1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ensiro

    ensiro Membro Attivo

    non sono sicuro di essere nella sezione giusta ed eventualmente mi scuso. Ho un problema abbastanza complicato per il quale non ho trovato riscontro nelle precedenti discussioni e che quindi ripropongo di seguito, nella speranza che qualcuno, essendosi trovato nelle stesse condizioni, mi possa suggerire cosa fare.
    Nel 1976 ho acquistato un appartamento con box in un condominio, dichiarandolo come prima casa.
    Nel 1987 ho permutato questo appartamento, ma solo l’appartamento senza box, con un altro appartamento più grande nello stesso condominio, che non aveva box, e dichiarandolo come prima casa, ed ho continuato quindi ad utilizzare il box di cui rimanevo proprietario nel primo rogito del 1976.
    Nel 2012 ho acquistato un box in un altro condominio, distante 200 metri dal mio e il notaio mi ha giustamente consigliato di adibirlo a pertinenza della prima casa.
    La situazione attuale è quindi : sono proprietario di un appartamento in un condominio nel quale ho un box di mia proprietà ma che non è pertinenza della prima casa, mentre ho un box in un altro condominio che è pertinenza della prima casa del mio condominio.
    Il consiglio che chiedo è quindi: cosa devo fare, e se posso , per scambiare la pertinenza del secondo box, acquistato nel 2012, con quello già in mio possesso nel medesimo condominio, in modo da avere la pertinenza adiacente all’appartamento? Questo anche in considerazione che mi pare che, per legge non si possa in futuro vendere la prima casa senza la relativa pertinenza, che in questo caso sarebbe più utile avere nello stesso caseggiato.
    Ringrazio anticipatamente chi mi vorrà aiutare.
     
  2. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    l vincolo pertinenziale è sostanzialmente un atto volontario, non credo ci possano essere problemi a variare la pertinenza, ovviamente dovrai stipulare un atto pubblico e trascriverlo
     
  3. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non è così. Solo le pertinenze su terreno demaniale acquisite con la Legge Tognoli, e quindi non assoggettate ad alcuna deroga, non possono mai essere alienate separatamente all'abitazione alla quale si riferiscono. Credo proprio che tu possa fare ciò che vuoi, per quanto riguarda i box, senza bisogno di regolarizzare alcunché.
     
  4. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Sicuramente @ensiro dovrà informarsi in Comune sulla modulistica per spostare la pertinenza prima casa da un box all'altro, poichè legato alla dichiarazione prima casa (che ricordo possono essere al massimo un box singolo o doppio ,C/6, ed un magazzino o cantina ,C/2,) sono legate aliquote differenti alla rendita catastale per il calcolo dell'IMU. per cui il Comune che ti chiederà i soldi per questo, giustamente deve essere informato quale dei due e di pertinenza alla prima casa. Questo anche perchè non necessariamente 2 C/6 hanno la stessa rendita (diversa metratura) e diversa sottoclasse ad esempio uno potrebbe essere C/6 classe 2 e l'altro c/6 classe 5 (per esempio).

    Sul fatto che si possa dichiarare come pertinenziale ad prima casa un box che dista a 200 mt quando hai un box nello stesso fabbricato dell'abitazione ho dei dubbi ma non voglio mandarti su una strada errata....per il resto ti confermo tutto.
     
  5. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Puoi fugare i tuoi dubbi, ho un box PERTINENZIALE a QUATTRO CHILOMETRI da casa (abito a Roma). Su questa tematica della pertinenzialità, la discrezionalità dei Comuni è totale.
     
  6. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    In effetti non si riesce a trovare nulla circa il criterio per considerare (naturalmente in presenza di più pertinenza di medesima classe) come pertinenziali o meno.

    L'unica cosa sicura è che per esempio i C/2, (sostanzialmente le cantine) possono essere già censite insieme all'abitazione come :
    1) accessori indiretti comunicanti (ad esempio abitazione in casa a schiera o unifamiliare dove al piano terra e primo ho l'abitazione e nel seminterrato ho la cantina)

    2) accessori indiretti non comunicanti (ad esempio abitazione in condominio di 10 piani, e cantina nel seminterrato insieme a tutte le altre cantine condominiali).

    nel caso in cui le cantine (i C/2) siano già compresi nella abitazione principale la detrazione non si ha più per i C/2, ma solo per i C/6 (autorimesse, scuderie) C/7 (tettoie).

    Per scoprire se l'abitazione è comprensiva già di cantina basta prendere la scheda planimetrica catastale dell'unità e darci un occhiata, li i vani vengono subito identificati.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina