1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    In una turbolenta assemblea il consuntivo non viene approvato e l'amministratore in carica, unico candidato al momento, non viene rieletto. L'Assemblea stabilisce di riunirsi nuovamente a breve per presentare dei nominativi ed eleggere il nuovo amministratore.
    La mia domanda è:
    secondo voi quando si terrà la prossima assemblea il nominativo dell'amministratore già sfiduciato può essere ripresentato?
    Io temo di sì, ma spero tanto di sbagliarmi!
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non ti sbagli perchè l'amministratore è ancora in carica.
    Infatti in questo caso, senza che l'assemblea abbia nominato un successore a norma art. 1136 2°c cc, l'amministratore anche se non riconfermato rimane in carica in "prorogatio imperii" con tutti i poteri stabiliti dalla Legge, per cui starà a questo convocare la prossima assemblea, oppure i condomini a norma art 66 Disp. Att. cc. ed avrà la facoltà di partecipare a questa assemblea come amministratore in carica.
     
  3. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' una prassi abbastanza normale. O i condomini si accordano prima per partecipare all'assemblea in cui intendono sfiduciare l'amministratore in carica già con altri due o tre nominativi di possibili nuovi amministratori (cosa che di rado accade), oppure si agisce in due "step", ovvero si sfiducia prima l'amministratore in carica e si rimanda ad una prossima assemblea la nomina del nuovo amministratore, dando così tempo a tutti i condomini di presentare la loro proposta. Tra le proposte può esserci anche quella di riconfermare il precedente amministratore, ma se questi è già stato respinto a maggioranza cosa dovrebbe accadere perché la maggioranza cambiasse idea ? Lo trovo improbabile.
     
  4. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Mi auguro che non cambi niente, ma l'amministratore è una vecchia volpe che prima dell'assemblea intraprende una vera campagna elettorale, e gli è andata bene per anni.
     
  5. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Purtroppo per i condomini che desiderano cambiare l'amministratore è necessaria la maggioranza del 2°c. art. 1136 cc, ed a quello attuale è sufficiente non far giungere a questo risultato, per cui sarebbe bene accordarsi in precedenza tra condomini e convogliare la maggioranza dei i voti solamente su un solo dei candidati (neo amministratori), altrimenti sarà difficile ottenere un risultato utile al cambiamento.
     
  6. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ahi che dolor!!!!!! Si vorrebbe evitare il ricorso all'autorità giudiziaria, ma nella peggiore delle ipotesi si farà, viste le irregolarità che stanno venendo fuori.
     
  7. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se ci sono delle irregolarità, sarà bene spiegarle ai condomini, non credo che i proprietari siano contenti di questo fatto, e forse riuscirete a raggiungere la maggioranza per il cambio dell'amministratore, tra l'altro questa è la via più facile, veloce e meno costosa.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina