1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. FROST

    FROST Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Buon giorno, avrei il seguente quesito:
    Sono proprietario di una PM così composta:
    giardino 2250 mq. sul quale ho una casa che occupa circa 200 mq.
    Il tutto in una zona di completamento edilizio rapporto 1/1, dunque totalmente edificabile.
    La mia domanda è: volendo vendere una parte del giardino che ormai per me è troppo grande, posso fare un frazionamento e venderne una parte?
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Per wual motivo ritiene che possa essere limitato il suo diritto di vendere?
    Si accerti piuttosto presdo l'ufficio tecnico del suo comune che, a frazionamento eseguito, il nuovo mappale abbia effettivamente quelle caratteristiche edificatorie che lo renderebbero appetibile.
     
  3. FROST

    FROST Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Mah, un Geometra che ritengo addentro a queste cose mia ha detto che non si può frazionare, per la verità lo stesso potrebbe avere qualche interesse ad acquistare da me il tutto, per questo motivo sono un pò perplesso.
     
  4. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Dipende dalle normative edificatorie del tuo Comune
     
  5. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    dai dati che pubblichi sembra che tu lo possa fare, la parte di terreno che dovrà rimanere di pertinenza della casa esistente dovrà soddisfare il parametro edificatorio della costruzione (es: 1000 mc a indice 1/1 richiederanno 1000 mq), il resto puoi identificarlo tramite frazionamento e venderlo
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Esiste un piccolo problema: il volume edificato sul terreno è stato parzialmente o totalmente per edificare il tuo fabbricato. Pertanto l'area cortilizia dovrebbe avere un indici volumetrico residuo. Ti consiglio di rivolgerti ad un geometra e probabilmente l'eventuale progetto per costruire il fabbricato di chi acquista dovrà essere inserito nel lotto urbanistico dell'intera proprietà. In alternativa dovrai presentare al comune una proposta per la ripartizione del volume. Successivamente, il frazionamento frazionamento potrà essere studiato a prescindere.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  7. FROST

    FROST Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Grazie, mi è tutto abbastanza chiaro, mi rivolgerò a un geometra esperto del settore-
     
  8. jollyroger

    jollyroger Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti non voglio aprire un altro 3d perché mi sembra superfluo per cui mi riaggancio a questa discussione,io mi trovo nella medesima situazione ho una casa con giardino circa 5000 mt. di area edificabile e ne vorrei vendere 3000 mt. volevo sapere ma posso vendere, senza frazionare il terreno?
    Voi direte perchè?
    Perchè nel comune dove ho ereditato, pare che nella mia zona non si possa frazionare,perchè il piano di attuazione non lo prevede e così il "diritto a vendere" va a fari benedire.
    Grazie a tuti.
     
  9. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    documentati bene, mi sembra impossibile
     
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Fintanto che esiste la proprietà privata in Italia, del tuo ne fai quello che vuoi, badando bene a non realizzare una lottizzazione abusiva. E anche qua ci sarebbe da discutere, perché se tu frazioni e vendi un tratto di terreno tale che l'acquirente possa intervenire in un piano di lottizzazione ed ottenere un lotto edificabile, l'eventuale reato lo commette l'acquirente se il terreno in attesa di essere urbanizzato, anziché utilizzarlo per coltivare patate, cipolle, ecc. ecc. ci, costruisce sopra abusivamente.
    Anche da noi qualche comune, vedi Quartu Sant'Elena, regno degli abusivi, ha ritenuto di vietare i frazionamenti al di sotto dei 3 ha, ovvero 30.000 mq, per bloccare le costruzioni senza permesso. Ciò nonostante io continuo a frazionare, badando a non eccedere per evitare di essere coinvolto nel reato di lottizzazione abusiva, tanto caro ai giudici che così cercano di bloccare il fenomeno. Comunque se uno vuole acquista una quota della proprietà prendendo il possesso della superficie corrispondente ed evitando di fare il frazionamento fa l'atto e costruisce, generalmente, per necessità.
    Nel tuo caso dovresti trovare un geometra, esperto, che se la senta di rischiare un coinvolgimento.
     
  11. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Scusa ma questa non l'ho capita perché vietare i frazionamenti sotto i 3ha? Non ha senso alcuno, dato che poi ci andresti a chiedere una convenzione con il Comune (il più delle volte per esperienza diretta) queste convenzioni sono di più utilità per il pubblico che non per il privato.
     
  12. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Questi limiti li stanno adottando per combattere l'abusivismo, prevalentemente presente nelle campagne. A Quartu fino al 1972 era permesso costruire in zona agricola con indice di 0,1 mc/mq che con 1500 mq ti consentiva di realizzare 150 mc che con un'altezza di m 2,50 per una superficie di mq 60 oltre al loggiato che poi chiudevi con una vetrata e ti potevi costruire un'abitazione. In quel periodo ho frazionato mezza Quartu: c'era tanto di quel lavoro i notai stipulavano in una maniera esagerata. Come puoi immaginare l'edilizia andava alla grande.
     
  13. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Questo succede o succedeva solo nelle zone agricole, ora per questi frazionamenti occorre anche il benestare della forestale, proprio li in Sardegna mi è successo di assistere ad una vendita di una costruzione effettuata regolarmente con tutto il terreno adiacente, ora lo volevano frazionare, ed eventualmente ricostruire boh
     
  14. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    No, da noi la forestale non può intervenire sul frazionamento delle proprietà. Ma neanche il comune lo potrebbe fare, perché un frazionamento non necessariamente è necessario per stralciare un nuovo lotto. Potrebbe servire per fare una rettifica di confini o per regolarizzare una situazione di possesso non corrispondente alla rappresentazione sulla mappa catastale.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina