1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. mdasette

    mdasette Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Dal 1 settembre 2013 gli impianti termici di nuova generazione dovranno collegarsi ai sistemi di evacuazione dei prodotti di combustione (camini, canne fumarie..) aventi lo sbocco sul tetto dell’edificio.
    Chiedo se vale anche per l'installazione della sola caldaia per l'acqua calda ad uso del bagno e cucina, e non per il riscaldamento, che è condominiale.
    Grazie per la Vs cortesia
     
  2. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    a me risulta che questa regola esista da molti anni
     
    A mdasette e Daniele 78 piace questo messaggio.
  3. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Confermo griz. mdsette la caldaia per sola acqua calda di bagno e cucina (solitamete a gas) comporta l'evacuazione di fumi e il tiraggio d'aria (se la caldaia è a camera stagna) può essere sulla parete perchè è un ingresso per l'aria nella camera di cobustione della caldaia. Se però usi un boiler elettrico e/o colegato con dei pannelli sul tetto (per riscaldare l'acqua già potrebbe essere più che sufficiente) non ti devi preoccupare di andare ad intercettare le canne fumarie.
     
  4. mdasette

    mdasette Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mi risulta che questa disposizione è contenuta nel decreto legge n. 63/2013 riguardante efficienza energetica e misure fiscali.
    Solamente agli impianti termici generatori di condensazione a basso inquinamento atmosferico installati prima del 31 agosto 2013 sarà consentito lo scarico a parete.
     
  5. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    http://www.edilportale.com/news/201...-di-rilancio-approvata-la-legge_30819_15.html
    Si è vero questo, ossia gli impianti a condensazione avrebbero questa possibilità, tuttavia lo scarico a parete dei fumi. Tuttavia nel momento in cui ho uno scarico a parete regolare e mi trovo nel caso di avere un confinante che mi fa causa per le "immissioni" di odori o fumi nel suo fondo, il vicino può chiedere al giudice di ordinare la cessazione di teli immissioni nel momento in cui superino la "normale tollerabilità" ' art. 844 primo comma del codice civile.
    Ci andrei molto cauto perchè proprio a causa delle immissioni non sono assolutamente convinto che questa norma possa essere SEMPRE applicata, ma si debbano valutare caso per caso tanti fattori in primis la vicinanza di balconi terrazzi o sopralzi confinanti.

    teniamo conto che una caldaia a condensazione messa a scaldare un vecchio edificio con impianto tradizionale (ossia a radiatori) produce più immissioni di fumo che non la stessa caldaia con impianto a pavimento (pannelli radianti) in edificio di nuova generazione o di vecchia generazione ma completamente rivisto sotto il profilo dei consumi (cappotti, tetti coibentati ecc.).
     
  6. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    a me risulta che tutte le canne fumarie devono scaricare a tetto, poi se ho una parete che affaccia su uno spazio aperto e non vi sono finestre sopra lo scarico, si può anche fare ma non può essere una regola generale in quanto lo scarico è oggettivamente costituito da gas tossici
     
  7. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Griz nel link che ho posto effettivamente si parla di possibilità di scarico dei fumi a parete SOLO per le caldaie a condensazione ad alta efficienza energetica. Tuttavia, a parer mio, permangono dubbi su IMMISSIONI e sopratutto, da come queste regolamentazioni nazionali vengono recepite dalle Regioni e come conseguenza dai Comuni...come al solito ci saranno distinguo sull'applicazione della norma.
     
  8. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    in realtà, in passato sono state installate molte caldaie a gas con scarico a parete, in molti casi sono ancora lì, se non danno fastidio a nessuno, non succede nulla, però la norma dice che devono andare a tetto, non capisco perchè le caldaie a condensazione debbano avere normativamente questa facoltà che come tu rilevi è insensata, come se la condensazione depurase lo scarico e lo rendese respirabile
     
  9. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Purtroppo temo che chi ha fatto queste variazioni non abbia una conoscenza " operativa" della materia, forse neanche lontanamente teorica oltre che operativa...questo mi mette i brividi se penso che questi signori hanno ben pensato di fare una Riforma del Catasto passata oggi alla Camera e si attende un passaggio in Senato (a mio parere scontato visto i voti con cui è passata alla Camera) comunque questo è un altro discorso....

    La cosa più assurda e che una legge come questa non tenga in nessun conto le immissioni (art.844), i parametri di decoro degli immobili e sull'armonizzazione con le leggi urbanistiche, staremo a vedere quanti Comuni le autorizzeranno
     
    Ultima modifica di un moderatore: 25 Settembre 2013
  10. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il motivo nascosto è che prima hanno dato l'obligo delle caldaia a camera stagna per vendere nuove caldaie più costose ( chi sa chi le produce e chi ci guadagna ) e poi che si fa non si vende più niente? .....ha! ecco qui facciamo la legge che si deve portare la canna sul tetto, semplice no e poi ne pensiamo un'altra tipo...... la caldaia con alimentazione mista ( gas idrogeno ) per abbattere i gas serra vi piace questa dell'idrogeno fatto in casa?
     
  11. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Le caldaie a camera stagna o aperta le fanno le stesse identiche imprese, da quello che so, non cambia nulla, e non capisco sinceramente come una cosa del genere possa agevolare la sostituzione delle vecchie caldaie; per giunta , parlo come Regione Piemonte, i nuovi condomini non potranno avere più caldaie autonome quando superano le 4 unità immobiliari abitative, ma un unica caldaia condominiale con i vari contabilizzatori di calore (conta calorie) oltre a valvole termostatiche ecc.
     
  12. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il motivo e che costano in più, anche il fatto che se superano le 4 unità devono essere accominati tra loro ma perchè devo gestire la mia vita in base a quello che decidono gli altri?...che poi questi altri chi ci dice che decidono bene?....per la sicurezza non discuto ma per il resto.....
     
  13. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Con le nuove caldaie condominiali con questi sistemi hai una gestione separata dell'utenza. Per cui il discorso è un po' differente.
     
  14. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Appunto è un poco differente, ma se per caso io non abito con assiduità nell'appartamento comunque anche se non consumo sarò costretto a pagare il probabile utilizzo della caldaia la quale avrà una durata di anno tot. e dopo si romperà si dovrà fare manutenzione ecc. come vedi ci saranno spese che se fosse mia potrei evitare, il discorso è che si deve consumare vuoi o non vuoi e pagare, c'è una camzone di Adriano Celentano che dice: l'uomo è l'unico essere che ammazza anche se non ha fame. se avessi la possibilità di andare su una isola lo farei subito ma non posso e non mi resta che avere il piacere di dialogare su questo blog con persone che come te si mettono a disposizione per spirito altruistico.
    Menomale che esistiamo
     
  15. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Chiacchia con i conta calorie paghi ciò che utilizzi e non sulla base della tabella millesimale. Non paghi per ciò che consumano altri, e questo è un ottimo modo per sensibilizzare tutti sui consumi (si sa che quando tocca direttamente tasca propria) la gente fa molta più attenzione
     
  16. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Daniene lo so che paghi quello che consumi e se non consumi non paghi ma la manutenzione si la sostituzione si ti pare?
    Dai, un salutone e iniziamo un'altra giornata
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina