1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. LoSpecialOne

    LoSpecialOne Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buonasera a tutti,
    leggevo che c'è obbligo di regolamento condomianiale,se si superano i 10 condomini.
    Sara' una domanda banale,ma noi siamo 4 famiglie,2 formate da 4 persone e altre 2 da 2 persone.
    Siamo un condominio da 12 condomini??

    Grazie.
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    I condomini non sono le persone che compongono le famiglie.
    Il condomino (o partecipante al condominio) è il proprietario di una porzione immobiliare sita in un edificio in condominio.
     
  3. LoSpecialOne

    LoSpecialOne Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Quindi scusa,per assurdo,se fossimo 2 proprietari per ogni appartamento,quindi un totale di 8,non avremmo l'obbligo ne dell'amministratore ne del regolamento condominiale?
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Perché "per assurdo"?
    Art. 1129, primo comma c.c.: Quando i condomini sono più di otto, se l'assemblea non vi provvede, la nomina di un amministratore è fatta dall'autorità giudiziaria su ricorso di uno o più condomini o dell'amministratore dimissionario.
    Art. 1138, primo comma c.c.: Quando in un edificio il numero dei condomini è superiore a dieci, deve essere formato un regolamento, il quale contenga le norme circa l'uso delle cose comuni e la ripartizione delle spese, secondo i diritti e gli obblighi spettanti a ciascun condomino, nonché le norme per la tutela del decoro dell'edificio e quelle relative all'amministrazione.
    Quindi:
    - l'obbligo dell'amministratore è previsto nel caso che vi siano almeno 9 condomini;
    - l'obbligo del regolamento è previsto nel caso che vi siano almeno 11 condomini.
    Inoltre, l'art. 67, comma 2 delle disposizioni per l'attuazione del codice civile recita: Qualora un'unità immobiliare appartenga in proprietà indivisa a più persone, queste hanno diritto a un solo rappresentante nell'assemblea, che è designato dai comproprietari interessati a norma dell'articolo 1106 del codice.
     
  5. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In parole povere quando si contano le teste, ciascuna compagine comproprietaria di una u.i. conta per uno.

    Se Tizio e Caio possiedono insieme due u.i., contano lo stesso solo per UNO.

    Se Tizio e Caio sono comproprietari della u.i. Alfa
    Caio e Sempronio di quella beta,
    ciascuna coppia, non essendo omogenea, conta per uno

    Diverso il discorso dei millesimi: ovviamente ciascuna u.i. ha i suoi.
     
  6. Hug

    Hug Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Domanda. Posto che:
    - le persone A e B possiedono, in comproprietà, l'immobile 1,
    - le persone A e C possiedono, in comproprietà, l'immobile 2,
    ci sono condomini? Se sì, quanti sono: 2 o 3?
     
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    si sta facendo confusione: il conto dei proprietari si riferisce non alle persone ma alle unità di proprietà, se ci sono 2 appartamenti e uno è di proprietà di una persona e l'altro di 9 persone, non si conta 10 ma si conta 2
    se ci sono 10 appartamenti, si conta 10 indipendentemente da quanti siano i proprietari di ogni appartamento
     
  8. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    una unità immobiliare può avere 5 comproprietari, ma rimane sempre una unità
     
  9. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    :maligno: mica tutto vero....
    Se ci sono 10 appartamenti, tutti di Tizio, si conta una sola testa
     
  10. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In sostanza non contano le persone in se, come numero, ma le distinte titolarità, indipendentemente da quante persone sono composte.
    Proprietà uguali, contano una volta sola
    Proprietà diverse, ognuna conta per uno
     
  11. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    in questo caso non c'è condominio ma dominio e basta :)
     
  12. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Scusa, colpa della brevità. Ovvio che se tutto l'edificio è di uno solo , non esiste condominio.
    Riprendevo il tuo esempio dei 10...., e nella ipotesi ci siano ulterori u.i., il prprprietario dei 10, conta solo come una testa.
     
  13. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ma in questo caso non c'é condominio: il condominio minimo è formato da 2 unità immobiliari afferenti a proprietari diversi.
     
  14. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    le unità immobiliari facenti parte del condominio sono 2.
    I proprietari sono 3 tuttavia A e B si dovranno mettere d'accordo su chi voterà all'assemblea in rappresentanza dell' immibile 1. Ugualmente A e C si dovranno mettere d'accordo su chi voterà all'assemblea in rappresentanza dell' immibile 2.
     
  15. Hug

    Hug Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Grazie, pensavo fossero 10.
     
  16. Hug

    Hug Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    I condomini quanti sono?
     
  17. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Deve essere il caldo.....: però qui c'è stato un forte temporale che ha rinfrescato.

    Come devo spiegarvi sta cosa? Potete dare beneficio al prossimo di un minimo di barlume d'intelligenza?
    E' evidente che se c'è un unico proprietario non c'è condominio.
    Ma leggete per intero:
    E adesso veniamo al punto:
    I condomini (intesi come partecipanti al condominio) sono DUE.

    Sul verbale di assemblea scriverebbe: Presenti DUE

    la risposta di Criscuolo è fuorviante, difatti hai riposto la domanda.
    A nulla rileva dire che i proprietari sono 3: possono essere anche 6, ma contano le titolarità distinte di ogni u.i.

    Esempio:
    (A+B) possiedono l'u.i. 1
    (A+C) possiedono l'u.i. 2 e 3
    (B) possiede u.i. 4 e 5

    I cosiddetti partecipanti al condominio sono 3: (A+B); (A+C); (B).
    In assemblea (A+C) conteranno per un voto, come somma dei millesimi di 2 +3, e "parteciperà" all'assemblea uno solo dei due. Di solito non si è fiscali nell'impedire la presenza di entrambi, salvo ne abusino. Parlerà una sola voce.

    l'art. 1136 che stabilisce i criteri di validità delle deliberazioni e costituzione dell'assemblea, si riferisce sostanzialmente , oltre ai mm, ai partecipanti al condominio, che devono intendersi non come la somma di tutti i possibili comproprietari, ma come somma di distinte titolarità relative alle u.i. presenti.

    Lo scopo è di bilanciare il peso dei millesimi in mano ad una sola proprietà, con la pluralità degli altri: occorre sempre una doppia maggioranza: sia di teste che di millesimi.
     
  18. Hug

    Hug Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Quindi condomini sono le n-uple distinte (ennuple: coppie, terne, quaterne, etc.) che possiedono u.i., ove n è il numero dei proprietari delle (varie) u.i.
    Quindi se i proprietari sono:
    1. A+B,
    2. A+C,
    3. A+D,
    4. A+B+C+D+E,
    allora i condomini (insiemi distinti) sono 4.
    E' così? Grazie.
     
    A basty piace questo elemento.
  19. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    BRAO! :)
     
  20. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    ??? Se ho risposto come posso essere fuorviante; abbiamo detto le stesse cose infatti ho scritto
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina