• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

salvo879

Nuovo Iscritto
Professionista
Salve spero di di essere nella sezione giusta, allora vi spiego com'è la situazione attuale,mio fratello e mia sorella anno un appartamento ciascuno nella casa di mio padre in comodato d'uso senza contratti a parola,loro vivono da più di 30 anni in questi appartamenti e non anno mai pagato un cenisimo,il 1 piano abitano i miei genitori, in piu anno sfruttato pure i posti macchina e altre per 30 anni,io da quanto mi sono sposato sono andato a vivere nella casa di mia moglie.Ai mie genitori non o chiesto mai niente degli immobili che usurfruivono mio fratello e mia sorella, adesso mi sono rotto ,vorrei se qualcuno mi dasse una dritta come mi dovrei muovermi per aver qualche cosa da loro e un mio diritto penso grazie
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
vorrei se qualcuno mi dasse una dritta come mi dovrei muovermi per aver qualche cosa da loro e un mio diritto penso grazie
Ahhh ...l'erba voglio!!!

Risponditi a questa semplice domanda:

-tu sei padrone di decidere di disporre a tuo piacimento delle cose di tua proprietà?

Bene ...trasla il ragionamento sui tuoi genitori e ottieni la risposta sul "mio diritto".
 

plutarco

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Soprattutto impara a scrivere! Tu attualmente non hai diritto all'assistenza dei genitori. Costruisci autonomamente una casa magari maledicendo i tuoi genitori. Se non hai le possibilità vai in locazione.
 

Liederman

Membro Attivo
Proprietario Casa
I tuoi genitori sono liberi di fare come credono, non ti "devono" niente. Se sei nullatenente come scrivi nell'oggetto e hai veramente problemi economici potresti parlargliene. Ma chiedendo non pretendendo.
Un padre ascolta quasi sempre un figlio che ha bisogno, ma è triste vedere un figlio che pretende dal padre. Ma questa storia è vecchia come il mondo.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
un nulla-tenente, non diventa mai capitano, a parte tutto è sempre meglio parlarne con tutti gli interessati come mai questi favoritismi verso qualcuno
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
io da quanto mi sono sposato sono andato a vivere nella casa di mia moglie.Ai mie genitori non o chiesto mai niente degli immobili
Pare di capire che quando ti sei sposato sei andato volontariamente a vivere nella casa di tua moglie.

Non è chiaro se all'epoca i tuoi genitori ti abbiano negato la possibilità di abitare in comodato, insieme a tua moglie, in un immobile di loro proprietà.
Se così fosse, non sono chiari i motivi: probabilmente hai subìto un torto rispetto alle facilitazioni concesse ai tuoi fratelli.
Ma indipendentemente da come e perché si svolsero i fatti, non puoi far valere alcun diritto. Tuo padre è libero di disporre delle sue proprietà immobiliari come meglio crede.
 

Mariagrazia bis

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ahhh ...l'erba voglio!!!

Risponditi a questa semplice domanda:

-tu sei padrone di decidere di disporre a tuo piacimento delle cose di tua proprietà?

Bene ...trasla il ragionamento sui tuoi genitori e ottieni la risposta sul "mio diritto".
Infatti finché sono in vita ,possono gestire a loro piacimento quanto di loro proprietà.. almeno io la vedo così.
 

salvo879

Nuovo Iscritto
Professionista
grazie ragazzi , ma un vero padre non dovrebbe riconoscere che un figlio in 30 anni non a usurfruito di niente e loro anno fatto i padroni di tutto,non mi meriterei qualcosina in piu grazie
 

Jan80

Membro Attivo
Professionista
Come ti hanno già risposto dovresti parlarne direttamente con i tuoi genitori. Dal punto di vista legale al momento non hai alcun diritto, solo una volta deceduti diverrà erede legittimo.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
ma un vero padre non dovrebbe riconoscere che un figlio in 30 anni non a usurfruito di niente e loro anno fatto i padroni di tutto,non mi meriterei qualcosina in piu grazie
Un "vero padre" potrebbe avere delle giuste "preferenze" se un discendente non si è comportato da "vero figlio".
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

angelamura ha scritto sul profilo di elisabetta giachini.
sono proprietaria al 50% di un appartamento di una casa bifamiliare. L'altro 50% e di proprietà del mio ex marito,L'altro appartamento che si trova al piano di sotto e' di proprieta' al 50% sempre del mio ex marito e 50% di mia figlia. Ora ci sono delle spese da sostenere per il tetto della casa. Per quanto io devo partecipare ? grazie
Alto