1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. jabba

    jabba Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti.
    Ho affittato un appartamento con l'acqua in comune intestata a me e gli inquilini non pagano.
    Se predispongo un nuovo allacciamento, gli inquilini sono obbligati a firmare per l'utenza a loro nome?
    Se non è chiaro, poi ragguaglierò, grazie per ora.
     
  2. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Dovrebbero essere loro a fare un contratto.
    No, un un nuovo allaccio comporta dei lavori tali per cui solo il proprietario può richiedere:
    Dal l'occupazione suolo pubblico per lo scavo
    Alla posa del nuovo contatore.

    Hanno dei sottocontatori per dividere le spese in base agli effettivi consumi?
     
  3. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Lei non può costringere i suoi conduttori ad accettare la nuova utenza.
    Potrebbe però approntare la nuova linea indipendente ed imporre loro l'attivazione della nuova utenza, allorchè per "comprovate" :maligno: ragioni di ristrutturazione della rete idrica privata, vi fosse la necessità di dismettere l'attuale utenza esistente ("vecchia e non più "adatta" ad assicurare il servizio cui lei si è impegnato contrattualmente :maligno::maligno:).
    A buon intenditor poche parole...
    Lei è obbligato ad assicurare al conduttore la rete idrica.
    Il conduttore se vuole il servizio deve attivarlo presso l'Azienda erogatrice.
    Lei non chiude l'utenza esistente causa la morosità pregressa del conduttore, ma perchè la rete deve essere ristrutturata...:sorrisone:
    Unico limite: che lei si sia impegnato a contratto a fornire un servizio non intestato al conduttore.
     
  4. jabba

    jabba Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie per l'interessamento, illustro meglio la situazione.
    Trattasi di una bifamigliare PT e 1° piano, il PT occupato dagli inquilini ed il 1° piano occupato da me; le forniture di gas ed energia elettrica sono separate, mentre il servizio acqua è in comune poichè impianto di vecchia impostazione; aggiungerei a mie spese un contatore nel pozzetto già esistente e provvederei a dividere gli impianti chiaramente a mie spese; il tutto è fattibile poichè ho già interpellato HERA e tecnico idraulico abilitato; la nuova utenza dell'acqua sarà intestata a me fino alla fine e collaudo dei lavori, poi eseguirei la voltura a loro nome.
    La domanda era appunto se sono obbligati a sottoscrivere la nuova utenza adibita al PT da Loro occupato in locazione, magari cambiando anche la postilla contrattuale della divisione dell'acqua.

    Sì.
     
  5. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    A questo le ho già risposto:
    - no se pretende che loro creino una loro utenza (rebus sic stantibus)
    - inevitabile se, per ragioni dimostrate..., deve essere creata una nuova rete....
     
  6. jabba

    jabba Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Chi e come dovrebbe redigere una perizia o un'attestazione che è necessaria la ristrutturazione, visto che gli impianti funzionano correttamente senza problemi?
     
  7. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Appunto... comprende la sua difficoltà e comprende il mio :maligno:
     
  8. jabba

    jabba Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Non ho capito.
     
  9. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In altre parole bisogna arrampicarsi sui vetri.....
     
  10. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Non ho capito solo perché si vorrebbe rifare l'impianto dato che esistono i sottocontatori! Conviene veramente andare a prendere per le orecchie l'inquilino, perché se bisogna rifare l'impianto (che tra l'altro sarebbe completo ed a posto) perché lui non paga...mi pare assurdo!
     
  11. jabba

    jabba Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Chiaro, ma se ha deciso di non pagare non si risolve nulla. Il lavoro dei contatori sarebbe stato da farsi in tutti i modi, ero rimasto a questa domanda:
     
  12. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Un tecnico specializzato, di solito più un ingegnere civile che si occupa anche di idraulica. La relazione comporta anche un calcolo delle portate.

    Ti ripeto sinceramente rifare un impianto che ha un contatore come il tuo e dei sotto-contatori mi pare assurdo. Dalle mie parti non ti verrebbe concesso, ma ogni edificio anche plurifamiliare ha un solo contatore di presa principale, poi per dividere le spese tra le varie famiglie ognuno ha il suo sotto-contatore.

    Poi magari dalle tue parti autorizzano anche alla posa di più contatori.
     
  13. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Iniziare un sfratto per morosità non è, cosa aspetti?
     
  14. jabba

    jabba Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Vorrei evitarlo agendo come sopra.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina