1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. biondina

    biondina Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Salve,
    Sono conduttore di un ristorante sotto ad un condominio. Sono completamente staccata come caldaia centrale, però mantenendo l'acqua calda. I lavori sono stati fatti prima della mia venuta, circa un anno fa.
    Adesso il proprietario dei muri mi addebita la quota di riscaldamento che il condominio ha deciso, in misura di un 50%, del quale io non usufruisco perché priva di elementi riscaldanti (termo).
    La mia domanda è: Spetta a me il costo che il condominio ha deciso, tenendo presente che in questo modo pago due riscaldamenti, oppure il padrone dei muri deve partecipare? Esiste una normativa per questa situazione?
    Se qualcuno ha delle informazioni, ringrazio anticipatamente.
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Tu cosa hai accettato e controfirmato in contratto?
     
  3. biondina

    biondina Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    IL CONTRATTO DICE COSì:
    sono interamente a carico del conduttore le spese relative alle utenze così come i consumi delle stesse acqua ,energia elettrica e tutte le spese inerenti la conduzione del bene concesso nessuna esclusa , nonché le spese di manutenzione ordinaria
    però
    essendo scollegata con gli impianti dal condominio e non avendo nessun attacco e nessun termo non posso utilizzarlo; perciò il riscaldamento condominiale non fa parte delle mie utenze, mi è stato affittato un locale con una pompa di calore per l'estate e l'inverno

    Grazie Nadia
     
  4. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Cosa significa:"......però mantenendo l' acqua calda "?
     
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Pessimo modo di scrivere un contratto.

    Ora tutto verte su cosa era stabilito nel RdC o nel criterio di riparto riscaldamento prima della modifica (presumo per adozione valvole termostatiche).
    Se il tuo locatore era escluso da spese di riscaldamento perché di fatto non collegato...l'adeguamento alle nuove norme di contabilizzazione non potevano riguardarlo.
    Avrebbe errato nel accettare un nuovo criterio che lo coinvolga salvo non abbiano parametrato i suoi millesimi riscaldamento in modo da addebitare annualmente una proporzionale quota per il solo beneficio acqua calda sanitaria.
     
  6. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    1. Il ristorante fa parte del condominio
    2. Il proprietario del ristorante deve dare prova di ciò che asserisce mostrando l'atto di acquisto del ristorante stesso e le delibere assembleari che riguardano il riscaldamento e, eventualmente, l'acqua calda.
    3. Occorre sapere che cosa è scritto nel contratto di affitto del ristorante.
    Insomma occorrono le cosidette pezze di appoggio.
    4. Il SUNIA è un'associazione che tutela i diritti dei conduttori (l'UPPI è l'equivalente per i locatori).
     
  7. biondina

    biondina Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Salve , significa che l'acqua calda mi arriva dalla centrale del condominio che però pago alla LEMCA società di gestione , non posso usufruire del riscaldamento in quanto nel locale non esiste e per riscaldarmi devo usare la pompa di calore
    ritengo perciò che il proprietario dei muri non deve addebitarmi tutto il 50 % che il condominio gli ha accollato anche perché è una cifra abbastanza alta di cui non ho la minima possibilità di usufruire Nadia
     
  8. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Al proprietario non possono aver "accollato" il 50% del costo totale del riscaldamento (salvo che il locale che tu ha in uso non sia il 95% del Condominio).

    Più probabile il 50% sia la quota "fissa" che viene determinata per rendimento ed aree comuni mentre l'altro 50% segue la misura dei contatori (che nel tuo caso non ci sono).

    Fatti chiarire bene la cosa e chiedi un esempio del nuovo criterio dic alcolo sulla base dei dati anno precedente.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina