• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

masvito

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Mia sorella ha firmato con una ditta il contratto per una ristrutturazione della casa, fissando una data di inzio.
ora , a causa di un problema, si trova costretta a posticipare di due mesi l'inizio deli lavori.
la ditta ha chiesto che gli venisse riconosciuta una penale per tale ritardo.

è lecito?

grazie dell'aiuto
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Chiedere è sempre "lecito"...rispondere "cortesia".

Se la "penale" era clausola contrattualmente prevista allora tua sorella è tenuta al pagamento.
Se nulla era indicato o nemmeno esiste contratto scritto...nulla è dovuto.

La ditta potrebbe fare causa per chiedere eventuali danni...ma non vedo molte chances in tal senso visto che l'ordine resta attivo.
 

raffaelemaria

Membro Assiduo
Professionista
Trovo strano il fatto, solitamente la penale per ritardato inizio o fine lavori lo si scrive nei contratti a carico dell'impresa costruttrice
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Trovo strano il fatto, solitamente la penale per ritardato inizio o fine lavori lo si scrive nei contratti a carico dell'impresa costruttrice
Ed è un errore non prevedere anche il contrario.
Per certe aziende è indubbio che far slittare l'inizio dei lavori comporti dei costi o il rischio di non poterli poi eseguire...specie coi tempi che corrono.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
E' evidente che ritardare di due mesi comporta lo slittamento dell'esecuzione dei lavori in un periodo più o meno favorevole per la loro esecuzione o per l'approvvigionamento dei materiali. Se questo fatto porta a dover operare nel periodo delle ferie ovviamente influenzerà tempi maggiori nell'impegno, responsabilità per il cantiere e maggiori oneri.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
quando nella stesura di un contratto d'appalto di lavori edili è sempre meglio farsi assistere da un professionista, avrebbe inserito nel contratto salvo imprevisti, anche l'impresa può avere rinunciato dei lavori per aver preso questo impegno
 

griz

Membro Storico
Professionista
è un caso raro, personalmente non ho mai pensato di inserire in un contratto d'appalto una penale l'eventuale slittamento dell'inizio lavori per necessità del committente, è ovvio però che se l'impresa ha problemi organizzativi potrebbe proporre un ulteriore slittamento. Non vedo sufficiente supporto per una richiesta di danni
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
Mi auguro che tutto questo un giorno finirà e che ci butteremo alle spalle questa triste vicenda.
Sognatrice '80
Alto