al 100%? Va fatta una vendita da genitori a figlia e col ricavato i genitori liquidano l'altra figlia? Si può vendere al valore catastale?
    Scusa le mille domande, perdonami, ma davvero non riesco a districarmi
     
  7. angeloameglio

    angeloameglio Membro Attivo

    Esiste la possibilità di fare una copertura assicurativa con beneficiario il terzo finanziatore. Ci sono delle banche che accettano questo tipo di polizza.
     
  8. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La regolare vendita (quindi non fittizzia) vi rende legittimi proprietari...ma il giro alla sorella del ricavato rovescia sulla stessa la possibile revocatoria per riduzione\collazione.

    Il valore catastale è il minimo ...ma occhio ad eccessivi scostamenti rispetto al valore di mercato.
    Agli occhi dell'AdE sembrerà una elusione fiscale che in caso di accertamenti determina sanzioni.

    Valutate con Notaio\commercialista vendita a te e donazione alle figlie del ricavato (in parti uguali).
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  9. fabietto82

    fabietto82 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Quindi dal notaio si va a scherzare quando si fa un atto di donazione ed uno dei due figli liquida l'altro della metà dell'appartamento?
    A questo punto le firme dell'atto non contano nulla?
     
  10. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    scusa ma se i tuoi suoceri rimangono ad abitare nella casa perché non vendono la nuda proprietà alle loro due figlie e si tengono l'usufrutto: tu puoi comprare la nuda proprietà di tua cognata; quando i tuoi suoceri saranno passati a miglior vita tu e tua moglie sare pieni proprietari al 50% ciascuno della casa.
    oppure, se i tuoi suoceri vanno ad abitare altrove, vendono la casa a tua moglie, che diventa piena proprietaria, ed elargiscono la metà del ricavato della vendita a tua cognata. Così saltate le spese del passaggio di proprietà del 50% della casa da tua cognata a tua moglie.
    Le donazioni, sia di contanti che di immobili, sono sempre sospese fino a dopo che è stata fatta la successione del donante.
     
  11. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non so quali Notai tu frequenti...ma quando si parla di argomenti seri preferisco evitare i burloni.

    Evidentemente non conosci le Leggi e come siano intrepretate da giurisprudenza.
    Qualsiasi accordo e/o rinuncia su ereditàm fatto prima del "trapasso", è nullo.

    Magari ora le sorelle vanno in accordo su tutto...dopo la morte potrebbero cambiare atteggiamento.
    La Legge ha previsto tutta una serie di garanzie che impongono certe prassi.
    Altrimenti non saresti qui a chiedere perchè una Banca non ti concede un mutuo pur essendo cliente solvibile.
     
  12. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Eh?
     
    A fabietto82 piace questo elemento.
  13. fabietto82

    fabietto82 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Scusami Dimaraz, ma x quello sono qui a chiedere delucidazioni. Perchè è la prima volta che mi capita un caso simile.
    Lasciando da parte il mutuo x ristrutturare...se si fa un atto in cui il padre dona alle figlie l'appartamento e la figlia A liquida la figlia B, la figlia A diventa proprietaria al 100% dell'appartamento oppure no?
    Ed in base a cosa si quantifica la somma da liquidare?
    È possibile farlo sul catastale?
     
  14. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    dai prof. che hai capito quello che volevo dire!!!! LA figlia A e la figlia B sono eredi legittimarie che se ritengono di essere state lese nella quota di legittima possono chiedere di calcolare il valore della donazione data dal de cuius ad un legittimario come anticipo sulla proprio quota di eredità. Per questo avevo scritto che rimangono sempre sospese fino all'avenuta successione del donante.
     
  15. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'azione di riduzione della donazione è soggetta al termine di prescrizione di dieci anni che decorre dalla data di apertura della successione. Quindi, se v'è una "sospensione", come la chiami tu, questa non cessa "all'avvenuta successione del donante".
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  16. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ripeto... anche con la donazione tua moglie diventa proprietaria del 100% (precisato che venga donato tutto )... ma tale proprietà sarebbe sempre contestabile fino a 10 anni dalla morte della madre (coniuge superstite).
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Fino a 10 anni dalla morte del padre (donante).
     
  18. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Chissà perché si dà sempre per scontato che la madre rimanga vedova....potrebbe rimanere vedovo il padre!!!
     
  19. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ecco bravo, questo non fa che peggiorare gli effetti di una donazione fatta in vita.
    Posso farti una domanda? una successione, una volta aperta, rimate tale per 10 anni oppure si chiude prima con l'accettazione dell'eredità? Uno dei legati, legittimario, pur aver accettato senza riserve l'eredità, dopo aver rimugginato qualche anno sull'entità della sua parte, ha ancora tempo fino al decimo anno per dire" scusate ma quando abbiamo accettato l'eredità non abbiamo tenuto conto che il de cuius, quando era in vita, aveva elargito la tale somma a tale legato e che così ha intaccato la quota di legittima che spetta a me legittimario"?
     
  20. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Perchè statisticamente parlando le femmine vivono più a lungo dei maschi senza tralasciare che di solito si sposano prevalentemente con "esemplari" di q1ualche anno più vecchi.

    In ogni caso avevo aggiunto un "generico" coniuge fra parentesi per non tralasciare alcuna variabile.

    Nella domanda si citano coniugi (plurale) donanti
     
    A essezeta67 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina