1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. COPPOLA79

    COPPOLA79 Nuovo Iscritto

    ho acquistato un appartamento (condonata prima dell'acquisto), sulla planimetria catastale altezza 2.7 m, ma in realta l'altezza 2.6 m (l'ho verificata di persona), il perito della Banca (per il mutuo) ha fatto risultare altezza 2.7 m, successivamente ho fatto lavori di manutenzione straordinaria presentanto il progetto al comune (spostamento di un tramezzo), con relativa variazione catastale, i tecnici hanno fatto risultare altezza sempre 2.7 metri.
    Sia la perizia della Banca che il progetto/ variazione catastale non hanno scritto 2.60 METRI.
    Ci possono esserci dei problemi al momento della vendita?
    Ora a chi mi devo rivolgere per la risoluzione del problema.
    GRAZIE DELLA VS ATTENZIONE.
    Cordiali Saluti
    :shock:
     
  2. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    per quanto riguarda la perizia nessun problema, il problema potrebbe nascere in caso di vendita, a meno che l'immobile non si trovi in zona collinare/montano
     
  3. COPPOLA79

    COPPOLA79 Nuovo Iscritto


    Ho capito quindi devo pagare il mutuo, per un'immobile NON a norma.
    GRAZIE
     
  4. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se ritieni che la banca ti abbia in qualche modo penalizzato con la propria perizia, fai fare una perizia da un tecnico abilitato di tua fiducia, poi vai da un tuo legale di fiducia e valutate se è il caso di fare una richiesta di risarcimento danni alla banca.

    Se poi l'acquisto è stato fatto da meno di un anno e l'altezza non è uno degli elementi del condono, puoi agire verso il venditore per vizi della cosa e qui ci sono due soluzioni che si escludono a vicenda:
    1) il vizio è tale da rendere l'immobile inidoneo ad essere abitato. In questo caso si agisce per la risoluzione del contratto;
    2) negli altri casi si può agire per una riduzione del prezzo pagato da determinarsi in base alla minore utilità del bene gravato dal vizio riscontrato.

    Quanto alla banca: se ti ha erogato i soldi con cui hai effettuato l'acquisto, devi pagare le rate del mutuo alle condizioni che hai sottoscritto.
     
  5. COPPOLA79

    COPPOLA79 Nuovo Iscritto

    Se l'altezza è un elemento del condono (dimendicando di variare il foglio catastale)
    GRAZIE
     
  6. COPPOLA79

    COPPOLA79 Nuovo Iscritto

    ci sono delle novità?
    il professionista mi ha detto che può andare al comune e cambiare l'altezza del progetto è aggiornare la planimetria catastale!!!
    secondo voi e possibile questo?
    GRAZIE
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina