1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. clod50

    clod50 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    salve, ho da poco firmato un contratto di affitto per una stanza singola per studenti ma il proprietario ha chiarito che non vuole che si ospiti nessuno nella casa. Tra un po di giorni però verrà a trovarmi un mio amico dall'estero e mi dispiace mandarlo in hotel, mi chiedevo quindi se è possibile ospitarlo. Ho visionato il contratto e vi è riferimento solo al divieto di sublocato e comodato d'uso, ma non all'ospitalità. Il mio amico infatti resterebbe solo per 3 giorni, quindi non si può parlare di comodato d'uso, ma di ospitalità che è diverso. L'unica cosa che mi preoccupa è che vi è scritto che l'abitazione è destinata ad uso abitativo esclusivo del conduttore...la cosa però non mi convince in quanto starebbe solo 3 giorni, non è che abiterebbe stabilmente lì...e inoltre, io pagando il canone di affitto sono padrona della mia porzione di casa e in teoria potrei farne ciò che voglio. Il disturbo sarebbe minimo perchè staremmo sempre fuori casa e si limiterebbe solo alla notte per dormire.
    Grazie per le risposte
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Certamente sì. Se è cittadino di Stato non appartenente all'UE o un apolide, dovrai comunicare in forma scritta la sua presenza entro 48 ore all'autorità locale di pubblica sicurezza.
     
  3. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Al di là della legge, vi è da considerare la sostanza della controprestazione. Di solito i contratti degli studenti prevedono
    un canone onnicompresinvo di tutte le principali utenze. E' un calcolo ponderato su un consumo medio di singola persona.
    Se un focoso o generoso studente ospita oggi...domani e
    posdomani a come gli prude...omissis...voi capite che la media
    ponderata va a farsi benedire. Diverso è il caso del singolo appartamento dove le utenze mediamente sono intestate o rendicontate al locatario. I contratti vanno rispettati anche
    nei significati impliciti. quiproquo.
     
  4. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Se l'ospite fa 10 docce al giorno altrettanto le potrebbe fare l'inquilino, quindi sollevare questo problema non serve. Clod 50 ospita chi vuole a patto che non diventi una convivenza.
     
  5. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per analogia affittare una singola stanza è un pò come quella
    dell'albergo...Dove un eventuale ospite può essere tollerato se sale su in camera per una "visita"... ma niente di più...al controllo del portiere il "visitatore" deve uscire dalla camera e poi, successivamente, anche dall'albergo. Idem dovrebbe essere da un affittacamere...
    Come spesso succede ...omissis....si calpestano i signifcati delle parole...a volte semplicemente e volutamente le s'ignorano...
    Nel nostro caso sono "visita" e "visitatore" dove l'amico o il parente
    in primis viene a farti visita per stare con te...poi eventualmente
    decidi a richiesta o meno di offrirgli ospitalità (vino, donne e canto, pardon: vino doccia e cuccia..) E questo non sta bene nè in albergo, nè da un affittacamere...E non si capisce perchè vi debba essere una differenza, stante una comune impostazione prestazionale. @Nemesis
    ha pronunziato la sua sillaba ma non ha riportato il solito riporto
    legislativo...E' solo una dimenticanza...??? quiproquo.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 6 Novembre 2015
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Tu ignori la differenza tra affittacamere (attività disciplinata dalla legge n. 1111/1939 e dal TULPS) e locazione parziale di un'abitazione.
     
  7. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Infatti lo ignoro e per questo ho chiesto lumi. Tuttavia il mio intervento è solo dettato dalle regole, ormai desuete, dell'educazione civica che ci impone non solo di onorare la firma apposta su un contratto anche al di là degli imperativi di legge, ma anche di andare oltre comprendendo le giuste ragioni della controparte.
    Fra le altre cose i contratti per gli studenti sono caratterizzati dalla
    transitorietà temporale e dal tipo di uso un pò particolare.
    Comunque grazie per l'annotazione. Se avrò tempo andrò a leggere
    cosa dice in materia la locazione parziale di un immobile...mi interessa per mia figlia che potrebbe locare uno o due camee all'interno della sua abitazione. qpq.
     
  8. AZALEA

    AZALEA Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Se fossi io quel proprietario, la risposta sarebbe - NO - anche per ragioni di sicurezza. Chi lo conosce questo signore che alloggerebbe in casa mia ? Che io sappia, fra miei conoscenti che affittano, l'ospitalità a terzi è proprio esclusa.
     
  9. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La legge consente all'inquilino di ospitare una persona estranea al contratto di locazione.
    Io come proprietaria sono contraria alle ospitalità di lunghissimo periodo "a tempo indeterminato" perché sovente nascondono un subaffitto o un comodato. Che nel contratto di locazione si possono legittimamente vietare, e io normalmente li vieto.
    Non mi oppongo alle ospitalità temporanee ma preferisco sapere chi è l'ospite. Anche perché se si tratta di persona con nazionalità extra UE, l'ospitante (cioè l'inquilino) deve fare la comunicazione all'autorità di Pubblica Sicurezza. Questo molti inquilini non lo sanno o non se ne ricordano, quindi più di una volta ho dovuto informarli in merito.
     
  10. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Al di là della legge (storta come non mai...) Io continuerò a ripetere che un conto è un intero alloggio, un altro
    è una stanza all'interno di una abitazione... Io sono inquilino e proprietario contemporaneamente e chi meglio di me può esporre la diversità e sostenere la forte diversità delle due situazioni.
    Una sola volta quando da inquilino in un alloggio di mq.135 (tre stanze e doppi bagni...) dovetti ospitare, in occasioni delle Olimpiadi del 2006(?) un russo ( x FradJACOno: non dal verbo russare...)
    per ben tre giorni...mi dissi e me lo ripeto: mai più!!! Immaginate
    se lo stesso avesse chiesto e ottenuto un contratto transitorio e poi
    come d'incanto mi fossi trovato ad aprire la porta ad una avvenente
    troioska (nuovo di zecca...), russa naturalmente, e si fossero accoppiati alla russa, russando naturalmente alla russa...quante russate mi sarei dovuto assorbire??? Questo come inquilino da oltre 40 anni a mille euro al mese...Ma avrei potuto essere anche il
    proprietario...ora sempre come inquilino in un alloggio più piccolo
    (550euro) ho rifutato di ospitare un amico per una decina di giorni...forse l'avrei tollerato per una sola notte ( un solo bagno:
    voi capirete...) diverso sarebbe se fosse la mia compagna (voi ricapirete...) Ora come piccolo proprietario in venti anni è già successo che una coppia di sposi ha ospitato un parente e quando ho fatto presente che in virtù del contratto dove la Cosa era prevista, io avrei aumentato l'importo delle spese condominiali...il parente
    fece armi e bagagli...In sintesi: è già gravoso digerire la presenza di una sola persona (anche se questa paga un corrispettivo...) nella propria abitazione...mentre in un intero alloggio la gravosità diminuisce e comunque se l'assorbe il conduttore e non il proprietario. E poi la firma si deve rispettare. qpq.
     
  11. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
  12. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Era chiaro sin dall'inizio...il fatto che la legge abbia la prevalenza sul contratto non impedisce ad una persona per bene di agire
    diversamente e scegliere il rispetto della propria firma.
    A mali estremi purtroppo si ricorre a tutti i mezzi possibili per
    intralciare la legge debordante da un sano senso di equità.
    Non sarò certo io ad elencarli ma chi vuole si può accomodare.
    Tanto per allungare il brodo, pardon il topic. Salutoni da qpq.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina