1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. PasqualePalmisano

    PasqualePalmisano Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Carissimi,
    quest'anno a marzo (esattamente il 15 marzo) mi sono trasferito e contestualmente ho rescisso il contratto di locazione dell'appartamento (nei tempi e nei modi previsti per legge) dove ero residente.
    L'amministratore condominiale mi ha accennato (senza presentare alcun prospetto riassuntivo/preventivo) che avrei comunque dovuto pagare alcune rate condominiali per provvedere al pagamento delle utenze del condominio non ancora pervenute/pagate.
    In particolare mi è stato chiesto (verbalmente) di contribuire a:
    -1- pagamento della parte di rateizzazione delle utenze relative al riscaldamento condominiale non ancora pagate (precedentemente rateizzato in quanto abitando a L'Aquila, non abbiamo ricevuto le bollette di pagamento per circa 14 mesi, poi arrivate contemporaneamente con la possibilità di rateizzare senza interessi in 30 mesi - possibilità di cui si è servito il condominio); CONCORDO E PAGHERO';
    -2- pagamento della relativa parte di contratti(pulizia scale-manutenzione ascensore-manutenzione caldaia condominiale)/lavori condominiali già effettuati/scaduti alla data del 15 marzo ma non ancora pagati; NON CONCORDO MA PAGHERO';
    -3- pagamento delle utenze (luce e gas) condominiali fino alla data del 15 marzo non ancora pervenute al condominio: qui NON CONCORDO e vi chiedo di aiutarmi a capire se mi è dovuto pagare o meno.
    Per capirci meglio è opportuno specificare che ogni mese (dal primo all'ultimo) di permanenza presso lo stesso condominio tutti i condomini, senza divisioni millesimali (per scelta dell'assemblea condominiale), pagavano una mensilità che variava in base ai mesi da un minimo di 120 euro ad un massimo di 250 euro, salvo talune una tantum necessarie per fronteggiare eventuali necessità non preventivate.
    A mio avviso le utenze che il condominio mi chiede di pagare le ho già implicitamente pagate nelle mensilità che ho regolarmente saldato fino a tutto marzo (mese in cui ho pagato l'intera mensilità di 250 auro, e mese in cui ho rescisso il contratto di locazione).
    Per quanto riguarda le spese non preventivate relative a lavori effettuate CONCORDO e pagherò per il fatto stesso che è stato deciso dall'assemblea condominiale di non pagare nei tempi previsti per non gravare sulle famiglie, ma di posticipare il pagamento a data da destinarsi (pagamento che prevedeva l'una tantum sopra menzionata)
    Per le spese relative ai contratti di pulizia scale e manutenzione ascensore, devono essere considerate come spese sistematiche e quindi già previste nella mensilità, ma dato il costo esiguo e la mia completa disposizione ho acconsentito al pagamento (peraltro non è ancora chiaro l'ammontare della somma da versare).
    Che ne pensate?? Che mi consigliate di fare??
     
  2. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Il problema delle bollette che arrivano con mesi di ritardo purtroppo affligge tutti e causa spesso contenziosi e arrabbiature, anche perchè la gente intanto si sposta e inseguirla dopo non è il massimo... Ma nel tuo caso direi che solo quando l'amministratore avrà fatto i conteggi definitivi, te li manderà e tu potrai calcolare se quello che hai versato copre le spese reali per i tuoi mesi di permanenza, se te ne vengono mai indietro (!!!) o se dovrai conguagliare aggiungendo qualcosa. Credo che solo col bilancio consuntivo in mano potrai valutare. Gli lasci l'indirizzo così te lo manda
     
    A PasqualePalmisano piace questo elemento.
  3. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti, il conduttore
    - ... Prima di effettuare il pagamento il conduttore ha diritto di ottenere l'indicazione specifica delle spese di cui ai commi precedenti con la menzione dei criteri di ripartizione. Il conduttore ha inoltre diritto di prendere visione dei documenti giustificativi delle spese effettuate. ...
    Art. 9 Legge 392/78
     
    A PasqualePalmisano e Elisabetta48 piace questo messaggio.
  4. PasqualePalmisano

    PasqualePalmisano Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Grazie per il tempestivo chiarimento.
    Quindi se ho capito bene, una volta che mi manderanno il consuntivo delle spese per i mesi in cui ho abitato nel condominio, dividendo per 8 (numero dei condomini, ricordo che si è deciso di non utilizzare i millesimali) dovrei capire quanto avrei dovuto pagare. Sottraendo il canone versato capirò quanto ancora devo pagare!!
    La mail personale è già in possesso dell'amministratore, quindi posso solo richiede nuovamente l'invio.
    Grazie di nuovo
     
  5. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Come emerso in un'altra discussione, si potrebbe fare un calcolo anche sul preventivo. Ma nel primo messaggio hai detto che non hai nemmeno il preventivo e soprattutto la cosa funziona se storicamente le spese si mantengono abbastanza uniformi negli anni (a parte quegli imprevisti che dicevi anche tu). Lì avete avuto una situazione talmente scombussolata che credo che aspettare il consuntivo sia l'unica cosa da fare, visto che comunque delle quote le hai già pagate (consederando, quando sarà il momento di fare i conti, che le spese generali vanno in proporzione ai giorni, quelle di riscaldamento pesano solo sui mesi invernali)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina