• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

uvz

Membro Attivo
buongiorno, da un controllo è risultato che ho pagato la rata IMU DEL 16/6/2014 con un codice diverso da quello del mio comune. Sul modulo che mi aveva preparato il mio consulente è stata messa una F anzichè la B.
Il comune mi ha chiesto di chiedere il rimborso al comune a cui è arrivato per errore il pagamento.
Sono ancora in tempo anche se sono già decorsi i 5 anni da quel pagamento?
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Si ricorda che il rimborso può essere richiesto entro 5 anni dalla data del versamento o dal giorno in cui il contribuente ha accertato il proprio diritto alla restituzione di quanto pagato erroneamente.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
o dal giorno in cui il contribuente ha accertato il proprio diritto alla restituzione di quanto pagato erroneamente.
Qui c'è scritto "o dal giorno in cui ti sei accorta di aver pagato male", quindi si tratta di DIMOSTRARE INEQUIVOCABILMENTE qual è il giorno in cui ti sei accorta di aver pagato male: non credo sia facile, dimostrare che te ne sei accorta in tempo utile.
Al limite prova, formalizzando per iscritto che te ne sei accorta 1 anno fa, e vedi cosa ti rispondono: peggio di così non puoi stare, nel senso che alla peggio, non ti danno niente, visto che ora hai niente in mano. Butti solo i soldi della raccomandata.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
"o dal giorno in cui ti sei accorta di aver pagato male"
La norma (art. 1, comma 164 della legge n. 296/2006) non prevede ciò. Infatti recita:
Il rimborso delle somme versate e non dovute deve essere richiesto dal contribuente entro il termine di cinque anni dal giorno del versamento, ovvero da quello in cui è stato accertato il diritto alla restituzione. L'ente locale provvede ad effettuare il rimborso entro centottanta giorni dalla data di presentazione dell'istanza.
Sono ancora in tempo anche se sono già decorsi i 5 anni da quel pagamento?
No. Ma avevi poi effettuato un altro versamento con il codice comune corretto?
 
Ultima modifica:

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
il comune mi aveva chiesto di chiedere il rimborso all'altro comune.
Avresti dovuto presentare richiesta di riversamento a favore del comune "esatto", presentandola al comune al quale il pagamento è stato erroneamente effettuato.
Quindi ora hai ancora un debito verso il comune "esatto".
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Puoi fare il tentativo sapendo già che non andrà a buon fine.

Almeno, potrai dire di averci provato, per non lasciare nulla d'intentato.
 

uvz

Membro Attivo
e se il mio comune entro dicembre mi richiede il pagamento posso chiedere allora il rimborso dichiarando di essere venuta a conoscenza dell'errore solo allora?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Io proverrei a chiedere l'accredito al comune competente della cifra versata, inviando lettera RAR ad entrambi i Comuni.
Vero che lo sbaglio è tuo, ma anche vero che anche il Comune che ha incassato impropriamente il versamento avrebbe dovuto accorgersi che tu non possiedi alcun immobile in quel comune.
Mi piacerebbe sapere come hai fatto ad accorgertene: presumo tu abbia ricevuto una cartella dei tuo comune qualche giorno prima della scadenza quinquennale....
Poi si parla di rapporti trasparenti tra contribuente e Pubblica amministrazione....:rabbia:
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
solo in quel momento si sarebbe potuta accorgere dell'errore commesso.
Anche se così fosse, il termine prescrizionale per richiedere il rimborso decorre dalla data del versamento. Dato che nel suo caso coincide con quella in cui è certo il diritto alla restituzione.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
nel suo caso coincide con quella in cui è certo il diritto alla restituzione.
Mettiamola in questo modo: la contribuente non richiede affatto la restituzione (a se stessa), ma un semplice giroconto a favore del Comune titolare del credito.
Mi chiedo se sia plausibile pure una denuncia per appropriazione indebita nei confronti del Comune erroneamente indicato.😞
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

angelamura ha scritto sul profilo di elisabetta giachini.
sono proprietaria al 50% di un appartamento di una casa bifamiliare. L'altro 50% e di proprietà del mio ex marito,L'altro appartamento che si trova al piano di sotto e' di proprieta' al 50% sempre del mio ex marito e 50% di mia figlia. Ora ci sono delle spese da sostenere per il tetto della casa. Per quanto io devo partecipare ? grazie
Alto