1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. natera

    natera Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,
    quest'anno l'Amministratore non ha messo all'O.D.G. della convocazione assembleare la voce " nomina amministratore."
    Ci ha spiegato che essendo stato nominato lo scorso anno automaticamente era riconfermato.
    E' corretto?
    Grazie!
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Vi ha raccontato una balla...ma se nessuno contesta rimane in prorogato imperii
     
  3. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    ll nuovo articolo 1129, undicesimo capoverso, recita che
    ' La revoca dell'amministratore può essere deliberata in ogni tempo dall'assemblea, con la maggioranza prevista per la sua nomina oppure con le modalità previste dal regolamento di condominio.... '.
     
  4. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    A parte le norme per la revoca, mi pare però vero che a suo tempo era corsa voce che con la modifica del c.c. l'incarico di amministrazione avesse durata biennale.

    L'art. 1129 però mi pare dice una cosa diversa:
    L'incarico di amministratore ha durata di un anno e si intende rinnovato per uguale durata.
    Direi che dice solo che che il rinnovo avrà la medesima durata dell'incarico (annuale)
     
  5. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ma non dice solo quello.
     
  6. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sulla durata della nomina cosa dice d'altro? Non lasciarci nell'attesa....;)
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    d'accordo; ma l'argomento deve essere messo all'ordine del giorno, se non lo si mette non si può deliberare. Oppure bisogna indire una apposita assemblea.
    Invece sarebbe più importante all'atto della prima nomina inserire la clausola che impedisce il tacito rinnovo dell'incarico; per cui siccome l'incarico è annuale alla fine dei dodici mesi l'amministratore è tenuto ad inserire nella prima assemblea dopo la scadenza l'argomento "conferma incarico amministratore".

    La riforma del condominio è entrata in vigore da pochi mesi e già i riflettori si accendono su alcune disposizioni poco chiare o di dubbia interpretazione; del resto la legislazione italiana lascia aperti ampi spazi di manovra alle interpretazioni più disparate e questo non è certamente un caso isolato.
    Il testo dice "L’incarico di amministratore ha durata di un anno e si intende rinnovato per eguale durata. "
    Molte persone, anziche interpretare che il suo mandato duri un anno e, in caso di mancata revoca, si intenderà rinnovato per un altro anno, sostengono che il mandato sia biennale.
     
  8. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    I riflettori si sono accesi alla pubblicazione della legge sulla GU. Infatti non si è capito ancora se alla votazione del bilancio l'amministratore può partecipare come delegato di un condòmino!
     
  9. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Deleghe, divieto d'incetta di deleghe, deleghe all'amministratore e conflitto d'interessi.
    Questi i concetti fondamentali cui fare riferimento. Due le norme cui fare, principalmente riferimento: l'art. 67 disp. att. c.c. e l'art. 2373 c.c.
    Partiamo dalla norma contenuta nelle disposizioni di attuazione. In primis va evidenziato che il quinto comma dell'articolo in esame vieta all'amministratore di assumere qualunque delega. Si tratti dell'assemblea di condominio o del supercondominio, l'amministratore non può rappresentare i condòmini.
    Anche se si tratta di delega vincolata? In alcune circostanze (cfr. Trib. Cagliari n. 2592, sezione Civile, del 29-09-2014 Perchè il voto per delega deve essere espresso al momento della deliberazione) il vincolo di voto è stato considerato semplicemente una questione riguardante i rapporti tra delegante e delegato. Come dire: anche la delega vincolata non potrebbe consentire all'amministratore di partecipare per conto del condomino.

    V'è poi un secondo divieto che non riguarda solamente la persona del delegato, ma il numero di deleghe Delega assemblea condominiale, cosa c'è da sapere per non commettere errori che questi può raccogliere. Il secondo comma dell'art. 67 disp. att. c.c. ricorda, infatti, che "se i condomini sono più di venti, il delegato non può rappresentare più di un quinto dei condomini e del valore proporzionale". La verifica dell'osservanza di questa norma spetta al presidente (La delibera è nulla se manca la firma del presidente e del segretario) dell'assemblea al momento dei controlli sulla regolare costituzione.
    In questo contesto, se il regolamento condominiale non vieta la presenza di estranei, dunque, chiunque, ad eccezione dell'amministratore, può rappresentare un condòmino in assemblea.
    Fonte Delega al parente dell'amministratore, è possibile?
    www.condominioweb.com
     
  10. bertoldo

    bertoldo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Stessa cosa capitata a me nel 2015, con stessa risposta dell'amministratore. In effetti ho letto da più parti che, salvo revoca da parte assemblea in qualsiasi momento, il comportamento dell'amm.re è legittimo ma che alla scadenza del secondo anno si intende DECADUTO e necessita nuova conferma. Intervengo però per una domanda: essendo DECADUTO, può pretendere, in caso di non riconferma, una indennità? Se si, solo per i mesi successivi dalla data di chiusura esercizio alla data assemblea ordinaria?
     
  11. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Un amministratore non "decade" fino a quando non viene sostituito o presenta dimissioni immediate e irrevocabili (e dopo un tentativo di nomina re un sostituto si presenta dal Giudice per una nomina "d' ufficio" ).

    All'inizio di ogni anno l'amministratore deve presentare preventivo/offerta (dettagliata) per il compenso dell'attività che andrà a svolgere.

    Se resta in "prorogatio" gli andrà comunque corrisposto il compenso proporzionale in quotaarte per il tempo fino a sostituzione.
     
  12. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    certo che no c'é limite alla fantasia interpretativa degli italiani: l'amministratore vigente in un condominio o viene confermato o non viene confermato e viene sostituito immediatamente oppure non viene confermato e non viene sostituito.
    Per la conferma ormai è stato appurato che ci vuole la stessa maggiornanza prevista per la nomina: cioé maggioranza degli intervenuti che abbiano almeno 500/1000.
    Se non viene confermato e non si riesce a nominare un suo sotituto l'amministratore rimane in "prorogatio imperii" cioé rimane fino alla nomina di un suo sostituto da parte della assemblea dei condòmini.
    Nel periodo di "prorogatio imperii" l'amministratore svolgerà l'attività di normale amministrazione del condominio: vale a dire riscuoterà le quote condominiali secondo il bilancio preventivo approvato e pagherà i fornitori; non potrà prendere ulteriori iniziative. Verrà comunque retribuitosulla base del compenso che era stato approvato dall'assemblea quando fu nominato.
    Se l'amministratore o qualche condòmino vuole uscire dalla "empasse" che si è creata si deve rivolgere ad un Giudice il quale, se il condominio è composto da più di 8 condòmini, nominerà un amministratore giudiziale.
    La qualifica di DECADUTO non esiste per l'amministratore; decaduto significa aver perso ogni potere: l'amministratore in "prorogatio imperii2 qualche potere ce l'ha.
     
  13. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    L'amministratore è tenuto a partecipare all'udienza di una causa nella quale il condominio è parte (attrice o resistente)? Grazie.
     
  14. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ovvio ...sempre e comunque dato che ne è il "rappresentante"....(salvo dispensa)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina