1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marticonge92

    marticonge92 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Buonasera,


    vorrei chiedere delucidazioni in merito ad una questione riguardante gli obblighi del proprietario dell'immobile nei confronti del conduttore (in questo caso io!).
    Ho trovato una bellissima casa in affitto a Prato, rata mensile € 600,00 + € 120,00 comprendenti condominio, riscaldamento (che tra parentesi è centralizzato fisso, ovvero non posso ne regolarlo ne spegnerlo quando voglio, perciò mi tocca pagare anche quello che non consumo) e acqua (mi hanno detto che il calcolo del conguaglio è calcolato sui millesimi e non sul consumo effettivo...anche se mi sembra un pò strano).
    La casa però mi viene consegnata senza:

    - arredamento (neanche la cucina)
    - luci (c'è il classico filo che viene giù come nei cantieri)
    - impianti telefono e tv non completi (mi hanno detto che la predisposizione e l'impianto sono presenti nel condominio ma pare debbano essere portati i cavi fin sopra l'appartamento)

    Inoltre, l'appartamento è stato ristrutturato da poco perchè in precedenza era un ufficio legale; mi hanno detto di aver fatto la variazione della destinazione d'uso.

    Parlando con un progettista di una nota casa di mobili (di cui non faccio il nome per evitare pubblicità inutili) è venuto fuori il fatto che il proprietario, a questo prezzo, e trattandosi di un contratto standard 4+4 avrebbe dovuto:

    - fornirmi cucina e struttura letto (diciamo lo stretto necessario per vivere)
    - sicuramente installare le luci
    - completare gli impianti e portare tutti i cavi all'interno dell'appartamento

    Vorrei chiedere il vostro parere su quanto detto, perchè su internet non si trovano info di questo tipo e nessuno pare sappia darmi una risposta.


    Grazie anticipatamente a tutti quelli che risponderanno


    Martina
     
  2. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Hai ragione sugli impianti, elettrico, tv e telefono devono essere predisposti e mancanti solo del contratto con l'azienda che somministra il servizio.
    Riguardo invece al mobilio e le lampadine, la descrizione da te fatta rispecchia il caso della locazione di un alloggio non arredato (vuoto). In tali casi l'inquilino preferisce provvedere personalmente all'arredamento secondo i suoi gusti, magari portandoseli da un altro appartamento, alla cucina e alle plafoniere delle lampade.
    Non so che tipo di contratto hai firmato, o stai per firmare, ma nel tuo caso hai necessità di un Alloggio Arredato che in genere si utilizza per esigenze di natura transitoria, da trasfertisti, da persone che vivono sole, etc.

    Come affittare un appartamento arredato - Lavoro e Finanza
     
    Ultima modifica: 14 Aprile 2015
    A Elisabetta48 e fiorello64 piace questo messaggio.
  3. marticonge92

    marticonge92 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Buonasera Alberto,


    qui non si tratta di arredamento (so benissimo che scelgo una casa non arredata non ci troverò i mobili dentro!), sto parlando esclusivamente della cucina e della struttura letto, che, a detto di quanto mi è stato riferito dal progettista, dovrebbero essere obbligatori per un appartamento con contratto 4+4. Effettivamente se si guardano gli annunci immobiliari di case non arredate troveremo sempre la cucina (magari la struttura letto no, ma avendo un costo modico si presume che uno possa comprarsela da solo o portarla dalla casa precedente) nell'opzione affitto.
    Pertanto mi domando se per legge il proprietario deve fornire almeno la cucina (stiamo parlando di un impianto elettrico, perciò i costi della cucina lievitano enormemente rispetto ad una cucina con un normale impianto a gas).


    Martina
     
  4. marticonge92

    marticonge92 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Riguardo al discorso delle luci....non mi stavo riferendo alle lampadine, quanto alle plafoniere, che solitamente una casa non arredata sono SEMPRE presenti.
     
  5. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ti riporto uno stralcio dall'articolo allegato nel mio post precedente.

    Un appartamento arredato in affitto, può essere ammobiliato solo parzialmente o in maniera completa. Nel primo caso, generalmente il proprietario provvederà a far trovare all'affittuario almeno l'arredo della cucina e del bagno.

    Non sono esperto del settore, qualche bravo frequentatore di Propit.it non mancherà di dare una esauriente risposta, dal punto di vista, legale, e degli usi nelle differenti località.
     
  6. gigasta

    gigasta Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Che io sappia nell'affittare un appartamento vuoto, ovvero non arredato e sia in contratto libero che concordato, il proprietario è tenuto a fornire:

    servizio igienico completo di tutti i sanitari, funzionanti;
    lavello nella cucina, cucinino o quello che è lo spazio adibibile a preparazione dei cibi;
    stacco a parete presa gas, per eventuale fuochi funzionanti a gas, sempre nello spazio di preparazione cibi;
    sistema di produzione acqua calda sanitaria, sia esso a gas od elettrico.....ed eventualmente caldaia per il riscaldamento autonomo, se presente;
    impianti elettrici a norma, cablati in tutto l'appartamento e pronti ad accogliere corpi illuminanti a parete, soffitto, sospesi...a carico del conduttore;
    impianto citofonico funzionante e telefonico cablato...e se poi vogliamo proprio strafare rete dati cablata in ogni vano...ma ormai col wi-fi....
    Questo è quello che fornisco io quando do in locazione un appartamento.
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    questa persona fa anche l'agente immobiliare?
     
  8. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    perchè strano? se gli appartamenti non hanno i singoli contatori per cui ,volendo, si può ripartire il consumo fatturato dall'ente erogatore dell'acqua potabile secondo i consumi dei singoli contatori, il consumo dell'acqua si ripartisce o in base ai mm di proprietà, o in base al numero dei residenti fissi, o in base alle unità immobiliari.
     
  9. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ma dove sta scritto. Se tu hai visto delle case da affittare con le plafoniere a soffitto è perché qualcuno ce le ha lasciate.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    la casa per essere abitabile deve avere l'abitabilità e nulla altro, il resto è tutto da concordare
     
  11. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Secondo me è esatto tutto quello che dici, salvo l'acqua calda sanitaria: il riscaldatore non va fornito, a meno che non vi sia riscaldamento autonomo con caldaia che, di solito, fornisce ANCHE acqua calda sanitaria. Va, invece, predisposto l'impianto per l'acqua calda sanitaria: sarà il conduttore a scegliere, poi, il tipo di riscaldatore (caldaia a gas, boiler elettrico o altro da applicare all'impianto) che più gli aggrada (si tratta di un elettrodomestico come la lavatrice o il frigorifero...).
    Per tutto il resto, se l contratto specifica che l'appartamento NON E' arredato (se lo fosse sarebbe anche prevista una tassazione diversa...), oltre a tutti gli impianti predisposti a norma, compreso quello per l'acqua calda sanitaria,ci dovranno essere solo il lavatoio in cucina e i sanitari (water, bidet, lavabo, vasca/doccia, attacco per lavatrice) in bagno: null'altro (soprattutto letti e lampadari...!).
     
  12. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Perche esiste una tassazione diversa per gli immobili arredati?
     
  13. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Penso intenda "canone di locazione" diverso. La fretta...
    Comunque, che il proprietario sia obbligato a fornire la cucina e il letto è una balla.
     
    A pesco piace questo elemento.
  14. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Sì, se sul contratto è scritto che l'immobile è arredato si paga una tassa in più, così come in caso di presenza di un garante (almeno con il contratto libero senza cedolare secca; com la c.s. il garante sicuramente non si paga, mentre non so se si paga per l'arredamento...).
     
  15. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Guarda che a me non risulta proprio. L'unica cosa è che in genere si chiede un affitto più elevato quindi cresce la tassa. Ma non c'è una tassa legata all'arredamento. Se c'è mi è sempre sfuggita in questi anni. Mi puoi dare il riferimento normativo?
     
    A pesco piace questo elemento.
  16. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io come proprietaria affitto sempre appartamenti NON arredati.
    Nel bagno ci sono tutti i sanitari funzionanti; mentre nella cucina ci sono solo gli attacchi e le prese per elettricità, acqua e gas affinché l'inquilino possa installare a sue spese il lavello, il piano cottura e gli elettrodomestici.
    Fornisco la caldaietta a gas per la produzione acqua calda (il riscaldamento è centralizzato), la cui manutenzione ordinaria durante il periodo di locazione compete all'inquilino.
    Provvedo e garantisco che gli impianti (elettrico, del gas, antenna tv centralizzata) siano funzionanti e a norma.
    Non essendoci negli appartamenti il contatore individuale dell'acqua, l'amministratore del condominio addebita il consumo in base al numero di persone che occupano abitualmente l'unità immobiliare.
    Tutte le altre camere vengono arredate completamente dall'inquilino, letti compresi. E l'inquilino provvedere a piazzare le plafoniere e/o i lampadari a suo piacimento. Ovviamente quando lascia l'appartamento porta via tutto ciò che aveva installato a sue spese, a meno che voglia lasciare qualcosa e il nuovo inquilino sia disposto a rimborsarlo.

    Per quanto riguarda la tassazione degli appartamenti locati arredati: non ho esperienza in merito ma mi sembra strano si debba pagare una tassa (imposta di registro?) in più.
     
    A alberto bianchi e Elisabetta48 piace questo messaggio.
  17. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Mah... a me non risulta, ho avuto un immobile locato ammobiliato e visto che sul contratto era riportato l'elenco dei mobili e le loro condizioni l'Ade mi ha chiesto una marca da bollo in più da mettere su ogni contratto. Forse ti riferisci a questo?

    Lo penso anche io, io ti fornisco la predisposizione poi ci metti quello che vuoi.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 15 Aprile 2015
  18. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Non so dare riferimenti normativi: quando sono andato a registrare il contratto (4+4 senza cedolare secca con dizione di immobile arredato) l'impiegato dell'AgE mi ha detto che la tassa che avevo già versato (col vecchio mod. F23) non era sufficiente perchè c'era l'arredamento, che sarei dovuto tornare in banca, riavere indietro i soldi (versati poche ore prima) e rifare l'F23 con la nuova cifra che mi aveva scritto. In alternativa mi ha suggerito (come poi ho fatto) di scrivere "non arredato" ma di mettere che "venivano lasciati alcuni oggetti e mobili di cui si sarebbe fatto inventario a parte". Questa è la mia esperienza. Forse qualcuno del forum potrebbe anche riuscire a risalire alla normativa...
     
  19. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ti ricordi quale era la differenza tra la tassa che avevi già versato con l'F23 e la nuova cifra (maggiore) che ti hanno scritto all'AdE?
    Tanto per capire se era un importo modesto (magari per i bolli come ha detto Casanostra) oppure una tassa più onerosa.
     
  20. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Ho trovato questo articolo:
    Se la locazione riguarda un immobile arredato ed è divisa in due distinti contratti, riguardanti rispettivamente l’immobile e l’arredo in esso contenuto, ciascuno deve essere assoggettato all’aliquota propria: 2% per l’immobile e 3% per gli arredi; se il contatto è unico si applica invece l’aliquota del 2%.
    In effetti, ora che mi ricordo, l'impiegato dell'AdE mi voleva far pagare il 3%: stando a quanto sopra, però, e sempre se fosse corretto, visto che il contratto era unico, avrei dovuto pagare il 2%. Forse il fatto che nel contratto fossero elencate le parti dell'arredamento l'impiegato l'ha considerato, sbagliando, un altro contratto oltre quello di locazione? D'altra parte se uno non è più che ferrato in fatto di imposte e balzelli deve "stare" a quello che gli dice l'addetto, nella speranza che sia uno competente che sappia quello di cui sta parlando, speranza, ormai, spessissimo vana (tanto che le "regole" cambiano da un ufficio all'altro dell'AdE e, spesso, anche tra un impiegato e l'altro dello stesso ufficio; ora ho chiesto cosa ci vuole per registrare un comodato gratuito per i miei tre figli: tutti richiedono le marche e 200,00 euro con F23, uno vuole anche la fotocopia dei documenti di tutti gli interessati, un altro, dopo aver rigirato la domanda ad un altro impiegato, la fotocopia solo del mio, un terzo non ha bisogno delle fotocopie perchè gli bastano solo i codici fiscali. A novembre mi hanno richiesto copia dei documenti delle detrazioni del 730; le ho portate con allegata una distinta in due copie, di cui una per ricevuta, in quanto l'AdE rilascia una ricevuta di consegna generica e mi era già accaduto che si fossero persi alcuni documenti presentati con successivo "storno delle detrazioni relative: un impiegato non voleva firmarmi la distinta, un altro diceva di mettere solo un timbro; sono dovuto andare dal direttore dell'ufficio per ottenere soddisfazione alla mia semplice e corretta richiesta di protocollo sulla distinta. Ma si può andare avanti così?).
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina