1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Fiorefeifellafa

    Fiorefeifellafa Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    Buon giorno a tutti, mi ricollego a una vecchia discussione, iniziata lo scorso agosto, dal titolo “Trasformazione di un appartamento i due monolocali”, per porvi altre domande in merito. In seguito alla ristrutturazione, per uno dei due appartamentini, frutto del frazionamento, si è reso necessario l'installazione di una nuova utenza gas. Poiché l'appartamento ha una sola aria (nessuno sbocco sul cortile ma solo l’affaccio sulla via), il contatore non è stato possibile metterlo sul balcone. Hanno deciso invece di inserirlo subito dietro l’originale porta di ingresso del pianerottolo, che non ha più la stessa funzione dato che subito all’interno ci sono le altre due che danno accesso alle rispettive unità, “crivellandola” letteralmente come un gruviera poiché la normativa prevede che il contatore sia posizionato in un vano aerato. Stessa sorte è toccato al muro perimetrale del vano scala, dal punto di innesto con la conduttura esistente fino al nuovo contatore, poiché non è consentita la posa delle tubazioni sotto traccia. Per finire, sono state tolte delle porzioni di vetri dai finestroni delle scale, e sostituiti con delle reti metalliche, (che oltre a far passare aria fredda, sono veramente brutte e in alcuni piani vìolano la privacy poiché si affacciano sui balconi interni di proprietà), ovviamente sempre per favorire l’aerazione.
    Il condominio può opporsi a tutto questo scempio?:domanda::fiore:
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Ciao Fiorefeifellafa
    L'art. 1122 del codice civile prescrive in merito.
    Ciao salves
     
    A Fiorefeifellafa piace questo elemento.
  3. Fiorefeifellafa

    Fiorefeifellafa Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    Grazie per l'indicazione, mi sono letta l'articolo e mi pare che non ci siano dubbi in merito, se non fosse che il diretto interessato si appella ad alcune sentenze che fanno riferimento all'art. 1102. Quindi l'ulteriore chiarimento che chiedo è: si tratta di applicare (scorrettamente) il diritto al miglior godimento dell'uso della cosa comune o si tratta di innovazioni? Aggiungo inoltre che hanno anche bucato il muro di facciata per 2 prese d'aria appellandosi all'art. 1139. Il condominio vuole opporsi a queste modifiche, in modo particolare il dirimpettaio, mentre l'interessato in questione, minaccia di trascinarci tutti in giudizio, Cosa ne pensate? Sarei felice se qualcuno, nell'ambito legale, mi chiarisse ulteriormente le idee!
    Grazie!:fiore:
     
  4. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Hai i riferimenti di queste sentenze?
    Puoi farcele sapere?
    Le sentenze prescrivono in base ai fatti trattati che per essere attuate in altre situazioni debbono essere di uguale situazione ma se i fatti descritti differiscono occorre verificarne l'attinenza.
    Ciao salves
     
  5. Fiorefeifellafa

    Fiorefeifellafa Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    I riferimenti che ci hanno rilasciato sono:
    1) COMUNIONE E CONDOMINIO - Trib. Ariano Irpino 30/10/1998, parti in causa Rocca e altri c. Castagnozzi e altri - FONTI Giur. di Merito, 1999, 992 nota di Pironti
    2) COMUNIONE E CONDOMINIO - Trib. Napoli Sez. III 21/10/2003 - FONTI Rass. Locaz. Condom., 2005, 153
    3) COMUNIONE E CONDOMINIO - Cassaz. Civ. 4/12/1982, n. 6608 parti in causa Zecca c. Rossi - FONTI Mass.Giur. It, 1982
    4) Trib. Civ, Trani, 19 gennaio 1991, n. 104, in Arch. loc. e cond. 1991, 120
    5) Cass. Civ, sez. II, 20 marzo 1974, n. 776
     
  6. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Hai verificato se tali sentenze sono attinenti alla tua situazione?
    Ciao salves
     
  7. Fiorefeifellafa

    Fiorefeifellafa Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    Beh, se ce ne fosse stata una che inquadrava la nostra situazione, a favore o contro, non sarei ricorsa al vostro autorevole aiuto, se l'ho fatto è proprio perchè tutte riconducono solo all'uso legittimo della cosa comune, sulla quale non si discute. Noi vorremmo sapere se, in questo particolare caso, è vero che l'interessato non era obbligato (prima di intervenire sulle parti comuni), a rivolgersi all'amministratore, cosa che non ha fatto, e se possiamo pretendere che dette parti comuni vengano ripristinate. A proposito, le porte di ingresso alle rispettive abitazioni, sono considerate condominiali? In poche parole, se a me venisse il ghiribizzo di laccare di rosso la mia, lo posso fare?
    Grazie :fiore:
     
  8. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina