1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Nila81

    Nila81 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti.
    Giorni fa un condomino ha proposto un preventivo per installare l impianto del fotovoltaico. :fico:
    Chiaramente, visto il costo eccessivo del progetto, ha chiesto il consenso per poterlo fare individualmente.
    All inizio, ha dichiarato che affrontava a sue spese le installazioni delle antenne sat. per poi farne un'unica per tutto il palazzo, a quel punto ho dubbitato!
    Come mai vuoi affrontare tutte le spese dell'abbaino? :D
    Incominciano le mie domande? Ma naturalmente conoscevo già le risposte ...
    1) Sai quanto è grande un pannello solare?
    2) Sai quanti pannelli solari necessitano a nucleo familiare?
    E lui si, ma al momento lo faccio solo io perchè sul terrazzo non possono essere installati i pannelli per tutte le dodici famiglie! :-o
    CHE COSAAAAAAAAAA???
    E tu, ti devi mettere i pannelli sopra il mio appartamento (predisposto di più al sole) ed io un domani non posso usufruire di questo servizio per fare il comodo a te?
    A quel punto ho detto: O si fa un progetto complessivo all'unanimità del condominio, in modo che ne possono usufruire tutti, oppure ve li potete sognare!... Non vedo altra soluzione..
    Ragiono bene o ragiono male?... Datemi dei suggerimenti... Grazie ...
     
  2. pimol

    pimol Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il problema è complesso... avrai anche tu realizzato che in condominio l'unanimità non esiste.
    Messo così il problema non ci saranno mai i pannelli, e per questo ci sarà un intervento del legislatore, se non c'è già stato nell'ultima riforma.
    Credo che sarebbe più ragionevole pensare a una maggioranza qualificata di favorevoli, e a quel punto ognuno utilizzerà la sua quota di resa. Chi non ci sta rinuncia ai costi ed ai vantaggi.

    Pietro
     
  3. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Il nuovo regolamento condominiale dice che:

    Art. 1122-bis Impianti non centralizzati di ricezione radiotelevisiva e di produzione di energia da fonti rinnovabili


    Le installazioni di impianti non centralizzati per la ricezione radiotelevisiva e per l'accesso a qualunque altro genere di flusso informativo, anche da satellite o via cavo, e i relativi collegamenti fino al punto di diramazione per le singole utenze sono realizzati in modo da recare il minor pregiudizio alle parti comuni e alle unità immobiliari di proprietà individuale, preservando in ogni caso il decoro architettonico dell'edificio, salvo quanto previsto in materia di reti pubbliche.


    È consentita l'installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili destinati al servizio di singole unità del condominio sul lastrico solare, su ogni altra idonea superficie comune e sulle parti di proprietà individuale dell'interessato.


    Qualora si rendano necessarie modificazioni delle parti comuni, l'interessato ne dà comunicazione all'amministratore indicando il contenuto specifico e le modalità di esecuzione degli interventi. L'assemblea può prescrivere, con la maggioranza di cui al quinto comma dell’art. 1136, adeguate modalità alternative di esecuzione o imporre cautele a salvaguardia della stabilità, della sicurezza o del decoro architettonico dell'edificio e, ai fini dell'installazione degli impianti di cui al secondo comma, provvede, a richiesta degli interessati, a ripartire l'uso del lastrico solare e delle altre superfici comuni, salvaguardando le diverse forme di utilizzo previste dal regolamento di condominio o comunque in atto. L'assemblea, con la medesima maggioranza, può altresì subordinare l'esecuzione alla prestazione, da parte dell'interessato, di idonea garanzia per i danni eventuali.


    L'accesso alle unità immobiliari di proprietà individuale deve essere consentito ove necessario per la progettazione e per l'esecuzione delle opere. Non sono soggetti ad autorizzazione gli impianti destinati alle

    singole unità abitative.
     
  4. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per il momento non è ancora entrato a regime il nuovo regolamento ma non credo che
    possa questa dicitura dare la possibilità a chiunque di appropriarsi di parti condominiali che sono per l'utilizzo di tutti in egual misura
     
  5. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    "È consentita l'installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili destinati al servizio di singole unità del condominio sul lastrico solare, su ogni altra idonea superficie comune e sulle parti di proprietà individuale dell'interessato."

    Mi sembra che questa frase parli chiaro. Il nuovo regolamento è comunque stato pubblicato e sarà attivo, se non sbaglio, da luglio ma ho letto che nel transitorio sarebbero illegittime deliberazioni che lo violassero.

    Io ho interpretato queste norma con la volontà di incentivare l'installazione di pannelli solari bypassando l'ostilità cronica di molti condomini ai rinnovamenti.
     
  6. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma non c'è bisogno di essere ostici nelmomento che mi chiedi di istallare i panelli ti dico li voglio istalare anche io e se lo spazzio non c'è non c'è non puoi appropriarti di cose non tue che poi nessuno dice niente questo è un'altro discorso :fiore:
     
    A Nila81 piace questo elemento.
  7. pimol

    pimol Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Dice anche (il secondo comma parla dei pannelli):
    e, ai fini dell'installazione degli impianti di cui al secondo comma, provvede, a richiesta degli interessati, a ripartire l'uso del lastrico solare e delle altre superfici comuni

    Ripartire vuol dire ....

    Pietro
     
  8. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non voglio perforza avere ragione si fa per parlare e avere un dialogo quello che dici è giusto e chiaro ma una legge non può andare contro ad un'altra legge come la mettiamo? perchè ripartiamo ok amesso che tutti vogliono farsi l'impianto e lo spazio non è sufficiente " lo ripartiamo " cosi non è abbastanza per nessuno? è chiaro che tra persone civili l'accordo si trova non tutti sentiranno la necessità dei panelli solari pertanto..... ma a fare bene i conti con quello che costano e quello che si ricava vale la pena? optate per un generatore eolico occupa pochissimo spazio ha bisogno di minore manutenzione costa meno, valutate gente valutate, poi mi fate sapere, non fatevi illudere da quello che vi promettono, la manutenzione e i guasti sono dietro l'angolo vorrei sapere quanto costa chiamare un tecnico farlo volare sui tetti per fare pulire i panelli, perchè si sporcano e riducono il rendimento senza parlare di guasti all'inverter ecc.. :fiore::fiore:
     
    A Nila81 piace questo elemento.
  9. Nila81

    Nila81 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Intanto grazie mille per le Vostre interessanti risposte.
    Precedentemente non ho elencato tutti i problemi che esistono in questo condominio (o come in altri ) il palazzo non è nuovo ma è degli anni80. Il progetto dell impianto fotovoltaico sarebbe interessantissimo dal momento che in un complesso condominiale seguisse un regolamento. Ma qui ci sono persone che ogni mattina " come la gazzella" :^^: si alzano dal letto e si inventano le cose.
    Ci sono molte cose da fare,imprtantissime, come ad esempio la facciata del palazzo, abbiamo i cornicioni che ci cadono di sopra.. Proprio il terzo mondo!
    E poi in tempo di crisi come si fa a pensare una cosa simile..

    Sono d accordo con chiacchia
    in un bene comune non ci si può mettere un progetto da individuale soprattutto se deve necessariamente prendere gli spazi di altri condomini (ci sono da tenere presente i cosìddetti comuni millesimali)
     
  10. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Per Pimol: certamente il secondo comma parla di eventualmente "ripartire" tra i condomini... Non per niente avevo riportato l'articolo integralmente così si vedevano tutte le possibilità. Mi pareva però che nel caso posto fosse un solo condomino a volere i pannelli e gli altri no, che gli altri semplicemente gli si volessero opporre pensando leso un loro diritto.

    Per Nila81: a me sembra che il nuovo regolamento autorizzi il singolo condomino a installare sugli spazi comuni. Agli altri non basta dire: allora lo faccio anch'io. Se lo dicono, lo devono anche fare veramente... Se poi tutti o tanti vogliono i pannelli e il lastrico solare non basta, andranno individuati altri spazi comuni o individuali per accontantare tutti
     
  11. pimol

    pimol Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao.
    Chiacchia: riterrei ragionevole che l'impianto fosse realizzato, e la potenza disponibile ripartita tra chi partecipa. Gli altri rinunciano.
    Non c'è il problema -per gli impianto solari - che non basta per nessuno: in qualunque caso poco è meglio di niente, non esiste un minimo sotto il quale non ci sia vantaggio.
    Nila81: non è la stessa cosa del cornicione. Un impianto è un investimento: spendo oggi per avere un VANTAGGIO domani. La sensibilità ecologica è un plus, ma economicamente conviene, certo solo se non hai già l'intenzione di traslocare prima di una cinquina di anni...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina