1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Buongiorno,

    ieri sera, come un fulmine a ciel sereno, senza avere mai ricevuto precedentemente alcuna comunicazione, mi è stata recapitata dall'Agenzia delle Entrate un accertamento INVIM di € 4.963,00!!!!!!!!!!!!!
    Sono rimasto allibito poichè, come anzidetto, non avevo mai ricevuto alcuna comunicazione.
    Mio padre è deceduto nel 1990 ed era titoalre del diritto di proprietà su veccha villetta del 1949 in provincia di Milano. A seguito di successione, mio madre eredito' i 2/3 della proprietà e noi tre fratelli , non residenti,ognuno il 16,66% del restante terzo. Mio madre a sua volta è dededuta nel Novembre 2013 e noi fratelli abbiamo depositato ulteriore successione. Vorrei sapere se esistono i termini per la prescrizione e come far valere i ns.diritti di fronte a questa forma di terrorismo di stato. Sono veramente mortifcato in quanto cittadino onesto. Grazie
     
  2. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tanto per cominciare...completa con i dettagli e in particolare l'anno di riferimento...credo sia quello del titolo...poi se solo a te o anche ai tuoi fratelli...insomma
    la motivazione addotta oltre la semplice parola INVIM. Avrai il parere del nostro Stallone n.1...Almeno credo. Quiproquo.
     
  3. Mi sembrava di avere scritto tutto.....
    Anno di riferimento 1991.
    Tre fratelli ma l'accertamento è stato notificato solo a me in quanto, all'epoca, fui io a fimare l'atto di successione in morte di mio padre verificatosi in data 28.09.90.
    Grazie.

    la motivazione addotta è accertamento INVIM come già scritto.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 13 Maggio 2016
  4. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non è la prima volta che Equitalia invia simili ingiunzioni. Credo che tu debba
    fare un ricorso in Autotutela...subito e senza perderti in chiacchiere...Il problema
    è se inviarlo ad Equitalia o All'ADE o a entrambe...Associazione consumatori od
    altre benemerite...Se hai un commercialista...chiedi a lui...oppure vai direttamente
    nella tana della belva anzi delle due tane e loro dovranno spiegarti il modo e
    il tempo...Corri...non perdere altro tempo. Auguri. Quiproquo.
     
  5. Grazie per la risposta.
    Lunedì vado dal commercialista perché no. ho tempo per andare da loro.
     
  6. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Solo per completezza non hai detto se vi era un Invim da pagare e se l'hai
    pagata...E se la successione era stata affidata al notaio...in tal caso dovresti
    scrutare fra le carte per vedere se lui si fosse limitato al solo valore catastale
    evitando di farvi pagare di meno o addirittura niente. Probabilmente fra il dichiarato e il reale vi era una differenza tale da rendere legittimo
    l'intervento dell'ADE...a parte poi i ritardi di notifica...Credo che poter
    sostenere con ricevute in mano che qualcosa di Invim si era comunque pagata
    ti dia più forza...Al contrario se nulla è stato pagato. convieni con me che è' una bella differenza. Auguri. qpq.
     
  7. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    A mo parere se ti è stato contestato adesso una "evasione" del pagamento INVIM su successione del 1991 ...è intervenuta prescrizione.

    Mi suona strano però che a simile distanz adi tempo "ci provino"...non vorrei esistessero elementi a loro favore che non hai riportato.

    Più che su un forum andrei direttamente in agenzia e dopo nel caso dal commercialista con tutto il "cartaceo".
     
  8. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Credo che sia così. L'Invim è stata abolita il 31 dicembre 2001. Ma non il contenzioso pregresso. Per cui il fisco richiede sia il tributo impositivo sia le relative
    sanzioni. Il problema del postante resta se la prescrizione è stata interrotta o meno.
    Basta un telegramma o una raccomandata per interromperla e ricominciare da capo...Il postante dovrà appurare innanzitutto all'ADE se l'interruzione sia stata notificata e in che data. E credo che sia onere della stessa dimostrarlo.
    E prima ci va e meglio gli andrà. Sarò curioso di leggere aggiornamenti da parte del postante...(sono preoccupato per un palazzetto nel centro di Modena venduto dalle mie figlie con la cugina nel luglio del 2002 e non avendo il rogito navigo al
    buio...Dovremmo esserne fuori...speriamo..) qpq.
     
  9. Sherlock

    Sherlock Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Anche io ti suggerisco di andare all'agenzia delle entrate personalmente senza commercialista che ti spillano solo soldi.
    Quando parli con lAde comunicagli che se nin ti risolvono il problema subito ti rivolgi a Striscia la Notizia.
    In questi mesi hanno una apposita rubrica; Rapine in Corso e stanno martellando l'L'ade.
     
    A quiproquo piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina