1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. guido angelo

    guido angelo Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Il mio condominio è formato da tre scale indipendenti, ogni scala ha 2 tavernette al piano semi-interrato, due appartamenti al piano rialzato (a un mt dal piano terra), due al primo piano, due al secondo e due al terzo. Io ho l'appartamento al piano rialzato, lo stesso piano di partenza dell'ascensore e per entrare nel mio apartamento, dal piano terra debbo salire sette gradini. Vorrei sapere, dato che partecipo alle spese dell'ascensore, in che modo la legge giustifica questa partecipazione alle spese in queste situazioni? Inoltre, vorrei sapere come mai, nel caso di adeguamenti, non si usano i millesimi ascensore per suddividere le spese ma, generalmente, vengono usati i millesimi di proprietà generale che sconvolgono tutto facendo gravare la spesa più sui piani bassi, che non usano la cosa comune, che su quelli alti che la usano e la logorano costantemente: questo e quanto mi accade. saluti
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Salve,
    ove non vi siano parti comuni all' ultimo piano (servite da ascensore) per le quali lei possa vantare un servizio-uso e salvo norma contrattuale del Regolamento Condominiale, i criteri di riparto indicati non sono legali.
    Dovrà tuttavia pretendere la modifica della tabella millesimale "ascensore" causa sua erroneità ed imporrae all'amministratore la non applicazione della tabella di proprietà per le spese di manutenzione
     
  3. Elegance

    Elegance Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ha detto bene Ollj , giusto ieri leggevo quanto segue Ascensori condominiali, spese a carico di tutti - News - Italiaoggi

    In sostanza, se il regolamento di condominio e' di tipo contrattuale e sono specificate le unita' abitative e non, esenti dall'utilizzo dell'ascensore, il proprietario e' esentato dal pagamento delle spese relative all'impianto, sia ordinarie che straordinarie.

    Se il regolamento e' assembleare puo' essere che tutti siano chiamati a far fronte alla loro quota.

    Da notare che, se anche il regolamento "contrattuale" e' suscettibile di variazione a mezzo assemblea, in questo caso ci dovra' essere l'unanimita' dell'intero condominio e non solo la maggioranza dell'assemblea o dei millesimi per poterlo variare. In sostanza basta che un proprietario si opponga e la variazione non ci sara'.

    Sentenza della cassazione : https://www.google.it/url?sa=t&rct=...gT5umM-DJ4ktLAA&bvm=bv.99261572,d.bGg&cad=rja
     
    A Gianco piace questo elemento.
  4. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Intanto dovresti spiegare tutta la "storia":

    -chi ha installato gli ascensori (il costruttore o successivamente con delibera)?
    -al momento del tuo acquisto erano già instsallati?
    -esiste RdC di tipo Contrattuale?
    -i criteri di addebito e riparto spese sono compresi nel RdC?
     
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    PS.
    Nel mentre editavo Elegnace ha in parte anticipato i punti da chiarire.:ok:
     
  6. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
  7. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In alcuni casi è orribile il pensiero contorto che il cervello umano può fare per arrivare a una conclusione.
    Comunque un consiglio, in attesa delle specifiche da parte Guido, nel mio condominio si è deciso di installare l'ascensore io, essendo al piano rialzato e non avendone interesse ho scritto e fatto allegare e conservarne copia firmata, che davo il consenso all'istallazione dell'ascensore solo a condizione che ne sarei rimasto fuori da tutto anche per i miei discendenti aventi diritti.
    Fidarsi e bene e non fidarsi è meglio
     
  8. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Bene fece.
     
  9. SVC

    SVC Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,
    anche nel mio condominio c'è una situazione simile a livello di distribuzione degli appartamenti.
    L'ascensore è stato messo una decina di anni fa e, in fase di assemblea condominiale, era stato deciso che il piano rialzato e il primo piano pur dando il consenso, come nel caso illustrato prima da Chiacchia, non avrebbero partecipato alle spese, nè di installazione nè a quelle future di manutenzione, in quanto praticamente non avrebbero utilizzato l'ascensore (questo difatti sosta al mezzanino e i residenti del primo piano dovrebbero comunque fare mezza rampa di scale).
    Penso che comunque dipenda tutto da quanto deliberato in assemblea.

    Saluti
     
  10. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    A condizione che il servizio sia fruibil, anche solo potenzialmente, dai condòmini; diversamente l'Assemblea, a maggioranza millesimale, nulla potrà imporre.
    Ritornando al servizio ascensore: lo si potrà installare, ma le relative spese mai potranno gravare su chi dell'ascensore non potrà servirsi.
    Saluti
     
  11. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Beh! veramente le spese non le paga chi si astiene ma essendo un bene condominiale ed essendo un valore aggiunto condominiale e facendo parte del condominio si rientra per la manutenzione straordinaria per la manutenzione del bene, un poco come quando ci si stacca dal riscaldamento, ma questo non vale per gli ascensori installati in secondo momento.
     
  12. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Non condivido tal impostazione.
    Se l'utente non avesse l'utilizzo, nemmeno potenziale, del bene, salvo contraria convenzione/titolo, andrà applicato l'art.1123 Cc al 2° comma:
    "Se si tratta di cose destinate a servire i condomini in misura diversa, le spese sono ripartite in proporzione dell'uso che ciascuno può farne"
    con conseguente esclusione di quanti del bene non possono servirsi.
    La circostanza del riscaldamento centralizzato post distacco è altra e diverse le ragioni in virtù delle quali si tenuti comunque a corrispondere le spese di manutenzione = art.1118 Cc
     
  13. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per il resto vallo a dire a chi entra in un condominio è paga la manutenzione strordinaria dell'ascensore costruito insieme al fabbricato
     
  14. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Costruito insieme al fabbticato è cosa ben diversa da successiva "innovazione"
    Se pensi di contestare OLLJ su simili premesse sbagli misura.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina