1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Confedilizia, forum, passaparola, perché non scendiamo in Piazza a dire basta tasse sulla casa?
    In Italia il 70% e oltre è proprietario di case, avremo, sulla carta, un'adesione straordinaria, bisogna saper organizzare, siamo in grado?
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Hai mai visto uno sciopero"efficace" di lavoratori autonomi (eccetto ma solo in parte per gli autotrasportatori ed i benzinai) ?
     
  3. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    La storica marcia dei 40.000 impiegati della Fiat contro i Sindacati, cambio la storia Italiana.
     
  4. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Credo che qui sarebbe più complicato per qualche semplice motivo:
    Non so quanti utenti siano proprietari (anche se la maggioranza sicuramente), ma gli inquilini non gliene può fregare di meno se le case hanno problemi (quelli sono problemi della proprietà).

    Poi sulle case dovresti anche richiedere l'appoggio ai tecnici (non per altro) ma se c'è da discutere con le teste ministeriali devi dimostrargli di potergli "tenere testa" anzi devi divorarteli (perdona il gioco di parole).

    Io appoggio e sono d'accordo con te, ma in due non fai molto.

    Fossimo in 20.000 (la metà degli utenti di propit) ma decisi ad andare fino in fondo (parlo di andare a Roma a discutere civilmente sui VERI problemi) sarebbe molto differente.

    ma 20.000 persone non allo sbando ma organizzate di tutto punto, la stessa organizzazione di un'esercito, con la differenza che invece di sparare chiedi udienza e dimostri di sapere e conoscere la materia. Allora sì può funzionare e puoi tentare di cambiare le cose. Diversamente NON è possibile.

    Ci vuole volontà, insistenza, e tanta tanta pazienza. 20.000 con queste caratteristiche li troviamo??
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa

    appunto impiegati...cosa diversa da autonomi

    Come proprietario di casa...se scioperi che fai?
    Smetti di pagare le tasse (sulla casa) o chiudi le porte a chiave (anche se locate)?

    In entrambi i casi vai sul penale.
     
  6. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Anche Adriano come quiproquo ha la lingua dolente...quando può
    cambiando la "patina" ci ritorna sopra. E puntualmente qpq non si ritrae. Con la differenza che non mi discosto dalla proposta che
    lui non disdegnò (???) e che è semplicemte questa:
    Costituiamoci in Associazione (non partitica...no lucro...) avente
    come oggetto la...omissis...( aprire un dibattito propositivo...)...
    versando una quota tripartitica (da euro 10 - 20 - 30 ) a seconda
    del grado assegnato da Guardiano. Una manifestazione con pochi
    addetti, come ricorda daniele, farebbe ridere anche i polli...e, con loro, anche il sornione FradJACOno ora in letargo da cilindro. Mentre un numero elevato di "SOCI" godrebbe dell'attenzione e dei media e dei politici stessi, sempre sensibili al risvolto elettorale che la "massa" gli si rappresenta. Chiudo: l'esempio dei 40.mila di Torino è improponibile...(se non per il risultato...) perchè a quell'epoca il gruppo Fiat contava circa 200mila addetti e solo a Torino credo ve ne fossero circa 100mila. Il mondo è cambiato...ora "godiamo" con Internet
    (nessun riferimento al Kamasutra...CAPPITTO???...) e un certo
    "grilletto" ha "radunato" non decine di migliaia ma svariati milioni
    di elettori e captato l'attenzione anche del restante corpo elettorale.
    Se Guardiano fosse animato da vero spirito democratico potrebbe
    sottoporre a votazione la proposta più volte postata. Se invece
    l'elemento possessorio individualistico avesse in lui il predominio
    non ci resterebbe che metterci l'animo in pace e continuare a
    trastullarci con i se e con i ma come fanno i pensionati quando
    s'incontrano al giardinetto...Quo fecit..m' pigli...Quiproquo.
     
    A Daniele 78, Gianco e Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ma i proprietari di immobili devono essere protetti dalla loro associazione di categoria O NO:disappunto:
     
  8. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Giusto, vero, ma se lo fanno non è più sufficiente. Una volta banche e assicurazioni avevano molti immobili e tutelandosi facevano anche i nostri interessi. Ora hanno convogliato, Banche, Assicurazioni, Partiti politici, gli immobili in Fondazioni e si sono fatti una politica fiscale per loro conto.
    Ora serve mobilitazione di noi proprietari!
     
  9. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Le associazioni di categoria nascono con un fine più che condivisibile e attrattivo per i (futuri) soci aderenti. Poi gli ideatori, forti del successo, trasformano l'adesione in potere a sè stante dove
    il nobilissimo fine costitutivo resta fissato nelle bacheche e nei comunicati e nei periodici...La raccolta delle quote associative diventa sotto sotto il vero fine della prosecuzione...e con essa si formano rapporti di lavoro impiegatizio e collegio di esperti che dovendo fornire l'unica controprestazione (quella dell'assistenza
    poli-giuridica...), sono per lo più avvocati. Come volete che questi
    si dannino l'anima per modificare quelle leggi che per loro sono
    pane quotidiano??? Ogni tanto fanno qualche comunicato e poi
    tutto rientra nel silenzio. Ergo: una nuova associazione con un
    consiglio direttivo composto da piccoli proprietari rappresentativi
    di tutte le categorie lavorative senza la prevalenza di professionisti e dove l'eventuale consulenza e assistenza venga da fuori e non
    dall'interno. Quindi mister Adimecasa, riprenditi la capoccia e valla
    a sbattere dalla vera parte...chi cerca trova. Quiproquo.
     
  10. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Diciamo che le associazioni proprietari riconosciute esisterebbero già ed il problema di una nuova associazione sarebbe ottenere il riconoscimento come nuovo Interlocutore da parte anche delle istituzioni.
    Associazioni dei consumatori - Albanesi.it

    come costituire un'associazione: associ@zioni
    Perchè stando anche alle parole di @quiproquo ed alle intenzioni generali questo comporta.
    Beninteso io non sono contro alla cosa, giusto però sentire anche i membri delle associazioni ufficiali (UPPI, Confedilizia) ecc. ed esporre il problema prima di partire con un progetto che impegnerà soldi, tempo e tanta tanta pazienza.

    In alternativa se non ci sentissero starebbe agli utenti che si riconoscono in queste nuova proposta associativa proporre l'eventuale (UPPI 2, o Confedilizia 2) giusto per capire dove si va a parare.

    Bisogna ottenere il riconoscimento ufficiale (oltre al numero) per avere peso "politico" ,ossia avere rappresentanti che possano parlarsi con i rappresentanti sia del governo sia di altre associazioni con interessi contrapposti (esempio il SUNIA).

    @Avvocato Luigi Polidoro @AvvocatoDauriaMichele credo sappiano molto meglio di me cosa voglia dire creare una nuova associazione riconosciuta e portatrice d'interessi collettivi come può essere questa.
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  11. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mia cognata è già in sofferenza-credito per 8mila euro e ogni mese che passa aumenta di 500 euro...Mai più potrà recuperarli e così dicasi per le imposte pagate circa la metà ( è un negozio)...Ora
    il conduttore per recedere dal contratto e consegnare il locale con le chiavi chiede sfacciatamente 4.000 euro da un eventuale improbabile subentrante...altrimenti gliele chiede a mia cognata
    che generosamente incapace sembra propensa a darglieli...
    Abbiamo tutti presente il caso Lizzie che da giovanottina ha potuto
    gestire la vicenda. Mia cognata ha 79 anni e non ha più la testa di
    affrontare col dovuto piglio la sofferenza. Mentre il Sunia fa assistere gratuitamente i propri associati, magari ricorrendo al
    Patrocinio, L'Uppi o altre come la confedilizia no, soltanto una
    generica consulenza con 15 minuti di tempo. Il problema che
    abbiamo sollevato è che una eventuale nuova associazione dovrebbe avere come oggetto principale l'obiettivo di far modificare le leggi ora in vigore, cosa che nè l'Uppi, nè l'altra
    hanno intenzione di fare, salvo banali dichiarazioni di puro comodo. Dobbiamo scegliere se accontentarci di fare solo parole
    o di tentare un'altra strada più fattiva. Così come stiamo facendo
    non porta da nessuna parte...qpq.
     
  12. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Va bene ok, sta di fatto che non basta tirar fuori la quota di 25€ o 30€ e l'associazione è belle che fatta.
    Bisogna costruire tutti i rapporti che ti servono per diventare un interlocutore credibile e riconosciuto dalle Altre associazioni e dal Governo. Per questo parlavo di acquisizione di "peso politico" (possibilmente rilevante e non marginale) se vuoi contare VERAMENTE,

    Altrimenti con tutta la buona volontà possibile, rimarranno delle buone intenzioni e NULLA più. Ed ecco perchè avevo richiesto l'aiuto di 2 avvocati presenti qui su propit, che potessero dire anche la loro.
     
  13. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Va bene Daniele...Non è facile, anzi. Ma non è impossibile.
    San Giovanni Bosco partì con un soldo e poi raggranellò...un
    patrimonio immenso. Proviamo a semplificare la COSA, anche con l'aiuto degli avvocati presenti su Propit. L'iter burocratico fastidioso quanto si vuole alla fine lo si completerà. Da quel momento avremo un bel biglietto da visita con un obiettivo bene
    in vista sullo stesso. Inviare anche tramite Internet un ben congegnato comunicato con invito ad adempiere a tutti gli interlocutori possibili (pubblici e privati) qualcosa sortirà...Se butti la rete qualche pesce ci cadrà...se non la butti te ne resti lì impalato
    a guardare i movimenti delle onde marine...E ti toccherà mangiare il pesce pescato da altri...A volte stantio come mi sembrano le attuali organizzazioni sedicenti protettrici di noi
    piccoli o grandi proprietari immobiliari. Che ne dici? Si può fare???
    Quiproquo.
    possibili
     
  14. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    @quiproquo si se s'impegnano veramente un migliaio di persone e grazie anche l'aiuto di avvocati o forse anche meglio notai (che spiegano tutti i passaggi burocratici necessari).

    Ho parlato estremamente chiaro prima proprio perché SE si vuole fare SI va fino in fondo in maniera estremamente SERIA, altrimenti meglio lasciar perdere fin da subito.

    Bisogna che gli obbiettivi da raggiungere siano chiari a TUTTI sin dall'inizio. Altrimenti sarebbe SOLO tempo e soldi sprecati.

    Quindi chi crede nel "armiamoci e partite" ha proprio sbagliato persona con me. Giusto per chiarire subito dove si va a parare.
     
  15. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io posso solo contribuire ad un extra monetario. A partire e a muoversi fisicamente fuori da Propit i propisti che si candideranno.
    Per esempio i giovani pensionati come "l'ingegnere giocatore" che al di là delle nostre schermaglie su chi ciurla e chi no mi sembra
    portatore con gli attributi giusti...E' solo un esempio...Ma ce ne sono...basta crederci e chiedere. Poi c'è la padronanza professionale su Internet di tutto lo staff dai risvolti imprevedibili.
    Ci manca solo l'adesione di un numero consistente dei propisti i
    quali si limitano solo a postare quesiti pratici. Senza di essa la
    COSA non si può fare, ammesso il consenso dello staff. qpq.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina