1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. MarcoR

    MarcoR Nuovo Iscritto

    Buon pomeriggio, mi rivolgo a voi per chiedere consiglio su una situazione che ha dello stupefacente: per quanto sia semplice, a quanto pare si tratta di un vero e proprio gap del sistema che nessuno è in grado di risolvere.

    Sono locatore di un immobile ad uso di deposito commerciale.
    A settembre ho ottenuto l'immissione nel possesso dopo sfratto per morosità del conduttore, che ad un certo punto aveva deciso di smettere di pagare i canoni.

    Il locale è tuttora inutilizzabile: è completamente occupato da materiale cartaceo semidistrutto e altre suppellettili degradate e ammassate in condizioni disastrose. L'ex conduttore, dopo aver detto di voler trovare un altro deposito, si rifiuta tuttora di asportare il materiale. Ufficialmente non fornisce motivazioni. In realtà, contattandoci privatamente, a voce, ha velatamente minacciato che acconsentirà a rimuovere il materiale solo se rinunciamo a tutti i canoni esigibili scaduti (ben 14 mensilità!) o addirittura se gli forniamo una non meglio precisata somma di denaro!

    Gli ufficiali giudiziari dicono di non poter fare nulla; ribadiscono che non possono obbligarlo a fare niente.

    L'ufficiale giudiziario procedente, addirittura, ci ha imposto di inventariare l'immondizia inscatolandola in scatole di cartone. (si tratta di un ammasso enorme, circa 270 metri quadrati di capannone ricoperti da questa merce!).

    Ad ottobre, di fronte all'assoluta impraticabilità del metodo che ci ha imposto, e rifiutando i nostri suggerimenti sull'eliminazione dei beni, l'ufficiale giudiziario ha abbandonato il luogo dell'esecuzione quasi in lacrime.

    Abbiamo chiesto al titolare UNEP di dare istruzioni e provvedere nelle veci della dottoressa che ha rifiutato di procedere, o almeno di provvedere a sostituirla, ma dice di essere non competente sul merito della vicenda.

    Al momento l'esecuzione è formalmente sospesa.

    Il mio quesito è: secondo voi posso chiedere e ottenere dal giudice un provvedimento con cui sono autorizzato a gettare tutto in discarica? Attualmente è come se io, pur avendo ottenuto tutti i possibili provvedimenti favorevoli, di fatto non potrò mai rientrare nel godimento dell'immobile!

    Insomma questi beni non valgono nulla e il proprietario lo sa bene, ma finge di esserne interessato strumentalizzando la situazione di paralisi per ricattarci. Abbiamo anche scoperto dove si trova il nuovo immobile che ha locato, abbiamo cercato di provvedere al trasferimento di questo ammasso di cose in quel luogo, ma lui si è rifiutato di aprirci, ha bloccato ogni operazione. A quanto pare nessuna autorità vuole prendere atto della situazione, nessun'autorità vuole prendersi la responsabilità di nulla, cosicchè l'ex conduttore continua di fatto a godere indisturbato dell'immobile nonostante sia addirittura già avvenuta la formale immissione nel possesso.

    L'ex conduttore si è rivelato molto pericoloso, infatti è proprio questo il suo "metodo collaudato"; lucra sul fatto che gli sfratti richiedono (non in senso giuridico, ma in senso fattuale) un sacco di mesi per essere realmente espletati, e d'altra parte le tutele e le garanzie verso il conduttore sono fortemente sovradimensionate rispetto alle garanzie per il locatore, quindi riesce ad avere l'uso di innumerevoli immobili in tutta la provincia praticamente gratis, visto che nella successione degli sfratti nessuna autorità farà mai concretamente qualcosa per neutralizzarlo.

    Come procedere? Che strade seguire, sia in senso giuridico che in senso fattuale? Cosa serve per far capire al giudice la reale situazione e far sparire quel'immondizia liberandoci dal ricatto senza sprecare altro tempo?

    Grazie in anticipo a chiunque possa fornire qualche indicazione al riguardo
     
  2. 55a

    55a Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il comportamento dei vari funzionari che lamentano la loro incompetenza è purtroppo molto frequente.
    l'unica competenza certa è lo stipendio a fine mese.
    Per ciò che riguarda il tuo caso specifico ,
    se hai ottenuto uno sfratto per morosità con l'immissione nel possesso io procederei con la messa in mora.
    fai scrivere dal tuo Avvocato che, se entro trenta giorni dal ricevimento della tua missiva, non si procede al rilascio del locale libero da cose si provvederà al trasferimento in discarica.
    Non credo che ti convocherà in giudizio, ma, per un comportamento più giuridico.......
    devi nuovamente rivolgerti al Giudice per farlo diffidare dall'occupare il tuo locale e poi eventualmente proseguire come prima.
    Facci sapere come evolverà la situazione
     
  3. Franchino

    Franchino Membro Junior

    Ricordiamocelo: ogni popolo ha il governo che si merita!
     
  4. roberto391969

    roberto391969 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    butta tutta la roba nel immondizia fregatene e sempre la tua parola contro la sua basta essere un po furbi io ho fatto cosi risultato mi a fatto si causa ma alla fine non ci sono state prove e si e dovuto pagare anche il mio avocato fatti valere perche questi qua si credono furbi
     
  5. ingros76

    ingros76 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Un ulteriore dimostrazione che la prassi giudiziaria relativa allo sfratto per morosità è un disastro :disappunto:, per non dire altro ...

    Le cose potrebbero migliorare se le associazioni di catogoria dei proprietari risultassero "dinamiche" almeno 1/10 di quelle degli inquilini, ma questa è un altra storia :???:
     
    A lazialia79 piace questo elemento.
  6. ingros76

    ingros76 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Essendo spesso nullatenenti, oltre alla casa, per loro è gratis anche l'avvocato per il gratuito patrocinio. Quindi stai certo che anche per ripicca ti promuovono il procedimento, tanto se soccombono l'avvocato della controparte, per il pagamento, si attacca al tram, anzi sarà la stessa controparte, vincitrice, a pagarlo. Cose che nemmeno in Congo succedono.
     
  7. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    dato che l'ufficiale giudiziario ha visto tutto non puoi buttare via tutto e dire che non hai trovato nulla. chissà forse potresti chiedere ad un legale cosa succederebbe in caso di incendio...
     
  8. cetta

    cetta Nuovo Iscritto

    spesso è difficile se non si ha una valutazione giudiziaria
     
  9. cetta

    cetta Nuovo Iscritto

    ci sono casi simili su roma?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina