1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. novizio

    novizio Membro Ordinario

    Buongiorno,
    mia madre aveva un piccolo appartamento affittato in regine di cedolare secca al 19% (contratto agevolato accordi territoriali). Ho pagato a nome suo la prima rata IMU a giugno. Mia madre è deceduta il 25 di Agostio ed adesso dovrò pagare la seconda rata IMU a Dicembre. Laa logica vorrebbe che:
    1) ci fosse un pagamento per il periodo 1 luglio - 25 agosto a nome di mia madre
    2) ci foosero due pagamenti (50% ciascuno) per il periodo che va dal 26 agosto al 31 Dicembre da parte mia e di mio fratello (gli eredi)

    Chiarisco che per motivi di tempo ed impegni vari, non abbiamo ancora fatto la successione (la faremo a Dicembre durante le vacanza di Natale)

    E' corretto quanto dice la logica, o esiste qualche regola diabolica cha la rivoluziona?
    Il dubbio che ho è che formalmente mia madre non può pagare in quanto deceduta....lo posso fare io in suo nome, come se fossi lei?
     
  2. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' corretto fare i pagamenti come hai descritto:fai tranquillamente il pagamento con il mod. f24 mettendo i dati anagrafici della mamma per i mesi di sua competenza indicando il codice fiscale dell'erede nella sezione "contribuente". Successivamente quando farai la dichiarazione IMU (sempre a nome della mamma) per dichiarare il decesso del contribuente (entro il 4/2/13) indicherai nei campi adatti il nominativo dell'erede che poi dovrà firmare la dichiarazione.
     
  3. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Concordo.
    In caso di successione le imposte debbono essere pagate dagli eredi a partire dalla data dell'apertura della successione, che, come stabilisce l'art.456 del Codice civile, corrisponde alla data della morte dell'ex proprietario. La presentazione della dichiarazione di successione non ha influenza su questa data. Quindi gli eredi effettueranno il pagamento dell'IMU a proprio nome e in base alle quote ereditate a partire dal mese nel quale hanno ereditato, considerando che nel caso dell'IMU il possesso si considera per l'intero mese se si protrae più di 15 giorni, per cui se la morte è avvenuta entro il 15 del mese gli eredi devono considerare il mese per intero. In caso contrario il pagamento va fatto a nome del defunto compreso il mese del decesso. In ogni caso l'F24 a nome del defunto va compilato da uno qualunque degli eredi che dovrà indicare il suo codice fiscale nella casella "coobligato", "erede", non "contribuente".
    saluti
    jerry48
     
  4. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il mod. f24 dovrà riportare il il codice fiscale, nome cognome dati di nascita e di residenza del deceduto per il saldo IMU di sua spettanza.
    Intendevo che nella parte del mod. f24 denominata " contribuente "deve essere indicato, oltre ai dati del deceduto, anche il codice fiscale dell'erede nel campo appunto dell'erede e codice 07 nella casella "codice identificativo"
    Compilo mod. f24 per ogni genere di tributo per 500 clienti. So di cosa sto parlando. Saluti.
     
    A piace questo elemento.
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    :daccordo: :ok:
    Ho frainteso io
    saluti
    jerry48
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    solo da quando sarà fatta la successione, per ora fai tutto a nome della mamma de cuius e sei a posto ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina