1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. criss

    criss Nuovo Iscritto

    Impresa
    Ciao a tutti,
    mi sono appena iscritto per porvi il seguente quesito.
    Mi scuso se è la sezione sbagliata.

    Possiedo un immobile di circa 400mq al momento utilizzato come deposito C/2.
    Visto il periodo di crisi e il calo di lavoro, ho deciso con la mia famiglia di utilizzare questo deposito inutilizzato in Bar/Ristorante/Pizzeria.

    Questo immobile è posto in zona industriale ed ovviamente è circondato da altri immobili commerciali ed è pieno di parcheggi.

    Ho fatto progettare la realizzazione del ristorante ad un geometra e mi ha sempre detto che non avrei avuto nessun tipo di problema.

    Adesso è saltato fuori che ogni metro quadro di superficie, devo avere 1mq di parcheggi a servizio del mio locale.
    Considerando che il comune me ne ha dato a disposizione poco meno di una ventina, sono fuori di quasi 300mq.
    Il 50% posso monetizzarla e il restante devo accordarmi con il comune per costruire parcheggi o area verde.
    Mi hanno già detto molto chiaramente che in ogni caso, che sia zona verde o parcheggi, io spendo gli stessi soldi.

    Si parla di circa 17/18.000 euro solo per COMPRARE parcheggi gia esistenti.

    Adesso, io sono in regione lombardia, mi sono documentato e so che effettivamente la legge prevede cio.
    Però ho visto che in altre parti il rapporto non è 1-1 ma 1-3..

    Dimenticavo, la monetizzazione tra l'altro non è nemmeno rateizzabile.. di conseguenza, oltre a investire per il locale, progetto, oneri e quan'altro, devo anche pagare subito questi 18.000. Mi sembra assurdo.

    Volevo farvi queste domande:
    - Questa legge è prevista per qualsiasi classe catastale? Se dovesse essere D2 (sala da ballo), il rapporto è lo stesso?
    - C'è qualche sentenza a mio favore? Magari qualcosa che dice che in zona industriale non è prevista, in quanto il parcheggio non è un problema.
    - Se al posto di avere un locale commerciale facessi un circolo? I parcheggi bisogna sempre calcolarli? Mi sembrava di aver letto che se è un circolo privato, questi obblighi non dovrebbe rientrare.

    Pensavo quasi di fare un bar piccolo e usare lo spazio restante come circolo..

    Capisco le leggi, ma penso che in un momento come questo, potrebbero anche agevolare un attimo le nuova attività..

    Aspetto i vostri pareri e ringrazio.
     
  2. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    I parcheggi fanno parte degli standard urbanistici richiesti per ottenere la concessione a costruire qualunque immobile anche residenziale. Se non soddisfi gli standard richiesti semplicemente NON ti viene data l'autorizzazione a costruire o non ti viene data l'autorizzazione a ristrutturare!
    Devi per forza adeguarti!

    Questa è stata la prima normativa nazionale che gli introduceva:Gli standard urbanistici in Italia - Archivio webthesis
     
  3. criss

    criss Nuovo Iscritto

    Impresa
    Beh, il tuo ragionamento non fa una piega.

    Piu che altro chiedevo informazioni per raggirare il problema.

    Io l'immobile l'ho acquistato cosi.
    E' circa 400mq per piano, per un totale di 1200 mq.
    Se non soddisfa i criteri, non li soddisfava nemmeno prima.

    Non potevo certo immaginare che su una superficie di 1200mq, il comune avesse dato solo 20mq di parcheggio. Sopratutto considerando che è circondato da parcheggi.
    Quando hanno dato il permesso di costruire, probabilmente al comune interessavano gli oneri e non i parcheggi.
     
  4. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Io so che se hai dei parcheggi interni possono rientrare nel calcolo degli standard urbanistici ma devono essere specificati nel progetto.
    Poi non tutte le tipologie hanno gli stessi medesimi standard ma variano a seconda se abbiamo un immobile residenziale, uno commerciale o uno industriale qui una piccola sintesi :Urbanistica: Standard urbanistici
     
  5. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Prima del 68 gli edifici non soddisfavano alcuno standard, per cui ti trovavi l'edificio sul filo strada (senza verde e senza parcheggi). Questa realizzazione di fatto comportava che le macchine parcheggiando occupassero in modo permanente il sedime stradale.

    Con questi standard di fatto, vai sempre ad arretrare l'edificio dal linea di confine con la strada creando parcheggi ed aree verdi sul tuo mappale catastale lasciando libero.

    Il problema è che le nostre città sono molto vecchie (molto prima del 68) per cui di fatto nei centri e nelle periferie trovi edifici sul limite della strada ed ognuno addossato all'altro!
     
  6. criss

    criss Nuovo Iscritto

    Impresa
    Ti ringrazio per le risposte e per il link che hai postato.
    L'ho salvato e dopo gli do una lettura.

    Per quanto riguarda l'immobile, non è stato realizzato prima del 68.. e mi è stato appunto spiegato che la legge è nata per evitare che si ripresentino simili "disagi"..

    Cercando su internet, ho letto che posso avere un parcheggio anche distante dal mio locale.
    Il che, mi ha fatto pensare a una sorta di parcheggio distante e servizio navetta. (da quel parcheggio al mio locale).
    Non ho trovato però a quale distanza può essere..

    Comunque sono in zona D..
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  7. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Gli standard urbanistici (ti parlo come progettista) vengono reperiti sul terreno oggetto dell'intervento non su altri!
     
  8. criss

    criss Nuovo Iscritto

    Impresa
    Sono d'accordo con te.
    Per quello ho scritto che sono in regione lombardia.
    Certo, ogni comune può "giocarci" un po.. però non penso possa distaccarsi troppo dalla legge regionale base. Sopratutto sul fatto che la monetizzazione la voglia tutto e subito.. mi sembrerebbe piu corretta la possibilità di rateizzarla.
    Anche da un punto di vista agevolativo e morale (che poi non so se esista la parola "agevolativo" :) Tanto i soldi non li perdono di sicuro.
    Intanto grazie per le informazioni.
     
  9. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Quando presenti i progetti puoi chiedere la rateizzazione degli oneri, lasciando ovviamente una cauzione.
     
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    I posti auto necessari per le attività commerciali possono essere acquistati o comunque messi a disposizione nel circondario, non necessariamente nello stesso lotto.
     
  11. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    leggi cosa prescrivono le norme tecniche del pgt del tuo comune, tutte le altre considerazioni non servono (cambio d'uso, parcheggi e oneri urbanizzazione<9
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  12. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    tu scrivi che l'immobile oggi è un C/2, e vuoi cambiare destinazione e farne un locale pubblico, le esigenze di parcheggio sono oggettivamente decisamente diverse, la norma prevede per la destinazione che hai in progetto la disponibilità di parcheggi 1/1, puoi cercare di ridurre la superficie del locale al minimo e destinare il resto a magazzino, però attenzione ai controlli se poi gestirai le zone diversamente
     
  13. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Ottimo @griz mi era sfuggito, ovviamente un C/2 essendo un magazzino ha una destinazione d'uso differente da Bar/Pizzeria/Ristorante per cui è abbastanza normale che i requisti per i parcheggi non erano soddisfatti, viste le differenze.
    Uno è un locale privato l'altro è una destinazione "aperto al pubblico" e come tale deve avere necessariamente più parcheggi!
     
  14. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    se sono realizzabili va bene, altrimenti li devi monetizzare, altro non c'è
     
  15. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Purtroppo il monetizzarli non comporta un aumento dei posti auto ma rinvigorisce le casse comunali e l'importo potrà essere utilizzato per la viabilità non per acquistare altri posti auto, ma probabilmente per tracciare altre strisce blu.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  16. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    strisce BLU, o auto BLU
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  17. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Anche perché se mancano gli spazi fisici:
    1) O acquisti un vecchio edificio e lo trasformi in un parcheggio multipiano pubblico (fuori terra o entro terra)
    2) Oppure tracci le linee blu

    Non hai moltissime alternative. L'ideale sarebbe che sia con gli oneri delle attività commerciali che con i trasferimenti statali per il mancato introito dell'IMU si facessero queste opere...ma si sa che quando la coperta è corta non è semplice realizzarle.

    Però visto anche che si sono fatti i bandi per le scuole, tutti i comuni che le hanno realizzate (o ristrutturate) potrebbero spostare le energie sulla costruzione dei parcheggi multipiano nelle città.
     
  18. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Perchè i bar/ristoranti/pizzeria non sentono la crisi?...L'erba del vicino appare sempre verde.
    Permettimi la battuta...ma se vuoi R-aggirare il problema metti in crisi morale gli interlocutori:)

    Mi sa che hai frainteso il senso delle parole di @Daniele 78 :
    -Gli standard urbanistici (ti parlo come progettista) vengono reperiti sul terreno oggetto dell'intervento non su altri!

    significava che i parcheggi devono risultare su tuoi terreni non su quelli di altri e ovviamente sempre adiacenti alla proprietà su cui modifichi.

    Quella del "bus navetta" per spostare la clientela...era una battuta spero.

    Su tuto il resto ti hanno già fornito risposte.

    Fai molto prima a trovare un locale già esistente in zona più consona e cedi o dai in permuta il tuo magazzino.

    Ps.
    Non ci si inventa "ristoratori" senza avere idea di cosa significa.
     
  19. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    In questo però devo essere sincero @Gianco ha confermato la possibilità di reperire spazi per parcheggi anche fuori dal mio terreno.
    Ovviamente trattasi di situazione preesistenti per cui non potresti far molto altro.

    Per quanto riguarda invece tutte le attività che vengono a svolgersi in edifici che partono da zero (o nuovi o da una riqualificazione urbanistica dell'area) allora devi reperire i parcheggi all'interno del tuo terreno.
     
  20. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Già...ma te li vedi dei terzi li pronti a fornirti "gratuitamente" parcheggi o aree atte allo scopo?
    Comunque forse ho male espresso nel dire quel che sembrava aver capito.
    Replicare con un "sono in Regione Lonbardia!!!"....miiihhi....e dove pensa di trovarli i parcheggi...in un altro comune?
    Hai voglia il servizio navetta.
    Te lo vedi quello che parcheggia l'auto a Biella per farsi portare in "navetta" a Milano per mangari 'na pizza??!!??
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina