1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Suz

    Suz Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Vorrei acquistare un appartamento che vorrei dividere in 2, aggiungendo una seconda porta d'ingresso, che si affaccerebbe sullo stesso pianerottolo.
    Chi deve chiedere l'autorizzazione ? Io o l'attuale proprietario?
    Bisogna chiederla all'amministratore o in assemblea?
    Specifico che l'autorizzazione al secondo ingresso deve precedere l'acquisto (ovvero, se viene fuori che non si può fare, non acquisto l'appartamento).

    Grazie a chi mi saprà rispondere.
     
  2. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    1. Il proprietario
    2. In assemblea e al Comune
     
  3. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Intanto cosa dice il regolamento di condominio sulle parti comuni?
    le due unità avranno la superficie minima richiestra dal comune?
    Se non ci sono impedimenti in tal senso, si può anche creare sul pianerottolo un secondo ingresso all’appartamento di sua proprietà esclusiva, ove tale intervento non limiti il godimento degli altri condomini e, soprattutto, non arrechi pregiudizio all’edificio e al suo decoro architettonico.
    Luigi
     
  4. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    andrà sicuramente chiesto al condominio ma più che chiesto, comunicato in quanto a mia conoscenza non si può vietare di aprire nuove porte sulle parti comuni, la cosa più importante che credo che il condomino dovrà autorizzare, è l'aumento delle unità immobiliari. Ovviamente il tutto collegato a regolare pratica edilizia presso il comune
     
    A meri56 e arciera piace questo messaggio.
  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Griz, si vede la differenza tra professionista e no, ha ragione. Inoltre il condominio ci guadagnerà se verranno fuori due appartamenti. (Millesimi ritoccati) Se l'appartamento invece resta unico, il condominio non può vietare un maggior godimento della cosa comune. Lo si comunica all'amministratore, successivamente alla presentazione da parte del tecnico della pratica al comune. (Paro paro a Griz) la pratica e' a nome del proprietario o almeno l'autorizzazione. Prendi appuntamento con un tecnico e compra la casa.
     
  6. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    No, la metratura non cambia. I millesimi originali andranno divisi tra i due nuovi appartamenti.
     
  7. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io penso che aggiungendo un altro appartamento cambino i conteggi dei millesimi. Vi sono servizi per due alloggi mentre prima era uno
     
  8. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Come? Non dire: in rapporto alla superficie. Inoltre la somma dei nuovi non è detto che sia uguale ai vecchi.
     
  9. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il calcolo dei millesimi viene fatto tenendo conto di vari parametri. Innanzitutto si stabilisce il "valore" di ogni piano (in uno stabile con ascensore più il piano è alto più aumenta il valore del piano stesso, in uno stabile senza ascensore il valore aumenta fino - mi pare - al terzo piano e poi inizia a diminuire).
    Si passa poi a ripartire il valore del piano tra gli appartamenti del piano stesso
    (e il numero degli appartamenti non influisce) tenendo conto della superficie, dell'esposizione, della vista ecc. Sono parametri che non cambiano dividendo un appartamento in due unità distinte.
    Altro è per quelle spese che vengono divise in parti uguali tra gli appartamenti (es. citofono, antenna TV). In questo caso la somma degli appartamenti aumenta di una unità.

    Si parla di dividere in due unità un appartamento, non di ampliamento di superficie.
    Se l'appartamento aveva in origine 100 millesimi questi andranno ripartiti fra le due nuove unità in funzione proprio della superficie di ognuna e tenuto conto della esposizione e delle caratteristiche funzionali delle unità risultanti dalla divisione.
     
    A arciera piace questo elemento.
  10. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si puoi avere ragione. Si tratta di spese che si dividono in parti uguali tra il numero degli appartamenti.
     
  11. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Ripeto: non è detto che la somma dei due nuovi sia pari ai millesimi vecchi. Potrebbe essere necessario rifare la tabella.
     
  12. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Puoi spiegarmi perchè con un esempio, per favore?
     
  13. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Due persone unite tra loro sono ciascuna meno contenta di quando sono separate. Fuor di metafora: la divisione di un'u.i. in due di solito raddoppia la fruizione (meglio: la possibilità di fruizione) dei servizi connessi con le parti comuni del fabbricato: quello del bagno e quello della cucina, ad esempio. Inoltre raddoppia gli accessi. Quindi se l'u.i. originale ha come millesimi di proprietà 20, ognuna delle u.i. realizzate con la sua suddivisione potrebbe averne 11: 2 x 11 = 22. Un geometra direbbe queste cose in maniera più tecnica e meno pittoresca.
     
  14. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    jac 1 non scrivere ****ate su cose serie: X mery 55 art. 1102 C.C. per il resto spetta all'amministratore, variare certe spese di gestione, non sapendo che tipi di servizi avete nel vs. condominio ciao
     
  15. jac1.0

    jac1.0 Ospite

    Contesta le mie affermazioni argomentando, invece di dare giudizi apodittici. Non fare come l'amministratore di mia madre, inetta e inerte gattamorta sorniona.
     
  16. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    1. Ciascun partecipante può servirsi della cosa comune, purché non ne alteri la destinazione e non impedisca agli altri partecipanti di farne parimenti uso secondo il loro diritto.
    2. A tal fine può apportare a proprie spese le modificazioni necessarie per il miglior godimento della cosa.
    3. Il partecipante non può estendere il suo diritto sulla cosa comune in danno degli altri partecipanti, se non compie atti idonei a mutare il titolo del suo possesso.

    Non mi sembra che dividere in due unità abitative un appartamento violi questo articolo. Per creare una nuova porta sul pianerottolo non si altera la destinazione del pianerottolo e non si impedisce agli altri di farne uso. Certamente chi lo fa deve pagare le relative spese e comunque non danneggia gli altri.
     
  17. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    questo lo si sapeva. E questo è quello che serve alla nostra amica. Il problema verteva sul fatto che i millesimi restavano inalterati. Concordo anche con quanto detto da Meri ma se andiamo a valore, il valore di un appartamento è inferiore a quello di due. Pur se della stessa grandezza[DOUBLEPOST=1404396480,1404396360][/DOUBLEPOST]certo che cambierà solo il lavoro dell'amministratore visto che dovrà inserire e lavorare un appartamento in più, ma anche l'ascensore sarà più utilizzato, una famiglia è una, due sono due. con tutto quello che ne consegue. Insomma, facciamo finta di stare in una riunione di condominio, i problemi ci sono o no?
     
  18. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ma non è così. Pensa a quei condomini dove ci sono ad esempio anche uffici magari molto frequentati, i condomini non possono con questo fatto pretendere l'aumento dei millesimi dell'ascensore a carico di questi uffici a meno che la maggiorazione per uffici aperti al pubblico sia espressamente prevista nel Regolamento di Condominio.
    E inoltre un appartamento, grande o piccolo che sia, può essere abitato da 1 o 10 persone. Rifai le tabelle ogni volta che qualcuno si sposa, ogni volta che nasce un piccolo condomino, ogno volta che qualcuno, ohimè, lascia il mondo terreno?
     
    A arciera piace questo elemento.
  19. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ero già convinta. Così, tanto per indagare. Voto per te.
     
  20. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    L'altro problema da tener conto è vedere se l'aumento di unità immobiliari va bene (oltre all'assemblea) anche al Comune, perchè non è detto che quest'ultimo autorizzi un aumento di unità immobiliari, sia pure dalla divisione in 2 di uno esistente; aumento di unità c'è comunque. per il resto tutto ok.[DOUBLEPOST=1404407943,1404407879][/DOUBLEPOST]
    per caso Renato, il portiere mancato??
     
    A arciera piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina