1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. marco20

    marco20 Nuovo Iscritto

    Se A (privato) acquista un immobile pagando una parte in cash da B (impresa) nel 2006 ad oggi cosa rischiano A o B se A volesse chiedere dei danni a B per alcuni lavori fatti non a regola d'arte ricattando B di denunciare il tutto se non provvede a sistemare quanto richiesto da
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Il privato non rischia quasi nulla, la Ditta sicuramente. Il privato potrebbe essere chiamato a pagare eventuali tasse di registro, ma nel 2006 si rogitava, di norma, già con il valore prezzo dichiarato e tassazione su valore catastale aggiornato. Se hai preso con fattura, da impresa, evidentemente vi è anche evasione di IVA. Il ricatto è sempre pratica molto sgradevole! Certo ventilare in maniera elegante, se non viene lasciata altra strada, potrebbe essere un sistema, ma cerca di trovare l'accordo.
     
  3. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Questo però non valeva se si acquistava da impresa costruttrice. Quindi anche A ha evaso fiscalemente l'IVA al 10% (o 4% se prima casa).
     
  4. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    In materia di responsabilità solidale dell'acquirente per il versamento dell'IVA, ai sensi dell'art. 60-bis, co. 3-bis, D.P.R. 633/1972, come modificato dall'art. 1, co. 164, L. 24.12.2007, n. 244 in vigore dall'1.1.2008, è stabilito che qualora l'importo del corrispettivo indicato nell'atto di cessione di un immobile e nelle relativa fattura sia diverso da quello effettivo, l'acquirente anche soggetto privato è responsabile in solido con il cedente per il pagamento dell'IVA relativa al maggior corrispettivo e della relativa sanzione.
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  5. rosato nicola

    rosato nicola Nuovo Iscritto

    oltre a quello scritto dagli altri se non documentato ti becchi una querela per calunnia, meglio il detto antico:"preferibile un triste accordo che causa vinta".
     
  6. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    PER MARCO.20
    Non Ho capito se Tu sei L'impresa, oppure il Compratore. Comunque ,Io Privato Cittadino Farei Cosi
    Provare prima di Tutto a Trovare un'accordo,In quanto se Sei L'impresa per Legge devi garantire per 10 anni Il Lavoro eseguito.Ed Il Fatto che i Soli 5 anni Vi siano delle "Pecche" gia' dice che avete Lavorato Male, Se Invece sei Il Compratore, senza Fare ricatti,Piu' semplicemente, e concretamente Parlerei di Persona con L'Avv.to della Ditta (Tutte Le Ditte hanno un'Avv.to di Fiducia)minaccerei di Fare cattiva pubblicita' a colui che avendo riscosso dei Buoni soldi, pur avendo provato a trovare un accordo bonario,NON ha fatto un Lavoro come si deve. e Reclamerei, il Mio diritto ad avere Casa Tutta a Posto. Anziche' Le spese Legali ,digli pure senza problemi, che sei disposto ad affittare( e spendere:soldi: lo stesso,) uno spazio pubblicitario, magari su Internet, dove mostri le foto di Casa Tua con i problemi reali che ci sono, e le date esatte quindi che NON Danno Garanzie e che Lavorano Male come evidenziano tali foto, e Fai il Nome del Costruttore:-o Vedrai come corrono a Mandarti I Muratori e gli Operai...!!:ok:
     
  7. Fausto1940

    Fausto1940 Membro Attivo

    Io comincerei col mettere in mora il costruttore senza minacce di "scoprire gli altarini" incorrendo in una possibile denuncia per tentata estorsione e comunque essendo solidalmente responsabile di fronte al fisco. La soluzione migliore è quella suggerita di un accordo bonario direttamente con l'impresa; nulla risolvendo, val la pena di contattare uno studio legale (non trovo logico nè produttivo il contatto con l'eventuale avvocato dell'azienda) che per tuo conto provvederà alla bisogna.
    Scusa Betty Boop, ma mi sembra un po' azzardato il suggerimento della cattiva pubblicità. Si prendono più mosche col miele che con l'aceto. In ogni caso, conservando il vasetto del miele, si può farglielo rompere in testa da un professionista che sa certamente come muoversi. Buona giornata a tutti, fuori che al costruttore!!!;)
     
  8. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per Fausto 1940
    Se avesse funzionato, con questo Signore La Dolcezza NON Credo che saremmo qui a Cercare di Dare Una Mano a MARCO20 Che avra' chiesto con Gentilezza gia' di Sicuro,Piu' Volte, NON Sono una Fautrice della Maniere Forti Ma quando ce VO' ce VO', quando Minacci un costruttore che potrebbe Vendere Meno case perche' dici La Verita' Mostrando Le Foto di Un Suo Lavoro Mal eseguito, Credo che si ottenga Piu' Velocemente un Risultato..!
     
  9. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    perchè questa legge non viene applicata al privato da parte dell'agenzia in caso sia dimostrata lincongruenza tra il dichiarato ed il corrisposto durante un accertamento?
     
  10. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    viene applicata in subordine. Ossia prima viene escussa l'impresa; se la stessa non paga per i piu' svariati motivi, l'imposta viene reclamata all'acquirente

    Invece non viene coinvolto l'acquirente quando l'accertamento non è suffragato da prove ma da presunzioni ( esempio un bene uguale che in zona è sempre stato venduto dall'impresa a 100.000 viene compravenduto a 60.000)
     
  11. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    a prescindere dal metodo che si vuole utilizzare per far eseguire i lavori....
    - di che danni si sta parlando?
    - chi ha deciso che i lavori non sono stati eseguiti a regola d'arte?
    - cosa dice il costruttore?
    - cosa dice il tecnico di parte?

    faccio queste domande solo per evitare "schieramenti" e prese di posizione che potrebbero non portare a delle risposte concrete.
     
  12. marco20

    marco20 Nuovo Iscritto

    In sintesi...ho fatto istallare personalmente da una ditta C un camino che mi ha provocato dei danni alla casa..questa ditta non ne vuole sapere di pagare i danni...col fatto che i lavori sono stati fatti prima che io andassi a rogito con B ma successivamente alla chiusura della pratica edilizia (agibilità ecc ecc) so che la colpa è mia...era solo un modo per vedere se riesco a "recuperare" qualcosa!
    La casa l'ho comprata da B e costruita in area PEEP (so che ci sono dei valori massimi di vendita) ma la convenzione dice anche che è "...Il prezzo effettivo di ogni singolo alloggio potrà variare in più o meno in funzione del piano, degli affacci, delle esposizioni e diogni altro eventuale elemento da valutarsi dalla concessionaria (impresa)..".
    Quindi non so se mi conviene fare questi casini o piuttosto intentare una causa che non so cosa possa costarmi con la ditta C.
    Mi sembrava la strada più corta discutere con B anche se mi rendo conto che non è corretto..
    Accetto consigli.
    Grazie
     
  13. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    :risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata::risata:

    è stato un bel topic..... ti sei preso burla di noi.... :applauso:

    (almeno spero che sia così e non aggiungo altro.....:shock:)
     
  14. marco20

    marco20 Nuovo Iscritto

    Ma no..che dici??ci mancherebbe!!
     
  15. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    visto che hai fatto "mea culpa" e ti sei reso conto che lo sbaglio è stato tuo cerco e mi sforzo di essere educato.
    comincerei a lavorare su questi aspetti:
    a) rispettare il lavoro degl'altri...
    b) non far pagare ad altri gli errori commessi da te
    c) imparare a conoscere valori come correttezza, umiltà, coerenza, onestà.
    Adesso che ti sarai elevato a persona degna di risposta ti posso dire:
    1) non hai quantificato e specificato il danno....
    ammesso che sia tale da affrontare una causa, il fatto che siano stati eseguiti prima del rogito NON comporta che C si possa redimere dall'aver causato un danno;
    puoi citare C tranquillamente in quanto da TE incaricato in forza di un contratto preliminare (sottoscritto con il costruttore) che ti legittimava ad eseguire le opere.
     
  16. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buonasera Scusate
    Non Per ripetere lo stesso slogan, intimorisci quello dei camini, e publica le foto dei Danni fatti allta Tua Casa,...Che dici..?
    Tropo Ardito..?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina