1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti.
    Avrei la necessità di conoscere la differenza tra il pignoramento, il sequestro, la confisca. Chi m'aiuta? Grazie!
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Nel diritto italiano, si definisce pignoramento l'atto con il quale ha inizio l'espropriazione forzata. Consiste nell'atto di ingiunzione che l'ufficiale giudiziario fa al debitore di astenersi da ogni atto diretto a sottrarre alla garanzia del credito i beni ad esso assoggettati ed i frutti di essi, con l'avvertimento che qualsiasi atto compiuto su di esso sarà invalido (art. 492 c.p.c.). È disciplinato del Libro III del codice di procedura civile italiano (artt. 491 a 497).
    Il sequestro conservativo nel diritto processuale civile italiano è un mezzo di conservazione della garanzia patrimoniale è un vincolo di indisponibilità materiale e giuridica autorizzato dal giudice sui beni del debitore a fronte di apposita istanza del creditore che ha fondato timore di perdere la garanzia del proprio credito
    È una misura preventiva e cautelare chiamata a far sì che alcuni beni siano conservati in vista dell'esecuzione forzata, e svolge la sua funzione creando un vincolo assimilabile al pignoramento.
    Nell'ordinamento italiano la confisca è una misura di sicurezza patrimoniale che tende a prevenire la commissione di nuovi reati mediante l'espropriazione a favore dello Stato di cose che, provenendo da fatti illeciti penali o in altra guisa collegandosi alla loro esecuzione, manterrebbero viva l'idea e l'attrattiva del reato. Ha per oggetto le cose che servirono o furono destinate a commettere il reato (es., arnesi da scasso) e quelle che ne sono il prodotto (es., alcool distillato di contrabbando) o il profitto (es., la somma incassata da un pubblico ufficiale per compiere un atto del suo ufficio).
    La confisca, di regola facoltativa, è obbligatoria per le cose che costituiscono il prezzo del reato (l'utilità economica ricavata per commetterlo) e alle cose la cui fabbricazione, detenzione o alienazione costituisce reato, anche se non è stata pronunciata condanna (es., moneta falsa, armi di ogni tipo etc). (Wikipedia)

    In pratica il sequestro cautelativo è il primo passo che un creditore fa nei confronti di un suo debitore e per far sì che prima dei fallimenti vengano alienati dei beni.
    Il pignoramento invece è l'atto prima della vendita all'asta dei beni: immobili, terreni ecc... per poter soddisfare il creditore. Si mette in atto il pignoramento, nel caso di mutuo non onorato nei confronti di una banca, per esempio.
    Mentre nei due casi precedenti siamo nel civile (c.p.c.), è necessario l'intervento del giudice. Con la confisca invece si entra nel penale e le forze dell'ordine possono operare (e quindi confiscare) anche senza che ci sia bisogno di atto del giudice.
     
  3. marino giannuzzo

    marino giannuzzo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Anche per la confisca è necessario il provvedimento del giudice. Le forze dell'ordine lo metteranno in esecuzione.
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    gira e rigira ti portano via tutto quello che avevi impegnato, se non risolvi il problema prima, ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina