1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Sandro Carrapetta

    Sandro Carrapetta Nuovo Iscritto

    sono propietario del metà casa con mia moglie separata ( ero in separazione di beni). Lei non ha pagato un debito e la finanziaria ha chiesto la vendita all'asta della casa. Possono vendere la casa anche se io non c'entro nulla ?
    Sandro
     
  2. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Caro Sandro,
    purtroppo si.
    Però non si capisce bene a quale stadio si trova la questione. Dato che sei comproprietario e nel contempo coinvolto ti consiglio di accertare come stanno effettivamente la cose allo stato attuale interpellando la finanziaria per conoscere quale è l'effettivo debito da saldare, sentire se fosse possibile fare anche uno stralcio (cosa che ritengo in questo caso difficile- tentare non nuoce). Eventualmente valutare anche il caso di addossarti il debito ed intestarti la metà della proprietà della moglie.
    Potresti intanto verificare alla conservatoria dei registri immobiliari se sulla proprietà esiste già qualche iscrizione (per vendere la casa all'asta ,come minimo, dovrebbe essere stato effettuato un pignoramento,notificato ai proprietari)
    Penso che ti convenga prendere in mano la situazione,
    Ciao
     
    A Sandro Carrapetta piace questo elemento.
  3. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Possono vendere la quota di tua moglie, ma non mi risulta che possano vendere l'intero appartamento, visto che non è nelle sue disponibilità.
    Potrebbe peraltro essere un'opportunità per te per acquistare l'altra metà della casa a prezzo scontato rispetto a quello di mercato.
    Il rischio è che qualcuno acquisti quel 50% e che questi poi chieda al giudice la messa in vendita (sempre all'asta) dell'intero appartamento (ebbene sì, è un'eventualità possibile).
     
    A Sandro Carrapetta piace questo elemento.
  4. gcaval

    gcaval Nuovo Iscritto

    E per quale motivo, se c'è la separazione dei beni (e se non ci sono firme a garanzia)?
     
  5. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    perchè pochi comprerebbero qualcosa senza poterne usufruire. come minimo ti trovesti a pagare l'affitto sull'altra metà. potresti proporre la vendita a tua moglie ed estinguere l'ipoteca contestualmente all'acquisto.
     
  6. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Giusta la risposta di Arianna.
    Tieni conto che se hai una quota di un bene cui non puoi godere, è un tuo diritto chiedere di far vendere il bene per avere la tua quota.
    È usato come stratagemma per acquistare l'appartamento intero a prezzo stracciato e poi magari rivenderlo lucrando sulla differenza di prezzo.
     
  7. gcaval

    gcaval Nuovo Iscritto

    Si calma, la fate un po' troppo facile. Capisco che ci sia qualche professionista border-line che voglia approfittare di tutto e di tutti. Ma la cosa è un po' diversa da come la mettete.
    Punto primo. l'immobile va all'asta solo per il 50%. Quindi ci deve essere qualcuno disposto a comprarselo.
    Una volta acquisita quella metà, bisognerebbe andare per vie legali (causa) e chiedere al giudice che venga venduto all'asta in quanto una delle due parti che possiede il 50% (quella che lo ha comprato all'asta) non vuole più abitarci.
    Altrimenti si chiama esproprio, e a quale titolo verrebbe fatto?
     
  8. walking

    walking Nuovo Iscritto

    ciao,
    io mi occupo di aste immobiliari,
    ti posso garantire che frazioni di immobili a meno che non vadano all'asta a prezzo STRA STRA STRACCIATO (esempio 1/4 del valore) non trovano nessun offerente... questo da sempre, proprio perchè un investitore cerca un affare veloce e lucrativo, non di bloccare i suoi soldi x decine d'anni.
    Quindi io al posto tuo seguirei la casa finchè non andrà all'asta x magari comprarla al secondo o terzo esperimento d'asta (ogni esperimento andato deserto comporta il 20% di ribasso ...)
    ciao
    fammi sapere
    :fico:
     
    A gcaval piace questo elemento.
  9. mtr

    mtr Membro Attivo

    La vendita giudiziale comprende l'intero bene oggetto di disputa.
    Infatti viene utilizzata nei casi in cui uno dei comproprietari non voglia vendere o risarcirre l'altra parte.
    Dunque non si tratta di metterre all'asta il 50%, ma tutta l'u.i. e ilricavato andrà parte ad uno e parte all'altro proprietario.
    Il marito si vedrà consegnare una cifra -molto probabilmente ben inferiore al prezzo di mercato- e se ne dovrà stare.
    Altrimenti cerchi di rilevare la quota, come suggerito da Fontanelli.
     
  10. gcaval

    gcaval Nuovo Iscritto

    Non è assolutamente vero. Ma scherziamo? Ma dove le leggete queste storie?

    State mettendo sullo stesso piano due cose diverse. Un conto è il pignoramento di una frazione dell'intera proprietà a causa di debiti non pagati del proprietario di quella frazione, un conto è che uno dei due proprietari vuol vendere la sua quota, l'altro no. A quel punto un giudice deciderà se vendere l'intera piena proprietà all'asta.
    Ma sono due cose che non c'entrano nulla.
     
    A mino1949 piace questo elemento.
  11. mtr

    mtr Membro Attivo

    Queste sono le tue prime note postate.
    Dovevo capire qualcosa di diverso se c'è scritto 'la vendita all'asta della casa'?
     
  12. gcaval

    gcaval Nuovo Iscritto

    La risposta a "Possono vendere la casa anche se io non c'entro nulla ?" è si, possono chiedere la vendita all'asta del 50% dell'immobile, ossia la proprietà intestata alla moglie.
     
  13. mtr

    mtr Membro Attivo

    Bene, credo che Sandro sarà felice della risposta sintetica.
    Gli auguro i migliori sviluppi.
     
  14. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Sandro afferma esserci già un esecuzione pendente, dal che ne consegue che dovrà estinguere la procedura esecutiva, pertanto la prima cosa da fare è quella di conoscere se l'ex moglie abbia contratto solo debiti con la finanziaria, oltre chiaramente al quantum vantato da essa, altrimenti ci potrebbero essere altri creditori intervenuti, e la situazione si complica.
    Quanto detto da tovrm è giusto, e offre materia di riflessione, in quanto tu potresti acquistare all'asta quel 50% a prezzo di sconto, anche se talvolta puoi incontrare lo speculatore che acquista la proprietà indivisa con un preciso obiettivo, negativo per te. Ma ciò non succede con frequenza, pertanto avrai delle buone chance.
    Importante è seguire l'andamento dell'asta e parteciparvi. Potrai acquistare anche a mezzo mutuo.
    Comunque, prima di tutto occorre avere l'dee chiare e conoscere a fondo la quantità dei debiti contratti, in quanto potrebbe convenire anche trovare una soluzione transattiva.
    Assumi tuute le informazioni del caso e fai le necessarie precisazioni.
     
  15. gcaval

    gcaval Nuovo Iscritto

    :ok::ok::ok:
     
  16. Sandro Carrapetta

    Sandro Carrapetta Nuovo Iscritto

    mi sto muovendo per sapere se si tratta di un solo creditore
     
  17. mtr

    mtr Membro Attivo

    In bocca al lupo!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina