• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Enrico Triulzi

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Buongiorno,
sto trattando per l’acquisto di un immobile al momento inquadrato come A10. Per una serie di motivi lo vorrei convertire in A3, oltre che per i bonus, per risparmiare anche sul mutuo.
Mi dicono che probabilmente si può rogitare come fosse già un A3 assicurando di fare la conversione da A10 in A3 entro tot tempo dopo aver rogitato.
(per me sarebbe una seconda casa)

In questo modo eviterei di dover dipendere dal venditore, per un eventuale cambio stato d’uso tra il preliminare e il rogito.
(che è sempre una scocciatura)

Volevo cortesemente chiedere se fosse possibile questa opzione.
Grazie.

Cordialità.

Enrico
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
Mi dicono che probabilmente si può rogitare come fosse già un A3 assicurando di fare la conversione da A10 in A3 entro tot tempo dopo aver rogitato.
No, mai sentita una cosa del genere.
Per quanto riguarda la variazione di destinazione d'uso, ammesso che si possa fare, o la fai fare al venditore, con accordo già nel preliminare, o comprerai come a/10 e poi farai quello che vuoi.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Io ho avuto l'impressione opposta: e questo silenzio mi sembra lo confermi.
Devo però aggiungere che "pare" che oggi le amministrazioni siano più disponibili a concedere questi passaggi
 

griz

Membro Storico
Professionista
Io ho avuto l'impressione opposta: e questo silenzio mi sembra lo confermi.
Devo però aggiungere che "pare" che oggi le amministrazioni siano più disponibili a concedere questi passaggi
non credo sia possibile stipulare nelle condizioni ipotizzate: i valori in campo sono molto diversi e pattuire in atto, oltre che col venditore, al quale ovviamente non importa, con l'Agenzia delel Entrate, il cambio uso, non mi sembra possibile, Potrebbe farlo il venditore ma anche tu, autorizzato da lui in seguito al compromesso, sul quale potrete sicuramente pattuire tutto, non capisco la convenianza tua a farlo in seconda battuta
 

marcanto

Membro Assiduo
Professionista
Computare i costi di un rogito su di una eventuale rendita che diverrà.....mi sembra fantasenza.
E se il cambio non è possibile, chi assicura la fattibilità, chi garantisce la rendita su cui impostare i costi del rogito. ?"?

Questo mi sembra il classico caso: Ho questa idea, ora vado nel forum faccio la domanda e vedo cosa ne esce. ........
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, con un contratto di locazione con cedolare secca e a canone concordato è possibile inserire la possibilità di sublocazione per avere poi la possibilità di aprire un'unità ufficio amministrativo?
Ed inoltre, è possibile ridurre le motivazione e il tempo di recesso? L'articolo 8 "recesso del conduttore" parla di gravi motivi e 6 mesi di preavviso. Grazie per una Vostra gentile risposta.
Alto