1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. BRUFERBOLOGNA

    BRUFERBOLOGNA Membro Attivo

    Sono revisore dei conti di Condominio e ho la firma depositata in banca per la solo Consultazione dei movimenti. Ho triscontrato ch vengonoemessi ASSEGNI per importo rilevante e prelevamenti di contante per alcune centinaia di Euro e sensa giustificazione del motivo. Mi pare di ricordare che i pagamenti devono essere fatti con BONIFICO per avere la certezza del beneficiario della cifra. Sbaglio ?
    Molti pagamenti sono giustificati con la dicitura 'Pagamento F 24.
    Cifra che oscillano da poche decine di Euro a alle 1500,00.
    Ho chiesto giustificazione ma non mi sono state fornite. Prossimamente sarà indetta l'assemblea annuale ma prima ho intenzione di interpellare la Guardia di Finanza per chiedere se sono interessati a fare una verifica sui conti correnti degli altri condomini amministrati perchè ritengo che ci sia una evidente EVASIONE FISCALE .
    Avete suggerimenti ?
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ti suggerisco di andare cauto con le accuse.

    Nulla vieta che si possano fare pagamenti a mezzo assegni bancari non traferibili. Sono mezzi leciti e tracciabili al pari dei bonifici.
    Dire "evasione fiscale" solo perché trovi pagamenti di F24 da poche a migliaia di Euro è affermazione che genera dubbi sulla tua competenza in materia. Ma "revisore dei conti condominiale" con che titolo? Vien il sospetto che tu sia una persona (magari condomino) messo "a guardia" della Cassa Comune...ma con s rsa preparazione e nessun titolo professionale inerente.
     
  3. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Tu sei revisore, tu vedi i movimenti del c.c. Che c'è scritto a destra, subito a destra, degli importi in uscita? La causale è obbligatoria.
     
  4. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Giusto Dimaraz e deve fare attenzione anche a una denuncia per calunnia e li stiamo sul penale, non sono bruscolini.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    la differenza tra l'importo di un assegno e la ritenuta d'acconto è sensibilmente diversa, se viene pagato un artigiano con assegno di €. 1000, la ritenuta di acconto del 4% è di €. 40 e verrà versata con f.24, dare delle incompetenze ad un condomino nominato revisore (controllore) è troppo facile
    bruferbologna capisco che non è facile capire un contabilità condominiale, ma minacciare è grave
    per i forumisti leggete nel mio cosa sto pensando, e capirete che inveire è facile come pure offender
     
    Ultima modifica: 12 Maggio 2015
    A BRUFERBOLOGNA piace questo elemento.
  6. BRUFERBOLOGNA

    BRUFERBOLOGNA Membro Attivo

    Ringrazio Adimecasa e mi spiace per chi mi considera incompetente in merito alla contabilità Condominiale. Forse si tratta di un bonario complimento limitato dalle limitazioni non offensive imposte dal sito. La mia segnalazione è stata fatta per conoscere se altri membri del sito si son trovati ad affrontare situazioni analoghe.
    La mia preparazione professionale non è suffragata da diploma o laurea ma è largamente sufficiente per poter analizzare un movimento bancario e giudicare la arroganza e maleducazione di un amministratore mai disponibile a giustificare il suo operato con provvedimenti onerosi non approvati dalla assemblea di condominio e non dettati da urgenza perchè compromettono la comune sicurezza del condominio.
    Essere puntuali nei pagamenti dei ratei e vedere che il conto corrente del condominio viene utilizzato come fosse il personale farebbe in****are anche la più pacifica persona che ne venisse colpita e offesa. Di amministratori onesti ce ne saranno anche ma sarà forse dalla mia sfortuna se in cinquanta anni ne abbiamo dovuti cambiare sei e con la maggioranza schiacciante dei condomini. Chi è stato scottato dalla acqua calda ha timore anche della fredda. Con l'attuale situazione legislativa che concede i domiciliari anche a rei confessi di violenze e soprusi gli amministratori si sentono a nozze falsificando i bilanci e o scappare con la cassa comune protetti dalle leggi permissive attuali.
    Chi ha mai visto in galera un amministratore condominiale disonesto ? Vi sfido a fare esempi e ce ne sarebbero tanti. Si suole dire che le scope nuove assolvono egregiamente al loro compito poi dopo avere conosciuto il terreno sul quale operano si adeguano di conseguenza. E' come concedere ad una volpe di entrare nel pollaio, prima o poi una gallina se la mangia! E' una amara considerazione ma la realtà è questa. Di esempi ne sono piene le cronache giornaliere.
    In considerazione del fatto che sono il solo condomino su cinquanta nominato a tutelare l'interesse comune, mi sento doppiamente responsabile sia nei confronti dei deleganti e mio personale.
    Rivolgerrmi alla G. di F. è l'ultimo atto ma sono consapevole dei rischi personali che dovrò affrontare scegliendo tra Denuncia, Esposto o segnalazione dei fatti.
    Grazie comunque a tutti quanti che potranno suggerire comportamenti cautelativi
    Saluti
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    non farci caso delle risposte che tante volte interpretano male le domande, non tutti i giorni sono uguali, comunque prima di decidere con qualche esposto è meglio essere coperti con qualche prova tangente e condivisa anche di altri condomini saluti
     
  8. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    io mi fermerei qua. Farei una relazione, suffragata delle copie dell' E/C, per tutti i condomini. I panni sporchi si lavano in famiglia. Con questa mossa ti inimicherai l'amministratore che chiederà la tua testa: così sarai sollevato dalla incombenza. Oppure avrai ancor maggior credito dagli altri condomini che ti seguiranno in una eventuale azione contro l'amministratore.
    Gli assegni hanno un beneficiario nell' e/c è scritto a chi è stato versato se non c'é una ricevuta/fattura (pezza giustificativa di una volta) quietanzata è logico chiedere spiegazioni all'amministratore.
    Ugualmente per i prelievi di contant ci voglio le ricevute o le fatture quietanzate. Anche per l'acquisto di francobolli c'é la piccola cassa.
     
  9. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si conviene che riferisci ai condomini e poi decidete sul cosa fare.
    Meglio essere cauti
     
  10. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Bruferbologna...non prenderla sul personale ...posso sembrare poco socievole e prevenuto...ma siamo in un forum dove ci si mette a disposizione in amicizia, e bado poco alle "formalità" che magari si usano con i clienti.
    Non posso giudicarti come persona ma mi limito ad elaborare quello che scrivi e come lo scrivi.
    Sulla base di quello ti avevo giudicato non adatto per un simile compito.
    Hai confermato la mancanza non tanto di un titolo quanto di "padronanza" della materia (vedasi bonifico invece di assegno)
    Capire la correttezza della gestione condominiale badandosi solo sulla possibile visione del c/c bancario è di fatto impossibile anche per un esperto...salvo operazione clamorosa e palese.
    Il fraintendimento e l'errore è sempre dietro l'angolo...tanto che pure i professionisti ci cadono...come qui sopra capitato ad Adimecasa con l'esempio proposto: se si paga la prestazione di un artigiano liquidando 1.000 Euro non si versa una Ritenuta d'Acconto di 40 Euro. La ritenuta si calcola sull'imponibile e non sull'IVA.


    Tu sei in una posizione favorevole perché puoi conoscere gli effettivi movimenti bancari (non copie false di E/C ) e come proprietario puoi visionare in qualsiasi momento tutto il resto dei documenti di gestione (fattene fare copia...ma dovrai pagare)
    Solo così potrai fare un confronto attendibile e verificare la rispondenza di entrate ed uscite (lavoro impegnativo per il quale meriteresti un compenso dai tuoi "vicini") Nel caso di dubbi sono a disposizione.
    Sulle "qualità" del vostro amministratore non posso esprimermi...che molti siano gradassi e presuntuosi non v'è dubbio...che tutti siano disonesti non te lo concedo.
    La Legge non protegge i truffatori...è l'apparato di Giustizia a fare "pena" (eufemismo).
    Se non vi fidate dei "professionisti" su piazza ...la Legge vi permette di pretendere adeguata polizza fidejussoria a garanzia.
     
    Ultima modifica: 12 Maggio 2015
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Eh no. Così "liquideresti" 1005,90 euro.
    Per liquidare 1.000 euro, occorre che l'imponibile IVA (= imponibile ritenute) sia di 847,46 euro. Di conseguenza, l'IVA è di 186,44 euro e la ritenuta d'acconto è di 33,90 euro.
     
  12. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io presterei molta attenzione agli assegni, è un mezzo che finanziariamente è svantaggioso per il creditore in quanto è costretto a recarsi in banca per l'incasso o l'accredito in c/c che necessariamente avrà una valuta dilazionata rispetto al bonifico. Un assegno potrebbe anche nascondere delle malversazioni della cassa fisica e delle operazioni di comodo con un "fornitore di fiducia". Quindi l'utilizzo dell'assegno al posto del bonifico mi fa drizzare subito le antenne.
    Un sistema che può far emergere episodi di mismanagement è quello di non seguire una routine costante nel metodo di revisione. Una volta si parte dal controllo del c/c bancario, un'altra volta dai documenti fiscali e, un altro giorno la prima cosa da fare, senza che se lo aspetti, è chiedere di fare il conteggio fisico dei soldi in cassa. Prima si contano e poi si giustificano con i singoli documenti.
     
  13. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Parli della valuta del debitore o di quella del creditore? Grazie.
     
  14. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Del creditore (Fornitore) del Condominio che oltre ai giorni che gli estorce la banca, perderà anche quelli per i giorni di ritardo con cui si reca in banca per il versamento. Se poi il debitore (condominio) appone la data nello stesso momento in cui compila l'assegno (cosa che non tutti fanno, sbagliando), il beneficio sarà solo per la banca.
     
  15. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non li estorce, perché la condizione (valuta) fa parte del contratto in essere tra banca e risparmiatore.
     
  16. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' un contratto unilaterale, non si usa la pistola ma non hai alcuna possibilità di trattare. sai cos'è un Cartello ? Non quello stradale però !:D:D
     
  17. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Mi ero accorto dell'errata impostazione...solo che correggere dal telefono è complicato e frustrante. La piattaforma non va molto in sintonia con il browser di Android.
    Confermo che sarebbero 33,90 Euro la ritenuta in caso di IVA al 22% e 37,74 se IVA al 10%.
    Per avere una RA di 40 Euro e un pagamento a saldo di 1000 si dovrebbe essere in uno di quei rarissimi casi di emissione di fattura in esenzione IVA...oppure in applicazione reverse charge.
     
  18. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La questione "valuta" poteva (e presumo ancora) essere oggetto di trattativa.
    La cosa è comunque risibile e trascurabile...fra un assegno "in mano" e una "promessa" (te li mando entro 30gg) ...preferisco decisamente il primo.
    L'ultima "promessa" è già in "ritardo" di 11 gg. e posso citare altri casi dove la cosa è durata mesi!!!
    4gg. di valuta sfavorevole...ci farei la firma pur di avere assegni alla data di scadenza pattuita.
     
  19. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' vietato dalla legge? Sei costretto a firmarlo?
     
  20. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    si se vuoi avere un c/c con quella banca. Sembra che la banca presso la quale tu hai il c/c abbia accettato le tue condizioni di deposito e managemente dei tuoi soldi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina