1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Pensioni d' oro...

Discussione in 'Pausa Caffè' iniziata da JERRY48, 11 Novembre 2013.

  1. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    E' giusto abrogarle o no?

    E' gradita una vostra risposta.

    Grazie.
     
  2. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Si diciamo che sarebbe corretto farlo per redistribuire le somme verso chi ne ha più bisogno però lo si deve sentire dentro bisogna essere convinti veramente e non farlo solo perchè non si ha una pensione d'oro.
    C'è da dire anche che dipende sempre da dove vedi il problema, se sei appartenente a tale categoria (e la pensione te l'hanno data in seguito ad una legge) ovviamente lo vivi come un sopruso, se non appartieni lo vivi come una giustizia.
    Hanno fatto una sera a quinta colonna un bellissimo esperimento dove hanno mandato una giornalista fingendola un parlamentare con tanto di auto blu ad intervistare la gente (dicendo tra l'altro che aveva una decina di collaboratori...quindi tanti soldi a disposizione) chiedendo alla folla cosa ne pensava degli sprechi. Ovviamente tutti erano contro gli sprechi e si arrabbiavano con lei.

    Poi la giornalista fingeva di far spegnere la telecamera (dicendo che non erano più in diretta) diceva che aveva bisogno di altri collaboratori...non ci crederai ma tutte le persone (giovani e vecchie) che un'attimo prima inveivano per gli sprechi, erano lì contente di accettare il lavoro di consulente della parlamentare.
    Purtroppo siamo così Jerry, non tutti, però i quasi tutti quelli che si stra incavolano per le spese extra sono i primi che accettano poi di farne parte.

    Bisogna essere non solo onesti, ma sinceri con se stessi e pensare....cosa fare io se fossi o avessi l'opportunità di...questo è il dilemma.
     
    A bolognaprogramme e ziotibia piace questo messaggio.
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    il problema è complesso:
    vi sono persone che percepiscono pensioni molto elevate perchè l'azianda privata dove hanno lavorato ha pagato contributi elevati quindi tecnicamente la pensione è coperta
    vi sono altre persone per la maggior parte politici e diriganti di azienda pubbliche che hanno ricevuto pensioni elevate ma nessuno ha versato la contribuzione adeguata, il paradosso è che per questi soggetti spesso le pensioni, tutte elevate sono alcune e vengono tutte percepite sommandosi
    io distinguerei tra casi e casi, eliminando la sommatoria delle pensioni e ponendo un tetto assoluto
    poi è evidente che in Italia, patria del diritto (non per tutti), se lo stato che ti paga ti riduce un contributo che si può considerare un diritto acquisito, fai preciso ricorso, la magistratura da ragione al cittadino
    dovrebbe essere emanata una legge precisa che regolamenti e disciplini la cosa ma non ci sarà mai nessuno che la voterà
     
    A Antennaria e Daniele 78 piace questo messaggio.
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    il vero problema non sono le pensioni d'oro, sono i diritti acquisiti. Le masse popolari ragionano ancora con in mente 35 anni di contributi e pensione agganciata alle ultime retribuzioni. Il fatto è che non è così da molto tempo per i lavoratori di basso livello mentre per i dirigenti, sopratutto quelli di fascia alta, il trattamento è rimasto quasi invariato. Vorrei sapere quali meriti può avere il Direttore generale e/o l' amministratore della RAI, come pure i consiglieri di amministrazione, per meritarsi delle retribuzioni e liquidazioni da nababbi (caso Biagio Agnes per tutti). Quale è il loro merito se fanno parte di un carrozzone pieno di debiti che lo Stato deve ripianare ogni anno. Penso che la battaglia che sta portando avanti l' on. Meloni, ex missina, ex frontistista mazionale, ex pidiellina ed ora sorella d' Italia abbia un giusto fondamento di giustizia paritaria: ricalcolo delle pensioni sui contributi effettivamente versati per tutti. Tutti i boiardi di stato, compresi i colonnelli che quando raggiungono l'età pensionistica si congedano con il grado di generale acquisendo tutti i benefici che porta tale grado. Ma anche per i magistrati che vanno in pensione con carrire e retibuzioni basate solo sull'anzianità di servizio e con i meccanismi perversi per cui hanno retribuzioni superiori alla media dei pari fascia che hanno lavorato per lo stato. Un tempo si parlava di giungla retributiva ora si parla di giungla pensionistica.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    La cosa più onesta sarebbe ricalcolare le pensioni sulla base della contribuzione e dell'età del fruitore.
     
  6. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Spero che non sia fumo negli occhi. Eliminare le pensioni d'oro, ed alcune gridano vendetta, non risolverebbe alcunché dei nostri problemi. Sono poche migliaia quelle veramente d'oro a fronte di milioni di pensionati destinati a crescere. Ripristinare la legalità questo si. Credo che sia giusto premiare chi tanto ha dato alla collettività. E nessuno col cuore in mano potrebbe dire che non si e' fatto tantissimo in questi pochi decenni. Ora certo che l'Italia e' in affanno. E lassù in alto da parecchio sono iniziati i problemi. Probabilmente vogliamo punire chi non sta riuscendo a far crescere oggi il tenore di vita generale. Ed e' giusto cosi
     
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se intendi i problemi personali sarà vero. Tuttavia quando una persona dopo aver lavorato per 37 anni si ritrova ad avere una pensione netta di poco più di 1700 euro al mese, e per questo si trova penalizzato perché non gli viene riconosciuto l'adeguamento al costo della vita, devi riconocere che questa persona si ink.zzi quando poi vede che ai super pensionati invece gli concedono i privilegi connessi con il loro trattamento pensionistico.
    Io non voglio che le somme decurtate ai super pensionati vengano redistribuite ai pensionati sociali perché ovviamente l'aumento corrispondente sarebbe uno schiaffo alla miseria, però almeno contribuiranno a decurtare le uscite dell'ente pensionistico perché saranno soldi che rimarranno in cassa.
     
  8. pippopeppe

    pippopeppe Membro Attivo

    Impresa
    è bene ricordare che molte pensioni d'oro sono frutto anche di cumuli rivenienti dai vari incarichi che hanno ricoperto.
    io ex didendente ed ex artigiano non posso cumulare le due pensioni ed alla fine mi ritrovo, con una strana sommatoria algebrica, meno di quello che mi spetta ed addirittura circa il 10% in meno della pensione con il valore più alto.
    non posso cumulare ma devo scegliere il meno peggio che le leggi attuali prevedono.
    sono totalmente allineato con quanto affermato dal criscuolo nei suoi Post.
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Se le ritieni un diritto acquisito no, se invece visto landazzo che stiamo vivendo si, prova a sentire chi ha questi privilegi cosa ti rispondono.
     
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Secondo me i diritti acquisiti non si toccano, le aliquote IRPEF ed altre tassazioni sì. Tutto qua.
    Per quanto riguarda il fisco sono venuto a sapere quanto segue. L'ufficio di Recanati dell'ADE, ora chiuso per mancanza di contribuenti, aveva adottato un sistema per stanare gli evasori: aveva messo alla reception un piatto pieno di caramelle. Gli evasori che passavano di lì vedevano quel ben di Dio ed entravano per intascare anche le caramelle. Venivano quindi presi con le mani nel sacco e identificati: non erano più sconosciuti al fisco, anzi li si riconosceva anche al fischio (di gradimento per le caramelle).
     
  11. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per caso chiami landazzo il grande attore comico, con parti di latin lover da strapazzo, Lando Buzzanca?
     
  12. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Sei sempre il solito ****one, quardi la pagliuzza degli altri e non guardi le travi che scrivi
     
  13. marinoernesto

    marinoernesto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    E cosa ne dite di quelli che prendono 1.000 nette al mese (minimo per vivere), dopo aver fatto 15 anni, 6 mesi e 1 giorno e sono in pensione dall'età di 41 anni (quindi aspettativa di vita/pensione circa 40 anni) e da allora, magari, lavorano in nero? E di quelli che sono in pensione con il 100% dell'ULTIMA retribuzione? L'italia è piena di "casi specifici"! Onestamente io ne prendo 3000 lordi al mese, ho Lavorato (x fortuna) per 44 anni, compreso i 15 mesi di militare, tutti in regola. Mi reputo fortunato rispetto a molti, ma lo sento come forte ingiustizia quello che non mi venga riconosciuta l'inflazione: ritengo di aver versato il giusto (inoltre x i 4 anni successivi ai 40, non hanno aumentato la % di pensione, ma solo la base di calcolo (ovviamente mediata con gli ultimi 5 e gli ultimi 10). Quello che capisco è che ciascuno guarda al proprio caso!
     
  14. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    La maggior parte dei pensionati, che sono circa 17 milioni, ha un reddito da fame nera, (e qui non ci piove, anzi la situazione è come alle Filippine!!!), prende dai 400 ai 1000 euro, non ha neppure i soldi per un giornale e vede al massimo la televisione (per quali programmi poi che ci propinano!!!).
    Ma propinano e sollecitano anche il più antico dei sentimenti, l'invidia, nel dire loro che la misera situazione dell'Italia è colpa di chi ha una pensione dignitosa.
    Inoltre la cosa si può spendere bene anche presso quella massa di disoccupati e lavoratori marginali che, ignoranti come cucuzze perchè titolari di una squalificata licenza media, e talvolta anche di un qualificato diploma, ma incapaci (lo dicono gli enti preposti, Boh, non io) di comprendere il significato di un testo e di fare semplici operazioni aritmetiche, si berranno come oro colato le fandonie di prezzolati giornalisti televisivi dagli stipendi milionari che diranno loro che una pensione di 3000 euro lordi (poco più di 2000 netti) è un vergognoso spreco che lo stato non si può permettere ed è stata ottenuta con mezzi "loschi" senza aver versato un decente corrispettivo nell'arco della vita lavorativa.

    La vecchissima legge Rumor, abolita oramai da 21 anni, che consentì alle madri di figli piccoli, con 15 anni anni appunto nel pubblico impiego, di avere una pensione.
    Che tale pensione fosse ben modesta era risaputo, ma con lo stipendio del marito rendeva conveniente l'offerta. La legge infatti fu varata per evitare di aggravare le casse dello stato della spesa necessaria ad aprire un numero conveniente di asili e asili nido e fu quindi un subdolo risparmio, non un aggravio di spesa.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 12 Novembre 2013
  15. tyubaz

    tyubaz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    ...in questo paese di ladroni,puthhtanhe e lekkakulo....nulla dovrebbe essere d'oro, ma tutto equilibratamente distribuito....se tu hai una pensione d'oro perchè hai avuto degli stipendi d'oro....non significa che se hai rubato prima...devi rubare adesso.....il sistema era sbagliato prima e lo è adesso......allora perchè io o altri milioni di pensionati ed esodati, son stati ammazzati adesso con pensioni rimandate ad anni? o annullate??....non valevano per loro gli stessi diritti acquisiti come i pensionati d'oro?....allora è un paese di figli e figliastri....o sbaglio....!!!!:shock:
     
  16. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    il problema e' uno solo: l'inps e' il fondo cassa dello stato.ogni problema viene scaricato li,gente che non ha pagato nulla (legge Amato "dott.sottile"388 del 2000) ecc.aziende che chiedono la cassa integrazione e poi danno un dividendo ai soci.truffe varie(avete mai sentito che chi componeva la commisione sia stato denunciato a risarcire in solido,e licenziato).mi fermo qui':confuso:
     
  17. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Se chi versa sono pochi e chi più chi meno prende sia con il sociale che esiste solo in Italia, chi non ha versato nulla deve avere il sociale i diritti e tutti i privilegi del caso, ma questi privilegi vengono da chi a versato obbligatoriamente o no, e quando la vacca è asciutta è inutile continuare a mungere tanto latte non te ne da più ciao MEDITATE GENTE
     
  18. MagoMerlino

    MagoMerlino Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Scusate, ma basta verificare da quanto tempo si parla delle "pensioni d'oro" in sede governativa e a tutt'oggi nulla si è ancora fatto: sia a livello riduttivo, sia a livello impositivo.
    Come può, un politico, discutere in Parlamento e votare a favore di una decisione che - secondo lui - "gli mette le mani in tasca"?
    Bisognerebbe fare (badate bene: FARE e non proporre) una legge "popolare" che decida il da farsi in sostituzione del Parlamento che mai voterebbe una simile risoluzione.
     
  19. tyubaz

    tyubaz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    ....il potere al popolo sovrano....e no a sti delinquenti
     
  20. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Certamente se le pensioni d'oro le tratti al governo che loro sono i privilegiati certamente non si arriverà a nulla, per arrivare a qualcosa deve essere sempre da altre parti e non le personali ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina