1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ncolitti

    ncolitti Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Devo fare l'Ape per affitare quest'estate un villino al mare per 30 giorni?
    Il villino tra l'altro è privo di riscaldamento.
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    No, l'obbligo è previsto solo se il contratto di locazione (per l'immobile adibito ad uso vacanza) abbia una durata complessivamente superiore a 30 giorni all'anno.
    :)
     
    A ncolitti piace questo elemento.
  3. ncolitti

    ncolitti Membro Attivo

    Proprietario di Casa

    30 giorni per ogni conduttore?
    Mi spiego: il villino sarà affittato dal 1° al 30 giugno ad un conduttore e dal 1° al 30 agosto ad un altro "bagnante" - conduttore.
    Mi puoi fornire riferimento giuridico o "circolare", perché l'agenzia immobiliare sostiene che devo fare l'"APE Maja" per i contratti che ti ho ora citato!!
    Grazie mille Dolly:spunta:
     
  4. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Dovrai registrare tutt'e due i contratti, poiché il periodo complessivo in cui l’immobile sarà occupato è superiore a 30 giorni. Sussistendo l'obbligo di registrazione, esiste anche l'obbligo di consegnare l'APE ai conduttori.
     
  6. ncolitti

    ncolitti Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ma ne sei sicuro?
     
  7. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    mi pare che quest'affermazione COZZI completamente contro quanto riportato da DOLLY, e comunque :

    conosco un professionista a Milano, che OGNI mese (dal 10 al 20 ) deve lavorare fuori città : quindi ha deciso di affittare la sua casa ad altri "pendolari"

    sicciome NON è certo di affittare la sua abitazione ... e normalmente TROVA pendolari sempre diversi...non mi pare ci sia l'obbligo di registrazione (e quindi di avere l'APE)

    La legge rende obbligatoria la registrazione nel caso di :
    • certezza del periodo ...purchè sopra i 30gg
    • qualora lo stesso affittuario, nell'arco di un anno solare, abbia una permanenza totale superiore ai 30gg ( quindi il proprietario SA che affittare ancora a quella persona significa "registrare" anche i rapporti precedenti ....con mora)
    mi pare ovvio che,
    • se cercassi di affittare un'abitazione tutto l'anno
    • ma ci riuscissi solo per qualche settimana all'anno ( diciamo 12 settimane...a volte 1 settimana in un mese....altre voltre 2 al mese...ma sempre IN TUTTO 12 settimane) ...e sempre a PERSONE con codice fiscale differente,
    l'OBBLIGO (DI REGISTRAZIONE) non sussista.

    ...e ricada anche in CEDOLARE SECCA (come vuole la circolare ministeriale)
     
  8. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    A me sembrava di aver capito che l'obbligo di redazione dell'APE sussistesse anche nei casi di locazioni inferiori ai 30 giorni. Qualcuno può fornire i riferimenti normativi per l'interpretazione contraria?

    Quanto ai contratti per periodi inferiori ai 30 gg, mi risulta che se i conduttori sono diversi, l'obbligo di registrazione non sussista. Anche qui chiedo lumi per capire meglio.

    Grazie
     
  9. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    l'articolo di DOLLY, con riferimenti di legge ... non è sufficiente ?
    • OBBLIGO solo se "contratto registrato"
    quindi, se REGISTRI il contratto per una locazione di 3gg....sei OBBLIGATO anche all'APE
     
  10. ncolitti

    ncolitti Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ecco la norma:) copiata ed incollata direttamente dalla G.U.... l'articolo 1, comma 7, del
    DECRETO-LEGGE 23 dicembre 2013, n. 145

    7. All'articolo 6 del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 192, i
    commi 3 e 3-bis sono sostituiti dal seguente:
    «3. Nei contratti di compravendita immobiliare, negli atti di
    trasferimento di immobili a titolo oneroso e nei nuovi contratti di
    locazione di edifici o di singole unita' immobiliari soggetti a
    registrazione
    e' inserita apposita clausola con la quale l'acquirente
    o il conduttore dichiarano di aver ricevuto le informazioni e la
    documentazione, comprensiva dell'attestato, in ordine alla
    attestazione della prestazione energetica degli edifici; copia
    dell'attestato di prestazione energetica deve essere altresi'
    allegata al contratto, tranne che nei casi di locazione di singole
    unita' immobiliari. In caso di omessa dichiarazione o allegazione, se
    dovuta, le parti sono soggette al pagamento, in solido e in parti
    uguali, della sanzione amministrativa pecuniaria da euro 3.000 a euro
    18.000; la sanzione e' da euro 1.000 a euro 4.000 per i contratti di
    locazione di singole unita' immobiliari e, se la durata della
    locazione non eccede i tre anni, essa e' ridotta alla meta'.
    L'accertamento e la contestazione della violazione sono svolti dalla
    Guardia di Finanza o, all'atto della registrazione di uno dei
    contratti previsti dal presente comma, dall'Agenzia delle Entrate, ai
    fini dell'ulteriore corso del procedimento sanzionatorio ai sensi
    dell'articolo 17 della legge 24 novembre 1981, n. 689.».
     
  11. ncolitti

    ncolitti Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Io, col conforto di prassi pluriennale delle agenzie immobiliari, mi sono sempre comportato così!:applauso:

    Affitto a 2 o 3 diversi conduttori i mesi di giugno agosto e settembre (luglio lo tengo per me!), sempre dall'1 al 30, non provvedo a registrazione e, in sede di 730, metto la X per 2 o 3 volte su "contratto non sup 30 gg".
    L'AdE dunque legge che affitto per 60 o 90 gg complessivi all'anno!!
    Se non fosse permesso il CAF non me lo farebbe scrivere, risultando un'ammissione di colpa!!

    Nemesis, che ne pensi di quanto sopra?

     
    A sferbon piace questo elemento.
  12. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sul sito dell'agenzia delle entrate, riguardo i contratti di locazione è scritto:
    "L’unico caso in cui non c’è l’obbligo di registrazione è relativo ai contratti che non superano i 30 giorni complessivi nell’anno."
    Quindi se nessuno dei contratti supera 30 giorni l'anno non c'è obbligo di registrazione di nessuno di loro, quindi non c'è obbligo di certitficazione APE.
    Un caso limite. Se io in un anno stipulo 12 contratti di locazione ciascuno di durata 30 giorni, non ho obbligo di certificato APE. Se invece il 12esimo contratto dura 31 giorni, devo procurarmi l'APE.
    In dubio, pro reo.
     
    A sferbon piace questo elemento.
  13. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    attenzione....12 contratti...con 12 affittuari (Codice fiscale) DIVERSI : non si parla di "stessi occupanti"
     
  14. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io penso che il proprietario debba comunque predisporre l'APE.
    Se la durata della locazione è inferiore a 30 giorni è ESCLUSA la registrazione del contratto e la CONSEGNA dell'APE AL CONDUTTORE.
    Non occorre inserire nel contratto la clausola con la quale il conduttore dichiara di aver ricevuto le informazioni e la documentazione relativa alla prestazione energetica.

    Però rimane l'obbligo per il proprietario di avere l'APE, in quanto l'immobile deve essere dotato di APE se e quando il proprietario lo cede a terzi (vendita o locazione indipendentemente dalla durata).
    Questa è l'informazione che ho avuto da due agenti immobiliari nonché l'opinione de "L'esperto risponde" del Sole24Ore che il 20 gennaio ha trattato l'argomento.

    Poi non saprei dire se e come vengano fatti dei controlli sui contratti non registrati in quanto inferiori a 30 giorni.
     
  15. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ...e perchè non metterci anche la clausola :
    • in caso di decesso del proprietario, l'IBAN su cui pagare i restanti mesi di affitto .deve essere : ITxxxxxxxxxxxxxxxxxx ?
    poi se qualcuno vuole inventare altre legislazioni-parallele ( non obbligatorie ) ma utili, possiamo sbizzarrirci ....
     
  16. ncolitti

    ncolitti Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Quale norma lo prevede?
     
  17. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il certificato è bene che sia fatto quando serve, ossia in caso di:
    - vendita
    - locazione con contratto soggetto a registrazione.
     
    A ncolitti piace questo elemento.
  18. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    giusto...anche perchè "scade"...e "costa dindini"
     
    A ncolitti piace questo elemento.
  19. ncolitti

    ncolitti Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    :stretta_di_mano:
    Costa "dindini" ma pure, aggiungo, tanto tempo perso in:

    - ricerca professionista
    - incarico
    - sopralluoghi
    - misurazioni
    - carta che il professionista ti chiederà di produrre
    - ricerca fatture di acquisto elettrodomestici
    - etc.
     
  20. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Rispondo a Ncolitti sui riferimenti normativi.
    La norma di riferimento è il Dlgs 192/2005, come modificato dalla Legge 90/2013.

    L'art. 6 comma 3 del Dlgs 192/2005 è stato poi modificato dal Dl 145/2013 che ha abrogato l'obbligo di allegazione dell'Ape. E' sufficiente che nel contratto di locazione soggetto a registrazione venga inserita una clausola con la quale il conduttore dichiara di aver ricevuto le informazioni e documentazione relative alla prestazione energetica dell'immobile.

    Però rimane l'obbligo per il locatore di informare il conduttore sulla prestazione energetica, così come la si deduce dal relativo attestato che deve essere messo a disposizione dell'inquilino dal momento in cui iniziano le trattative, quindi ancora prima della stipulazione del contratto. Quest'obbligo deriva dal comma 2 del citato art. 6 Dlgs 192/2005 così come modificato dalla Legge 90/2013.

    In sostanza: nel momento in cui il proprietario decide di concedere a terzi il godimento dell'immobile, anche per un periodo breve come la locazione inferiore a 30 giorni che non è soggetta a registrazione, deve mettere a disposizione dell'inquilino la documentazione sulla prestazione energetica. Di conseguenza deve avere l'Ape.

    Non bisogna confondere l'obbligo (tutt'ora in vigore) di dotare di Ape l'immobile ceduto a terzi, con l'obbligo di allegare l'Ape a pena di nullità del contratto (che è stato abrogato dal Dl 145/2013).

    Questo è il pare ottenuto dagli agenti immobiliari che ho contattato, i quali mi dicono essersi rivolti agli uffici legali della loro categoria.
    Anche a me sembra complicato e mi chiedo se e in che modo vengano fatti i controlli e sanzionata la mancanza dell'Ape in caso di contratti di locazione non soggetti a registrazione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina