1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. utentevr

    utentevr Nuovo Iscritto

    Buongiorno,

    circa due mesi fa ho sottoscritto un contratto con una AI per la vendita del mio appartamento. L'incarico di mediazione, secondo la mia copia del contratto, è esclusivo e irrevocabile. Quando ho firmato il contratto però, non mi sono accorto che l'agente ha compilato il suo campo di accettazione con il nome del proprietario dell'agenzia immobiliare (regolarmente iscritto all'albo) e non con il suo. E, nel campo della firma, ha scarabocchiato una sigla illegibile. Adesso, credo che il ragazzo non sia iscritto all'albo, ma è stato lui a "procacciarmi" e a farmi firmare il contratto. Ma lui si è sostituito al titolare. In questo caso, il contratto si può risolvere senza l'esborso di penali ?

    Grazie.
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se il giovanotto ha la delega per sottoscrivere i contratti da parte del titolare dell'agenzia, iscritto all'albo, credo sia tutto regolare.
    Se ha falsificato la sigla del titolare dell'agenzia ... allora puoi invalidare il contratto.
     
  3. utentevr

    utentevr Nuovo Iscritto

    Grazie per la risposta. Ma come faccio a sapere se ha questa delega? Mi sembra logico che non posso dimostrare il contrario nel caso mi dicesse di avere la delega.
     
  4. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Beh, puoi provare a telefonare al titolare senza che il ragazzo lo sappia e chiedere.
    E' chiaro che se avete sottoscritto il contratto su un modulo intestato dell'agenzia e se il titolare ne è a conoscenza e approva l'operato del suo incaricato, risultarà difficile che il titolare stesso ammetta che si tratta di un mandato irregolare.
    Però tentar non nuoce.
    Per dimostrare il contrario dovresti far fare una perizia calligrafica confrontando il mandato in tuo possesso con quello di qualche altro cliente dell'agenzia, ma non so se ti conviene. Forse se non sei soddisfatto dell'operato del ragazzo ti conviene andare a parlare con il titolare e trattare una revoca del mandato stesso.
    Firmare un mandato esclusivo e irrevocabile, scusa se te lo dico, è stato un tuo grossolano errore. Il mandato esclusivo si può firmare, ma per un tempo limitato con una scadenza precisa dopodiché, se l'agenzia non procaccia alcun cliente entro quella data, sei libero di rivolgerti altrove.
     
  5. utentevr

    utentevr Nuovo Iscritto

    Nuovamente grazie per la sua risposta. Si lo so che è stato un errore. Adesso, non mi resta che aspettare il termine del mandato. L'agenzia sta lavorando male. Mi fissa appuntamenti per poi chiamarmi nuovamente e disdirli. Credo che se andrò a parlare, contestandogli la falsità della sigla abbiano ben poco da ribattere.
     
  6. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si, puoi contestargli la sigla falsa apposta sul mandato però secondo me, visto che le agenzie immobiliari devono il loro successo (o insuccesso) anche grazie al "passaparola" dei clienti soddisfattii (o insoddisfatti), ricorda che la situazione più spiacevole per loro è sempre quella di trovarsi di fronte un cliente insoddisfatto del servizio che minaccia, a fronte di un loro rifiuto a revocare di comune accordo il mandato, di far sapere a destra e a manca di quali disservizi è stato oggetto.
     
  7. erwan

    erwan Membro Attivo

    anche perché non ne avrebbe bisogno: persino nel caso in cui al ragazzo non fosse stato confeerito il necessario potere (e mi sembra improbabile, così come mi sembra imrpobabile lafalsificazione della firma) il titolare potrebbe convalidarne l'operato successivamente.

    è sicuramente così: l'impegno irrevocabile ha sempre una scadenza

    in questo caso non è parlato di alcun disservizio specifico: sembra piuttoto che utentevr sia alla ricerca di un qualsiasi cavillo per smarcarsi dall'agenzia....
     
  8. utentevr

    utentevr Nuovo Iscritto

    Li chiami pure cavilli. Se fossi soddisfatto dall'operato dell'agenzia non starei certo qui a cercare il pelo nell'uovo...Ho portato qualche messaggio fa un esempio di disservizio dell'agenzia (fissa gli appuntamenti e dopo li disdice... mezz'ora prima dell'incontro). Adesso gliene elenco qualcun'altro:
    Mi chiama continuamente per far calare il prezzo di vendita.
    In quattro mesi mi ha organizzato due visite.
    Sul sito dell'agenzia la mia casa è presente con la sola fotografia dell'esterno.
    So che magari per Lei mi sto arrampicando sugli specchi, ma visto che l'unico modo per svincolarmi da loro è il "cavillo" della firma falsa, io lo sfrutto, anzichè aspettare fine anno per la naturale scadenza del contratto. Perchè GIURIDICAMENTE è un falso.
     
  9. erwan

    erwan Membro Attivo

    non intendevo sminuire alcunché: constato, come lei stesso mi conferma, che la questione della firma è un "pretesto" per liberarsi di un'agenzia di cui non è soddisfatto.

    che però sia un falso non ne sarei sicuro.
     
  10. utentevr

    utentevr Nuovo Iscritto

    Non è un pretesto. E' l'unico modo per svincolarmi da questo contratto-farsa. Questi aspettano soltanto che la venda da solo la casa.
     
  11. elenadellimmobile

    elenadellimmobile Nuovo Iscritto

    Se il ragazzo è dipendente dell'agente immobiliare iscritto ha tutto il diritto di firmare incarichi di mediazione. Riguardo le disdette degli appuntamenti, purtroppo da molto tempo a questa parte, causa la maleducazione dilagante, siamo noi stessi agenti vittima degli appuntamenti annullati all'ultimo momento dai clienti..o che magari non si prendono nemmeno il fastidio di avvisare per annullare !!di conseguenza, ci tocca chiamare i proprietari per disdire visite correttamente concordate e confermate per colpa di altri !!E poi ovviamente la colpa la prendiamo noi..riguardo poi al prezzo di vendita, il mercato è in una crisi disastrosa, e l'unico modo per avere trattative è, appunto, abbassare i prezzi..non fa piacere a nessuno :triste:
     
  12. utentevr

    utentevr Nuovo Iscritto

    A scanso di equivoci, soltanto ieri (dopo due mesi dalla firma) mi sono accorto della sostituzione della firma. Questo perchè ho ripreso in mano il contratto per trovare una "scappatoia" dallo stesso. Ma non c'era. Permettimi di discordare sul fatto che il ragazzo (dipendente o no) possa apporre le generalità con tanto di numero d'iscrizione all'albo di un terzo (che io non ho neppure visto), per poi apporre una sigla. Mettiamo il caso che questo ragazzo non lavori più per l'agenzia, e che questa mi procuri un danno. Il terzo, di cui son presenti le generalità, può benissimo contestarmi che non ha mai firmato questo contratto. Poteva benissimo scrivere Giuseppe Garibaldi o Napoleone Bonaparte. Io su chi mi rivalgo? Fermo restando che, sono a conoscenza della difficoltà del mercato, mi sembra ingiusto non poter risolvere unilateralmente il contratto per inefficienza dell'agenzia. Non sto a incolparli dei "pacchi" rifilatimi, ma che questo sia accaduto 5 volte nell'ultimo mese è sintomo di negligenza. Perchè poi, ho dovuto prendere anche permessi al lavoro, ovvero ho anche subito un danno. Niente di mortale, per carità. Ma se da qui a gennaio, dovessi andare avanti così...
     
  13. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il problema è che il titolare, dietro richiesta del suo dipendente, convaliderà l'operato di quest'ultimo e tu non avrai concluso alcun che.
    se non ti piacciono più trova tu scuse per non fissare gli appuntamenti dicendo chiaramente che, visto che non sono stati rispettati i precedenti li fisserai solo in orari compatibili con il tuo lavoro, manda una formale disdetta dicendo che al termine del mandato non lo rinnoverai e aspetta la scadenza del mandato.
    visto il mercato però temo dovrai, presto o tardi rassegnarti a ridurre il prezzo. l'appartamento sotto il mio è rimasto vuoto per quasi tre anni ed è stato venduto solo quando il proprietario ha, sensibilmente, ridotto il prezzo.
     
  14. erwan

    erwan Membro Attivo

    daje, avevo messo pure le virgolette attorno a "pretesto"...
    dico solo che la questione della firma, in sé, non ti farebbe né caldo né freddo: tu vuoi semplicemente usarla come arma per liberarti dal contratto...
     
  15. erwan

    erwan Membro Attivo

    secondo me è tutto a posto, ma se hai dei dubbi la legge ti consente di invitare il titolare dell'agenzia a pronunziarsi sulla ratifica assegnandogli un termine , scaduto il quale, nel silenzio, la ratifica s'intende negata.
    se invece ti comunica la ratifica - cosa che sicuramente avverrà... - ti metti il cuore in pace...


    no, non puoi risolvere unilateralmente, sarebbe un po' troppo facile...
    puoi però far dichiarare la risoluzione al giudice dimostrando che l'agenzia non ha adempiuto agli obblighi assunti con il contratto.
    ovviamente da qui a gennaio saresti ancora all'inizio della causa, ma se hai subito dei danni quantificabili e dipendenti da una qualche "colpa" dell'agenzia la strada è aperta...
     
  16. utentevr

    utentevr Nuovo Iscritto

    Gentile sig. erwan, lei che farebbe al posto mio?
    Mi trovo vincolato ad un contratto (a mio modesto parere nullo), poichè ha firmato Topo Gigio (che non era tra noi) e non dal sig. Federico M. che ha compilato e firmato davanti ai miei occhi il contratto. Questo secondo il c.p. art 485 è un reato, poichè le generalità di Topo Gigio sono state apportate dopo la mia firma. Credo e son sicuro Lei abbia ben presente un prospetto di contratto di "Incarico di mediazione per vendita immobiliare". La firma del venditore viene prima della firma dell'agente immobiliare. Poi, ironizza sul fatto che questo è un pretesto per svincolarmi dal contratto? Beh, si lo è. Perchè diamine dovrei esser vincolato fino a gennaio ad un agenzia che non fa bene il suo mestiere. Ripeto il quesito di prima. Mettiamo che l'agente che mi ha fatto firmare il contratto si licenzi (o sia assunto in nero e che quindi non risulti da nessuna parte) e che io subisca un danno dall'agenzia. Io su chi mi rivalgo se il sig. Topo Gigio mi dice che quella non è la sua firma e dice di non conoscere il sig. Federico? Pretesto, appiglio, lo chiami come vuole. Io la chiamo via di uscita.
     
  17. erwan

    erwan Membro Attivo

    questione penale:
    il sig. Federico M. si è materialmente firmato "Topo Gigio"? in questo caso un falso potrebbe benissimo starci, e lei userà lo spauracchio di un procedimento penale per ottenere senza clamore il consenso alla risoluzione del contratto per mutuo consenso o al recesso.

    diversamente il sig. Federico M. avrebbe contratto in nome e per conto di "Topo Gigio", vuoi in forza di una qualche forma di procura, o anche come falsus procurator, ma senza profili di illecito;
    in questo caso, al posto suo, ci metterei una pietra sopra per questi 4 mesi che restano...

    mi sta continuado a travisare: non c'è nessuna ironia.
    ho semplicemente fotografato la situazione.

    e io ripeto le risposte:
    se c'è qualche profilo a cui attaccarsi bene, lo faccia.

    questo significa proporre (o minacciare) una querela di falso, o dimostrare l'inadempimento se l'agenzia non fa bene il suo mestiere.

    se invece questi profili non ci sono perderà tempo.
     
  18. utentevr

    utentevr Nuovo Iscritto

    Riporto ciò che c'è scritto nella mia copia contrattuale:

    Per accettazione riceve e sottoscrive il presente incarico il sig. Topo Gigio iscritto al ruolo degli agenti di affari presso C.C.I.A.A. di XXXXXXXX al num XXXXX

    Nel campo "firma", non c'è scritto in calce Topo Gigio, ma una sigla illegibile, ma almeno una iniziale combacia con la G di Gigio.
    Adesso, quello che dico io, il sig. Topo Gigio poteva benissimo entrare in un secondo momento e apporre la firma. Ma questo accordo è stato firmato dal sig. Federico. Capisco che è la mia parola contro la loro. Ma esistono vari strumenti (vedi una perizia calligrafica) per sconfessarli.
    Ripeto, la mia "crociata" è contro l'inefficienza dell'agenzia. E l'unico modo per svincolarmi da questo contratto è la nullità. Non ho accordi nè con altre agenzie nè con privati per la vendita della casa. Ma son certo, che sto soltanto perdendo tempo.
     
  19. erwan

    erwan Membro Attivo

    riassumiamo:
    se hai ragione forse se la fanno sotto e ti lasciano immediatamente libero dal vincolo contrattuale;
    altrimenti a gennaio, quando comunque l'incarico sarebbe scaduto, il giudice non avrà ancora neppure nominato il perito calligrafico...
     
  20. utentevr

    utentevr Nuovo Iscritto

    Ma io punto alla risoluzione. Senza azione giudiziaria. In caso non dovessero accettare, farò fare una diffida dall'avvocato. Aspetto solo che rientrino dalle ferie.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina