1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. alvaro1948

    alvaro1948 Nuovo Iscritto

    buon giorno a tutti, attualmente abito in un palazzo di propieta' di un ente previdenziale,conosciamo bene la storia di questi privati,che derivano certamente da un bene pubblico legge 167/62 legge fatta per i cittadini di fascia debole.tempo fa mi recai al comune per richiedere un certificato catastale storico,e purtroppo dai dati raccolti risulta a nome di un'altra societa',considerando che il fitto lo pago all'ente di appartenenza.cosa mi consigliate da fare.grazie
     
  2. Franz

    Franz Membro Attivo

    Impresa
    gli accertamenti sulla proprietà si fanno all' Agenzia del Territorio(catasto)
     
  3. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    L'agenzia del territorio gestisce il catasto e la conservatoria degli atti che certificano anche la proprietà ( sono due uffici diversi) la titolarità del bene và ricercata alla sezione conservatoria ( il catasto non è un ufficio legale ma solo inventariale-fiscale e spesso non allineato alla conservatoria)
     
    A maidealista piace questo elemento.
  4. Franz

    Franz Membro Attivo

    Impresa
    allora, siccome di ricerche di proprietari di immobili ne ho fatte 6 o 7, dico come le faccio io:

    1)PRIMA vado all' Agenzia del Territorio(catasto) e verifico chi è o chi sono i proprietari ufficiali(almeno ufficialmente)

    2)POI vado alla Conservatoria dei Registri Immobiliari e verifico i cosiddetti aggravii: ipoteche, donazioni, servitù, ecc.

    è chiaro che la Conservatoria, essendo il deposito anche cartaceo dei documenti degli atti a favore o contro gli immobili, dà la certezza della situazione su proprietari di immobili ed eventuali loro aggravii, ma mi sono sempre trovato bene passando prima al catasto, per poi recarmi con la visura in mano in Conservatoria....tutto qui
     
    A maidealista piace questo elemento.
  5. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    I due registri possono benissimo essere coincidenti nella titolarità ed allora il problem non esiste . Ma se una vuole fare le verifiche con logica cronologica pare evidente che prima deve fare la conservatoria ( dove con certezza compare chi è proprietario) e poi verificare se il catasto coincide. Io che sono vecchio di verifiche ne ho fatte un po' di piu' e spesso ho rilevato che il catasto era in arretrato rispetto alla Conservatoria -
    cordialità
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina