1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. peopeo

    peopeo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mi è stato posto il quesito circa la possibilità di dare in affitto un appartamento medio piccolo (circa 70 mq) ad una famiglia numerosa (fra genitori nonni e figli saranno almeno 7 credo). Si vorrebbe sapere se esiste una norma di livello nazionale per stabilire con certezza quale può essere il numero massimo di persone per superficie abitativa. Questo per escludere conseguenze eventualmente a seguito di un esposto da parte dei vicini dato che siamo in condominio. Grazie per le cortesi risposte.
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Art. 2 Decreto Ministro della sanità 5 luglio 1975 (G.U. 18/7/1975, n. 190):
    [1] Per ogni abitante deve essere assicurata una superficie abitabile non inferiore a mq 14, per i primi 4 abitanti, ed a mq 10, per ciascuno dei successivi.
    [2] Le stanze da letto debbono avere una superficie minima di mq 9, se per una persona, e di mq 14, se per due persone.
    [3] Ogni alloggio deve essere dotato di una stanza di soggiorno di almeno mq 14.
    [4] Le stanze da letto, il soggiorno e la cucina debbono essere provvisti di finestra apribile
    .
    Quindi per 7 abitanti la superficie minima è pari a 86 mq.
    Ma occorre verificare anche la normativa regionale e il regolamento comunale d'igiene.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  3. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si può sempre risolvere la questione affittando solo a pigmei e a coloro che non superano 160 cm. di altezza e 50 kg. di peso.
    Per ridurre gli ingombri si usano letti a castello,
     
  4. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    E' chiaro che stipulando un contratto di locazione non vengono riportate le persone utilizzatrici, quindi formalmente sei a posto. Poi considera che 7 persone sottoporranno l'immobile ad un usura maggiore i locali e i servizi e la loro convivenza sarà più difficoltosa, rumorosa e via dicendo. Anche doglianze di terzi, non sono rivolte a te ma ai conduttori, che saranno chiamati a rispondere agli eventuali abusi. In fin dei conti nonni figli sono degli ospiti, più o meno occasionali. In caso di sfratto per morosità, tu devi avere un solo referente conduttore. Non riportare clausole che in casa ci saranno figli, suoceri e via discorrendo.
     
  5. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Io preferisco riportare nel contratto di locazione una clausola che chiarisca da chi verrà utilizzato l'appartamento.
    Se si tratta, ad esempio, di una coppia con figli intesto il contratto ai genitori e scrivo: "l'unità immobiliare dovrà essere destinata esclusivamente ad uso di civile abitazione dei conduttori e dei figli attualmente con loro conviventi".
    Questo per evitare che arrivino altre persone e creino problemi di affollamento, rumori, disturbi ai vicini, ecc.
    Se gli inquilini disturbano, in genere i condomini e l'amministratore si rivolgono anche al proprietario che deve porvi rimedio.
    Nel caso di una famiglia extracomunitaria (genitori e un figlio) che aveva "invitato" ad abitare stabilmente con loro altri parenti, ho fatto un esposto alla pubblica sicurezza dimostrando col contratto che gli intrusi non avevano titolo ad abitare lì. Un funzionario ha contattato gli inquilini e li ha convinti ad allontanare i parenti.
    Ovviamente questo non vale per i ricongiungimenti familiari di coniuge e figli, che sono legali.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  6. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Un consiglio. Prendi in considerazione il caso di sfratto per morosità: non andranno più via da casa. Quindi attenzione, specie se sono extra-comunitari. Poi, per carità, se sei un filantropo...
     
  7. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Uva, e se la signora restasse incinta, cosa fai: non accette l'intruso o li sfratti?
    Sull'intervento di Nemesis, aggiungerei che l'altezza dei vani deve essere abitabile, da noi è minimo m 2,70, ma potrebbe essere anche inferiore a seconda della località. Ogni camera deve avere un infisso che dà all'esterno con una superficie pari o superiore ad 1/8 della superficie del pavimento. Altrimenti è da considerare locale di sgombero. Infine, è evidente che si ha necessità di un servizio igienico.
     
  8. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ma è logico, normale e legale che i figli fanno parte del nucleo familiare! Sia quelli attuali che quelli futuri!
    Ho anche scritto che sono legali ed ammessi i ricongiungimenti familiari (un coniuge che fa arrivare dall'estero l'altro coniuge e i figli).
    Se invece arriva un parente (NON parlo della nascita di un figlio) che nel momento in cui è stato stipulato il contratto di locazione NON faceva parte del nucleo familiare dei conduttori, quella persona non ha titolo per insediarsi abitualmente nell'appartamento.
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    gianco non tutti gli appartamenti divisi, possono avere un infisso cha da all'esterno, eppure è stato rilasciato l'abitabilità
     
  10. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    a quanto mi risulta è come dice Gianco, un locale senza aperture verso l'esterno non è abitabile, può essere che vi sia un locale collegato con un altro tramite un'apertura molto gande e quest'altro abboa un'apertura in grado di soddisfare il rapporto aeroilluminante di tutti e due, altrimenti la vedi dura avere un'abitabilità.
    In alcuni casi condonati nel 1985 si è visto anche qualcosa di simile a quello che dici, ma quelli sono casi particolari
     
  11. peopeo

    peopeo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    vorrei avere se possibile qualche precisazione, cioè se questo esposto viene mandato ai vigili urbani, alla polizia o chi altro.

    Grazie a tutti per le cortesi e utili risposte.
     
  12. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Allora il minimo non è 2,70 m!
     
  13. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ti espongo il mio caso.
    Appartamento di due camere, cucina e bagno locato ad una signora filippina (quindi extracomunitaria, quindi avevo fatto regolare denuncia all'autorità di pubblica sicurezza, cioè il Commissariato di polizia della zona).
    La signora ha fatto prima il ricongiungimento familiare col figlio poi col marito. E fin qui tutto bene.
    Dopo sono arrivati altri quattro filippini: un coppia con due figli minori. Facevano troppo rumore, i vicini si sono lamentati con me proprietaria e ho dovuto chiedere spiegazioni alla mia inquilina che ha sostenuto trattarsi di sua cugina con marito e figli. Mi ha anche dato fotocopia dei loro passaporti.
    Io le ho detto che non avrei tollerato la presenza di queste persone, visto che non si trattava di ospiti temporanei. Lei ha replicato che i suoi parenti avevano già preso la residenza nel mio appartamento, il tutto a mia insaputa. Intanto i rumori e le lamentele in condominio continuavano.
    Allora sono andata al Commissariato col contratto di locazione e ho fatto un esposto. Dopo circa un mese l'inquilina mi ha detto (e ho verificato fosse vero) che i quattro parenti o presunti tali se ne erano andati. Mi ha anche telefonato un funzionario del Commissariato per chiedermi se la situazione si era regolarizzata.
    Nel mio caso il Commissariato di polizia si è attivato e mi ha permesso di risolvere il problema. Diversamente, avrei dovuto procedere legalmente contro l'inquilina per violazione della clausola contrattuale che vietava l'uso dell'abitazione da parte di persone estranee al nucleo familiare del conduttore.
     
  14. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    il minimo di altezza è 2,70 per tutte le zone fino ad una certa altitudine, per le zone di montagna è possibile adottare i m2,40 (questo in Lombardia ma credo sia anche per altre regioni)
     
  15. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    questo è solitamente compito della polizia urbana, sono loro infatti gli addetti a stabilire l'effettiva residenza di chi la richiaede e contesualmente verificano anchy el'idoneità dell'alloggio per le persone. Ogni abuso qindi va accertato da loro
     
  16. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Il rapporto aero-illuminante deve essere garantito per ogni locale, altrimenti è irregolare. Solo la legge sul condono edilizio ha permesso che fossero accettati abitabili ambienti con altezza inferiore a m 2,70, con superficie inferiore a mq 9 e con rapporto aero-illuminante insufficiente. Bontà della legge che può fare miracoli!
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Leggasi gli artt. 1 e 3 del D.M. che avevo citato.
     
  18. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Nemesis, sei unico. Hai una preparazione particolare. Evidentemente sei un addetto ai lavori. Ma non farmi cercare di qua e di la per verificare quello che dici, che è certamente esatto. Io intervengo in questo sito solo per passione, ma se ogni volta devo fare delle ricerche, perdo troppo tempo da sottrarre al mio lavoro. Scusami, non è per mancanza di rispetto ma non mi voglio accollare oneri che non mi competono e, se vogliamo non mi portano alcun vantaggio economico. Ho senso pratico e cerco di dare un aiuto a chi chiede il mio parere, senza pretendere di essere l'onnisciente.
     
  19. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Che superficie: catastale, commerciale, calpestabile....?
     
  20. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quella "abitabile": la superficie di pavimento degli alloggi misurata al netto di murature, pilastri, tramezzi, sguinci, vani di porte e finestre, di eventuali scale interne, di logge e di balconi.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina