1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. silma

    silma Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti!Sono una new entry!!
    Mia madre vedova,deceduta 6 mesi fa, mi ha lasciato come eredità 2 villettine che attualmente sono affittate. Per ragione di trasparenza( i conduttori non mi conoscono)e con l' intenzione di inserire la cedolare secca ...sto pensando di stipulare un nuovo contratto(con inizio 1 settembre 2012) a mio nome con gli affittuari se ovviamente sono d'accordo. Infatti ad uno dei due il contratto scade nel 2013 mentre l'altro lo ha stipulato nel dicembre 2011.Secondo voi questo modo di agire è corretto?
    Grazie.Penso che in futuro parteciperò attivamente a questo forum!Veramente utile!
    Silvia
     
  2. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il tuo modo di agire sarebbe il migliore (per te) però non sempre gli inquilini sono d'accordo a stipulare il nuovo contratto.
    Per far ciò dovrai far cessare (a nome di tua madre in veste di erede) anticipatamente i contratti in essere, pagando per ognuno 67 Euro tramite modello F23 e poi recarti all'Agenzia delle Entrate a consegnare copia dei pagamenti corredati da un mod. 69 per ogni contratto cessato.
    Se gli inquilini non ritengono opportuno rifare tutto tu non puoi costringerli.
    Puoi invece subentrare di diritto, quale erede, nei contratti di locazione stipulati dalla defunta.
    Per far questo ti conviene recarti all'Agenzia delle Entrate con una copia della denuncia di successione e sentire loro cosa ti consigliano di fare: una semplice raccomandata dove specifichi gli estremi dei contratti ed il codice fiscale del subentrante a seguito della successione (alcuni uffici l'accettano) oppure dei subentri con pagamento di relativa imposta di registro e adempimenti connessi.
     
  3. silma

    silma Nuovo Iscritto

    Grazie per la risposta. Il nuovo contratto però avrebbe le stesse condizioni del precedente.In più,sapendo che gli affittuari sono sempre state persone tranquille nei pagamenti non chiederei una cauzione nè una polizza fideiussoria. Inoltre in un punto del contratto era previsto annualmente l'aumento Istat che da mia madre non è stato mai applicato.Pertanto non vedo per quale ragione mi dovrebbero negare la stipula di un contratto che avrebbe solo una modifica di un nome e l' inserimento della cedolare..
    Qualora non dovesse accettare ..io potrei richiedere l' adeguamento Istat?
    Comunque oggi ho inviato una lettera raccomandata per avvisarli della nuova situazione.
     
  4. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ti dirò una cosa.
    Per quanto gli inquilini siano tranquilli e puntuali nei pagamenti, avere in mano una loro cauzione per far fronte ad eventuali danni che potessero arrecarti all'appartamento in fase di rilascio è sempre una cosa prudente.
    Se tua madre non l'aveva mai richiesta è ovvio che storceranno il naso qualora tu glielo prospetti, ma se già hai in mano quella che si è fatta dare tua madre tienila ben stretta, anche se rifai i contratti.
    Per l'aumento ISTAT, tu, subentrando di diritto quale erede nei contratti di tua madre, puoi richiedere l'aumento ISTAT complessivo per tutti gli anni in cui non è stato richiesto, però con effetto da ora, quindi senza il diritto di farti corrispondere gli arretrati.
    L'aumento, infatti, decorre dal momento della richiesta del locatore, non dal momento della maturazione del diritto da parte di questi.
     
    A masagu piace questo elemento.
  5. silma

    silma Nuovo Iscritto

    Hai perfettamente ragione...Purtroppo non ho trovato i contratti stipulati. Ho sentito una inquilina( contratto più recente -dicembre 2011)che ha versato la cauzione e che non ha alcun tipo di problema nel stipularne uno nuovo ( ovviamente alle stesse condizioni del precente). L' altro inquilino invece aveva stipulato una polizza fedeiussoria ma non so dove possa essere( non riesco a trovare i documenti!!!!!) o se sia già scaduta...Quando riuscirò a sentirlo ...glielo chiederò...Difficilmente accetterà, in sostituzione di una polizza,una cauzione....
    Hai consigli da darmi?
    Ancora grazieee!!
     
  6. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Cerca di trovare i contratti e la polizza. Quest'ultima in genere ha la durata pari a quella del contratto (4 anni).
    In caso contrario fatti dare la copia dell'inquilino e fotocopiala.
    Poi se riesci a convincerli a fare contratti nuovi ... meglio.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina