1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Caccia23

    Caccia23 Nuovo Iscritto

    Buona Sera a tutti,
    Sto comprando casa, e la banca ha inviato il perito a periziare l'appartamento che devo comprare.
    Dopo 10 gg la banca mi chiama per darmi l'esito della perizia, e mi trovo di fronte ad una valutazione errata del prezzo al mq.
    Mi spiego il perito ha valutato che l'appartamento che ho comprato, per zona tipologia e commerciabilità sta in un range al mq dai 1400,00€ ai 1800,00€, attribuendomi per lavori di extra capitolato un valore finale al mq di 1700,00.
    Io la casa l'ho pagata molto di più al mq, mi sono sentito preso in giro, dando del ladro al venditore e agli agenti.

    La cosa più buffa mi accade quando 5/6 gg dopo aver ricevuto la perizia incontro quello che sarà il mio futuro vicino di casa, e parlando mi dice3 che anche lui ha fatto il mutuo con la mia stessa banca e che anche per lui è uscita la stessa società di periti che ha effettuato la mia perizia.
    Casa sua, senza lavori di extracapitolato è stato attribuito un range al mq tra i 1900,00€ e i 2200,00€ attribuendogli valore al mq di 2000€. Valore di mercato che ho riscontrato in zona.

    Con il valore che hanno dato al mq per casa mia non riesco a richiedere la cifra che mi servirebbe per comprare casa, mentre con la valutazione fatta al mio vicino si.
    Si tratta di una piccola palazzina quindi gli appartamenti sono simili.
    La banca mi ha detto che la società che ha effettuato la perizia non rivede i valori espressi per la mia perizia.

    Chiedo Aiuto cosa posso fare?
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Consultati con un'associazione di categoria per il divario di valutazione. vedi cosa dicono
     
  3. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Informa la Banca che non ti serve più il mutuo e che ti rivolgi ad altr banca.
     
  4. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Oltre ai giusti consigli che ti hanno già espresso, c'è da vedere la data in cui è stata fatta la perizia al tuo vicino....
    Purtroppo le quotazioni immobiliari variano da mese a mese.
    La cosa va approfondita poichè mi sembra un divario abbastanza elevato
     
    A alberto bianchi e Caccia23 piace questo messaggio.
  5. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Con l'aria che tira in questi giorni, con l'introduzione dell'IMU, c'è il rischio che te l'abbattano di un ulteriore 20 %. Le banche hanno più interesse ad investire in titoli di stato che a finanziare l'economia. Brutto periodo.
     
  6. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Concordo con binotto e bianchi,
    il periodo economico attuale è molto difficile, le banche hanno dei requisiti da rispettare, (basilea2 ed aggiornamenti) poca liquidità da porre a rischio, mutui non onorati e quindi cause per rientrare del debito.
    L'unico consiglio è cercare una banca che non si serva dei periti che sta utilizzando la tua banca, ma nulla garantisce che la perizia sia diversa e soprattutto maggiore.
    Per quanto riguarda il venditore e gli agenti ognuno fa il proprio mestiere, il venditre vuole ricavare il massimo dalla vendita, i venditori vogliono vendere per prendere le provviggioni, e quindi la valutazione dei due non può certo coincidere (prendere il 3% su 200.000,00 su 250.000,00 chè di differenza solo 1.500,00 ma a 200.000,00 sono certi che avranno bisogno di meno tempo e sforzi per trovare l'acquirente). Se a te la casa è piaciuta ed hai trovato il prezzo giusto (avrai girato o è la prima che hai visto?) pensa che hai fatto quello che volevi e cerca di trovare una banca che ti aiuti a realizzare i tuoi propositi.
    Luig
     
    A Caccia23 piace questo elemento.
  7. Caccia23

    Caccia23 Nuovo Iscritto

    Si tratta di una piccola palazzina che hanno finito a dicembre 2011, il mio vicino è entrato in casa a Gennaio 2012.
    Da me il perito della banca è venuto a metà Marzo 2012.
    Passi che viviamo in un periodo storico in cui il mercato è traballante ma così mi sembra troppo.
    La casa tra le altre cose si trova in una lottizzazione completamente nuova, la casa più vecchia non ha più di un anno, e i valori di vendita in quella zona sono identici a quelli che ho pagato io ed inoltre identici al listino f.i.a.i.p. della camera di commercio.
     
  8. Caccia23

    Caccia23 Nuovo Iscritto

    Ciao 1giiggi1, ti dirò che anche il direttore di banca è rimasto stupito della perizia, essendo di zona conosce i prezzi del mercato immobiliare. Lui mi dice che porterà avanti comunque la pratica con la documentazione che gli ho portato, presenterà anche la perizia del mio vicino come prova.
    A livello reddituale siamo nei parametri per la rata del mutuo, l'unica cosa che ci blocca è questa perizia sbagliata.
     
  9. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Se allora è così ti consiglio di rivolgerti ad una associazione dei consumatori e "denunciare" il perito!!
    In due mesi i valori non possono essere così diversi... al massimo possono variare del 1/2% ma non del 30/40% come nel tuo caso.
    Vuol dire che il perito non sa fare il suo mestiere se ha ciccato in pieno la stima...
     
    A elenadellimmobile piace questo elemento.
  10. ferrari domus

    ferrari domus Nuovo Iscritto

    Premesso che la stima di un appartamento prevede diverse strade da seguire, nella fattispecie, il venditore-agenzia ha espresso un valore commerciale comparativo con prezzi di vendita noti nella zona. La perizia della Banca è cautelativa in quanto in caso di inadempienza al pagamento del mutuo deve poter negoziare la vendita in tempi veloci, per rientrare presto della somma erogata . Considerando che la banca iscrive ipoteca per il 200% della somma data a mutuo, sarebbe già cautelata da questo. La banca inoltre non può entrare in merito ad una trattativa commerciale deve soltanto verificare la solvibilità del richiedente al pagamento delle rate a fronte del suo reddito. Le banche che si comportano in maniera diversa non vogliono correre il minimo rischio che dovrebbe invece essere l'elemento fondamentale di una banca....Cambia Istituto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina